Nota di credito

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Una nota di credito è un documento emesso da un'impresa al fine di permettere lo storno di resi e abbuoni da parte di un'altra impresa, cliente della prima.

Nella pratica, accade che alcuni articoli venduti, consegnati e fatturati possano risultare difettosi o in eccesso: tuttavia, esistendo una fattura, l'azienda cliente non può semplicemente restituire la merce giudicata difettosa o di troppo, in quanto la fattura esplicita la quantità di merce effettivamente venduta e sulla quale gravano tributi vari. L'azienda fornitrice, una volta informata dall'azienda cliente, provvederà alla verifica della situazione e all'eventuale emissione del documento apposito, la nota di credito appunto, che permetterà all'azienda cliente di stornare parte della merce già fatturata, insieme al relativo importo iscritto nei libri contabili e l'IVA.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

economia Portale Economia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di economia