Notazione Z

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg
A questa voce o sezione va aggiunto il template sinottico {{Linguaggio di programmazione}}
Per favore, aggiungi e riempi opportunamente il template e poi rimuovi questo avviso.
Per le altre pagine a cui aggiungere questo template, vedi la relativa categoria.

La notazione Z è un linguaggio di specifica formale utilizzato per la descrizione e modellazione di sistemi informatici. Il suo nome deriva dalla teoria degli insiemi di Zermelo - Fraenkel.

Descritta per la prima volta nel 1974 da Jean-Raymond Abrial, la notazione Z è stata standardizzata dall'ISO nel 2002. È basata sulla notazione della teoria assiomatica degli insiemi, del lambda calcolo e della logica del primo ordine. Le espressioni sono tipate.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Informatica Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Informatica