Norðurland eystra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Norðurland eystra
regione
Dati amministrativi
Stato Islanda Islanda
Capoluogo Akureyri
Territorio
Coordinate
del capoluogo
65°41′N 18°06′W / 65.683333°N 18.1°W65.683333; -18.1 (Norðurland eystra)Coordinate: 65°41′N 18°06′W / 65.683333°N 18.1°W65.683333; -18.1 (Norðurland eystra)
Superficie 21 968 km²
Abitanti 29 006[1] (2011)
Densità 1,32 ab./km²
Comuni 13
Altre informazioni
Fuso orario UTC+0
ISO 3166-2 IS-6
Localizzazione

Norðurland eystra – Localizzazione

Il Norðurland eystra (Regione del nord-est) è una delle otto regioni islandesi, è collocata nella zona nord-est del Paese. La città più grande è Akureyri, con i suoi 17.300 abitanti.

Geografia[modifica | modifica sorgente]

Golfo della città di Akureyri.

Il territorio della regione è caratterizzato dai sedimenti lavici prodotti dal vulcano Krafla, nell'interno si può ammirare il lago Myvatn, e le cascate Dettifoss all'interno del Parco Nazionale Jökulsárgljúfur; le coste sono ricche di fiordi, famosi per la loro bellezza. Nell'entroterra si trova la regione di Thingeyjarsyla, una delle più tipiche islandesi, ma anche una delle meno popolate vallate del Paese[2]. L'Eyjafjörður, il fiordo più lungo d'Islanda, si trova nel versante occidentale della regione; la capitale Akureyri si affaccia proprio sull'apice centrale delle sue coste.

Economia[modifica | modifica sorgente]

Vista sul parco del lago Myvatn.

La capitale Akureyri è la zona più industrializzata e popolosa dell'intera regione, a differenza delle altre città islandesi Akureyri è quella che più si avvicina allo stile ed al gusto europeo: la città è ricca di giardini e parchi pubblici. Rappresenta la prima città per tasso di occupazione e industrializzazione dell'intera Islanda. Qui ha sede la maggiore holding finanziaria: la KEA che rappresenta il più grande gruppo in termini di fatturato dello Stato.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Una saga vuole che la fondazione della capitale sia avvenuta per opera dei vichinghi. Durante la Seconda guerra mondiale è diventata una base aerea importante per la RAF.

Turismo[modifica | modifica sorgente]

La regione è servita da una discreta rete di trasporti pubblici su ruota, e alcuni voli locali, è frequentata da escursionisti ed appasionati di pesca. Molti turisti ricorrono all'autostop per i loro spostamenti.

Comuni[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Statistics Iceland, Popolazione per regione. Consultato il 7 marzo 2011
  2. ^ Andrew Evans, Iceland, 2nd, Bardt, 2008, pag.331

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Islanda Portale Islanda: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Islanda