Nodosaurus textilis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Nodosaurus textilis
Stato di conservazione: Fossile
Periodo di fossilizzazione: Cretacico
Nodosaurus 500 TWA.JPG
Ricostruzione di Nodosaurus textilis
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Tetrapoda
Classe Reptilia
Sottoclasse Diapsida
Infraclasse Archosauromorpha
Superordine Dinosauria
Ordine Ornithischia
Sottordine Thyreophora
Infraordine Ankylosauria
Famiglia Nodosauridae
Genere Nodosaurus
Marsh, 1889
Specie Nodosaurus textilis
Nomenclatura binomiale
Nodosaurus textilis
Marsh, 1889

Il nodosauro (Nodosaurus textilis Marsh, 1889) era un dinosauro erbivoro vissuto all'inizio del Cretacico superiore (Cenomaniano, circa 95 milioni di anni fa); i suoi resti sono stati rinvenuti in quello che oggi è il Wyoming.[1]

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Conosciuto attraverso un solo scheletro parziale descritto da Othniel Charles Marsh nel 1889, il nodosauro è però molto noto nella letteratura paleontologica in quanto è l'esemplare che dà il nome alla famiglia dei nodosauridi, ovvero i dinosauri corazzati vissuti principalmente nel Cretaceo sprovvisti di una mazza caudale ma dotati di lunghe spine ai fianchi. Scientificamente il nodosauro è un dinosauro piuttosto oscuro, conosciuto imperfettamente e spesso ricostruito in modo errato: ad esempio, nelle ricostruzioni classiche il nodosauro è sprovvisto delle caratteristiche spine laterali allungate, e anche la corazza stessa sembra "leggera". Il nodosauro, in ogni caso, è caratterizzato da un insolito allungamento delle zampe posteriori e da una particolare "trama" della corazza dorsale. Altre specie spesso attribuite a Nodosaurus, come N. coleii, N. sternbergi e N. landerensis, sono ora ritenute appartenere ad altri generi di nodosauridi o di forme simili.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Nodosaurus textilis in Fossilworks. URL consultato il 2 agosto 2014.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]