Nostra Signora della Carità del Cobre

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nostra Signora della Carità del Cobre
Venerato da Chiesa cattolica
Santuario principale Santuario di Nostra Signora della Carità del Cobre
Ricorrenza 8 settembre
Patrono di Cuba

Nostra Signora della Carità del Cobre (in spagnolo, Nuestra Señora de la Caridad del Cobre) è uno dei titoli attribuiti a Maria. Viene chiamata anche Vergine della Carità del Cobre (Virgen de la Caridad del Cobre), Carità del Cobre (Caridad del Cobre) o più semplicemente "Cachita".

Venne proclamata patrona di Cuba nel 1916 da papa Benedetto XV. Nel 1998, papa Giovanni Paolo II officiò ufficialmente tale designazione, nel corso della sua visita sull'isola caraibica.

Nella corrente sincretica Orisha, si identifica con Oshun.

La Virgen de la Caridad del Cobre "la Cachita"[modifica | modifica wikitesto]

Così è affettuosamente chiamata da tutti i cubani che ne sono devotissimi. La tradizione racconta che una mattina di fine 1612 tre schiavi che lavoravano nella miniera di rame di Barajagua, Juan Morteno africano di dieci anni, accompagnato dai due fratelli, di puro sangue indio, Rodrigo e Juan de Hoyos, partirono alla volta delle saline nei pressi della Bahía de Nipe alla ricerca di sale. Giunti in quel luogo, a causa del mare agitato, si accorsero che non era possibile raccogliere sale. Cercarono allora rifugio e solo dopo tre notti e tre giorni riuscirono a partire su di una canoa per dirigersi verso le saline della costa. Non era molto che navigavano quando videro sopra le onde un oggetto bianco: da cosi lontano in mezzo alle onde, sembrava essere il cadavere di un qualche uccello marino. All'improvviso con grande sorpresa si accorsero che era invece una immagine della Vergine posta sopra una tavola. Presero l’immagine e la deposero nella canoa; fu lì che lessero sulla tavola questa iscrizione: "Io sono la Virgen de la Caridad". Sistemata la Virgen nella canoa, ma senza aver raccolto sale, tornarono a Barajagua dove già era arrivata la notizia. L’immagine fu portata sull'altare maggiore della chiesa parrocchiale e un uomo di grande fede, di nome Marías de Olivera, si offrì di dedicarsi al suo servizio. Virgen de la Caridad è una piccola statua appoggiata sulla sua base rotonda, nel braccio sinistro sostiene il Bambino Gesù che a sua volta sorregge un globo terracqueo. Successivamente fu portata al centro minerario "El Cobre" e qui già nel 1628 per la piccola icona fu costruito un eremo. I soldati Veterani della Guerra di Indipendenza chiesero a Sua Santità Papa Benedetto XV di coronare la Madonna della Caridad Patrona di Cuba che lo fece nel 1936. San Giovanni Paolo II durante una Visita Pastorale a Cuba, essendo devotissimo alla Madonna, ripeté il gesto nel 24 Gennaio del 1998. Il Santuario de Nuestra Señora de la Caridad è situato nel villaggio El Cobre, a 16 km circa da Santiago. La Fede per i cubani è di importanza vitale, è la linfa che fa pulsare i corpi e vibrare le menti, ogni azione ne è intrisa e ogni luogo ne porta il profumo, ogni pensiero è dedicato alla spiritualità. Fin dall'arrivo delle navi negriere che sbarcavano sulle sponde atlantiche schiavi provenienti dall'Africa, che nudi e maltrattati attraversavano l'oceano, portando con loro la sola fede, solo con questa e tramite questa che riuscivano a sopravvivere alla lunghe e dure traversate e alle pene loro inflitte. L'incontro con i Missionari Gesuiti e Domenicani arrivati con gli spagnoli, fece sì che le fedi più diverse e antiche si fusero con quelle dei colonizzatori, creando a volte delle vere e proprie mescolanze, sintetizzate poi nel sincretismo della Santeria (così spregiativamente chiamata dagli spagnoli per la forte devozione verso i Santi, che è però come una carta a due facce, nascondere le divinità importate dal continente nero) oggi definita religione tradizionale arricchita di folclore, delle ritualità, delle musiche e dei balli ad essa dedicati. Fino dai primi decenni del XX secolo le influenze Cattoliche provenienti dal Vecchio Continente, in particolare modo dalla Spagna, hanno fatto mantenere un alto livello di Cristianità a tutti i paesi caraibici. Anche durante gli anni del dopo Rivoluzione i cubani hanno mantenuto alta l'attenzione per la fede, ma la importantissima visita del Santo Padre Giovanni Paolo II nel 1998 ha marcato fortemente il percorso di fede dei cubani, con un vero e proprio risveglio anche di quelle anime assopite e rivolte agli interessi più terreni.

Nicolae Iorga - Notes et extraits pour servir à l’histoire des croisades au XVe siècle. Volumul 2.pdf

fonte:[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ fonte.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Cattolicesimo Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cattolicesimo