Non per soldi... ma per amore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Non per soldi... ma per amore
Titolo originale Say Anything...
Paese di produzione USA
Anno 1989
Durata 100 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia romantica
Regia Cameron Crowe
Soggetto Cameron Crowe
Sceneggiatura Cameron Crowe
Produttore Polly Platt
Fotografia László Kovács
Montaggio Richard Marks
Musiche original songs Anne Dudley, Richard Gibbs; altre: AA.VV.
Scenografia Joe D. Mitchell
Costumi Jane Ruhm
Trucco Cheri Minns
Interpreti e personaggi
Premi

Non per soldi... ma per amore (Say Anything...) è una commedia romantica uscita nel 1989 e diretta da Cameron Crowe. Questo film è ricordato per la grande prestazione di John Cusack. Nel 2002 Entertainment Weekly lo ha premiato come la miglior commedia romantica moderna, la stessa rivista lo ha messo anche all'undicesima posizione tra i migliori 50 Highschool Movie di sempre.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il film si svolge a Seattle; Lloyd Dobler (John Cusack) è un mediocre studente e aspirante kickboxer, al contrario di Diane Court (interpretata da Ione Skye) che ha appena vinto una borsa di studio per l'Inghilterra e che sa cosa vuole dalla vita. Ma se le ambizioni di Diane sono concrete nel futuro, è nel presente che la ragazza non vive: accettando di uscire con Lloyd, Diane non solo scoprirà il mondo al di là dei libri ma soprattutto il lato romantico di Lloyd. Tuttavia la cattiva opinione del padre di Diane (interpretato da John Mahoney) nei confronti di Lloyd, le indagini da parte del fisco sulla famiglia Court, e l'imminente partenza per l'Inghilterra, farà vacillare il rapporto tra i due ragazzi.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • La canzone in sottofondo nella scena in cui Lloyd e Diane fanno l'amore è In your eyes di Peter Gabriel.
  • Nel 14º episodio della settima stagione di South Park, Stan fa il verso a Lloyd: lasciato dalla sua fidanzatina, Stan le fa una serenata con lo stereo come nel film. Purtroppo, invece di In your eyes, inserisce nello stereo una canzone movimentata di Peter Gabriel.
  • Il film riflette, nel doppiaggio italiano, la cultura paninara dell'Italia anni ottanta: Lloyd pronuncia la parola "pirla", e gli amici di Lloyd dicono "squinzie".
  • John Cusack e Jeremy Piven si ritroveranno sul set qualche anno più tardi per un'altra commedia romantica: Serendipity del 2001.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema