Northrop Tacit Blue

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Northrop Tacit Blue
Tacit Blue in volo
Tacit Blue in volo
Descrizione
Tipo Dimostratore stealth
Equipaggio 1
Costruttore Northrop
Data primo volo Febbraio 1982
Esemplari 1
Dimensioni e pesi
Lunghezza 17 m
Apertura alare 14.7 m
Altezza 3.2 m
Peso carico 13 606 kg
Prestazioni
Velocità max 461.88 km/h
Tangenza 9 144 m

[senza fonte]

voci di aerei militari presenti su Wikipedia

Il Northrop Tacit Blue fu un aereo dimostratore tecnologico creato come esempio per un aereo da ricognizione stealth da bassa quota con poca probabilità di essere intercettato dai radar e altri sensori, e per questo avere una alta probabilità di sopravvivenza.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Svelato dall' U.S. Air Force il 30 aprile 1996, il Programma di Dimostrazione Tecnologica Tacit Blue fu progettato per realizzare un aereo capace di monitorare continuamente la situazione a terra al di là del campo di battaglia e dare informazioni sul bersaglio in tempo reale al centro di comando terrestre. Il Tacit Blue rappresenta la componente 'nera' di un grande programma, che mira a convalidare il concetto di attacchi di massa in formazioni, armate di munizioni intelligenti. Il dimostratore radar Pave Mover provvede alla porzione non stealth del programma di puntamento, dove il Tacit Blue era inteso per dimostrare una capacità simile, ma stealth.

Il Tacit Blue, soprannominato "la balena," era caratterizzato da una coda a V, una fusoliera ricurva e da una presa d'aria posizionata in cima alla stessa, per fornire aria ai due propulsori. Il Tacit Blue impiega un quadruplo ridondante, digitale, sistemi di controlli di volo fly-by-wire per aiutare a stabilizare l'aereo sulla sua asse longitudinale a direzionale.

La tecnologia di sensori sviluppati per il Tacit Blue è ora usata nell'aereo E-8 Joint STARS.

Impiego operativo[modifica | modifica wikitesto]

L'aereo compì il suo primo volo nel febbraio 1982, e successivamente fece altri 135 voli in un periodo di tre anni. L'aereo ha volato per tre o quattro volte alla settimana e spesso più di una volta al giorno. Dopo aver speso circa 250 ore di volo, l'aereo venne messo in deposito nel 1985. Nel 1996, il Tacit Blue venne messo in mostra al National Museum of the United States Air Force della Wright Patterson Air Force Base, vicino Dayton, Ohio. Il Tacit Blue è visibile nell'Hangar Presidenziale, situato in lontananza dall'esposizione principale del museo. [1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ National Museum of the USAF Fact Sheet

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]