Non iscritti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Non iscritti è la denominazione del gruppo parlamentare o di una sua componente in cui confluiscono gli eletti in assemblee legislative che non appartengono ad alcun altro gruppo politico. Ciò può avvenire sia in conseguenza di una decisione strategica del singolo deputato, sia a causa di un'insufficiente consistenza numerica del partito politico.

Parlamento italiano[modifica | modifica sorgente]

Nel Parlamento italiano, quella dei non iscritti costituisce una componente interna al gruppo misto.

Alla Camera, dove è richiesta l'adesione di venti parlamentari per costituire un gruppo autonomo, è possibile costituire una componente interna al gruppo misto in presenza di dieci deputati, ovvero di tre deputati la cui componente rifletta la lista di elezione. In caso contrario, i deputati risultano non iscritti. All'inizio della XVI legislatura, ad esempio, alla Camera sono risultati non iscritti i deputati:

Al Senato sono necessari dieci parlamentari per dar luogo ad un gruppo autonomo, mentre è sufficiente un solo senatore per costituire una componente interna al misto.

In ogni caso, si risulta tra i non iscritti se un parlamentare non opta per l'iscrizione ad alcun gruppo politico.

Parlamento europeo[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Non Iscritti (Parlamento europeo).

Nel Parlamento europeo la costituzione di un gruppo parlamentare autonomo è subordinata alla presenza di 25 parlamentari che siano affiliati a un partito nazionale ovvero a un partito politico europeo e che provengano da almeno sette differenti stati; i membri del gruppo, poi, devono essere legati dagli stessi ideali e programmi. Per quest'ultimo motivo, gruppi come quello Tecnico dei Deputati Indipendenti (TDI), che pure sono esistiti brevemente in passato, non sono più ammessi. Nel caso in cui questi requisiti non sussistano, i parlamentari risultano non iscritti.