Nome (diritto)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il nome è un attributo della personalità, utilizzato per individuare e identificare una persona.

Persone fisiche[modifica | modifica sorgente]

Il nome, per le persone fisiche, comprende:

  • Il prenome o nome di battesimo: è dato dai genitori all'atto della registrazione presso l'ufficio di stato civile, per evitare casi di omonimia.
  • Il cognome o il nome patronimico: è il nome della famiglia, volto a distinguere una persona da altri membri della società.

La scelta del nome è lasciata alla discrezione dei genitori o di coloro che hanno la potestà del registrando o un potere decisionale (giudici), anche se in alcune culture esistono norme speciali che determinano il nome della persona.

Le leggi generalmente pongono dei limiti, al fine di evitare la scelta di nomi ridicoli o degradanti o che si prestino a malintesi anche di natura sessuale.

Persone giuridiche[modifica | modifica sorgente]

Il nome delle persone giuridiche, come per esempio di associazioni, società e fondazioni, viene definito nel loro atto costitutivo, e si indica con il termine «ragione sociale».

antroponimi Portale Antroponimi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antroponimi