Notechis scutatus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Serpente tigre
Tiger snake 2.jpg
Notechis scutatus
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Reptilia
Ordine Squamata
Sottordine Serpentes
Famiglia Elapidae
Genere Notechis
Boulenger, 1896
Specie N. scutatus
Nomenclatura binomiale
Notechis scutatus
Peters, 1861
Sinonimi

Hoplocephalus ater, Naja scutata, Notechis ater, Notechis ater, Notechis scutatus, Notechis scutatus, Notechis scutatus ater

Il serpente tigre (Notechis scutatus Peters, 1861) è un serpente velenoso che abita l'Australia meridionale, comprese le sue isole costiere e la Tasmania. Questi serpenti variano il loro colore, spesso fasciato come quelle delle tigri. Tutte le sottospecie del genere Notechis hanno diverse caratteristiche descritte in ulteriori suddivisioni di questo gruppo.

Areale[modifica | modifica sorgente]

Limitato a vivere in regioni subtropicali dell'Australia.

Aspetto[modifica | modifica sorgente]

I serpenti tigre sono un folto gruppo di distinte specie, che possono essere isolati o in gruppo, con estrema variabilità in termini di dimensioni e di colore delle fasce che di solito tuttavia sono si colore giallo scuro. La colorazione è composta da verde oliva, giallo, arancione-marrone o nero, la parte inferiore del serpente è gialla o arancione.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Comportamento[modifica | modifica sorgente]

I serpenti tigre australiani sono aggressivi, e attaccano ogni qualvolta è loro possibile. Quando lo si minaccia si appiattisce al suolo sollevando la testa in una tipica posizione preliminare d'attacco. È noto per le sue finte di attacco e colpisce con precisione infallibile. Il serpente tigre usa il veleno per uccidere la preda. Tollera le basse temperature; il serpente può essere attivo per tanti giorni.

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

I serpenti tigre australiani possono partorire tra 12 a 40 piccoli, un eccezionale record è stato di 64 da un esemplare.

Interazioni con l'uomo[modifica | modifica sorgente]

Possono mordere se si sentono minacciati, pertanto sono potenzialmente mortali per l'uomo.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Notechis scutatus in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.1, IUCN, 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

rettili Portale Rettili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rettili