Nobuta o produce

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Nobuta wo Produce)
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Nobuta o produce
Nobuta wo Produce.png
Shuji e Akira cercano, nel terrazzino sul tetto della scuola, di aiutare Nobuko a diventare popolare.
Titolo originale 野ブタ。をプロデュース
Paese Giappone
Anno 2005
Formato serie TV
Genere Scolastico, sentimentale, commedia
Stagioni 1
Episodi 10
Durata 46 min (episodio)
Lingua originale Giapponese
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio 16:9
Colore Colore
Audio Stereo
Crediti
Narratore Kazuya Kamenashi
Regia Hitoshi Iwamoto, Noriyoshi Sakuma
Soggetto Gen Shiraiwa
Sceneggiatura Izumi Kisara, Yusuke Watanabe
Interpreti e personaggi
Musiche Yoshihiro Ike
Produttore Kono Hidehiro, Koizumi Mori, Jun Shimoyama
Produttore esecutivo Hitoshi Iwamoto, Keiichi Kitagawa, Osamu Sakuma Kei
Casa di produzione Total Media Communication
Prima visione
Prima TV Giappone
Dal 15 ottobre 2005
Al 17 dicembre 2005
Rete televisiva NTV
Premi
  • 47th Television Drama Academy Awards: Miglior Dorama;
  • Miglior Attore (Kazuya Kamenashi);
  • Miglior Attrice co-protagonista (Maki Horikita);
  • Miglior Regia;
  • Miglior Sceneggiatura;
  • Miglior Musica;
  • 9th Nikkan Sports Drama Grand Prix (2005-06): Miglior Attore (Tomohisa Yamashita).

Nobuta o produce (野ブタ。をプロデュース Nobuta o purodyūsu?) letteralmente Produrre Nobuta, è un dorama stagionale autunnale prodotto e trasmesso nel 2005 a cura di NTV in 10 puntate da 45 min l'una, tranne la prima che dura un'ora ed uno Special di presentazione che precede l'intera serie: essendo l'intera serie inedita in Italia, è disponibile solo tramite sottotitoli grazie all'opera del tutto gratuita di fansub di appassionati.

Si basa sul romanzo omonimo dello scrittore Gen Shiraiwa, che fu in patria un bestseller di successo appena pubblicato nel 2004. L'autore ebbe ad affermare che s'ispirò al fenomeno delle Morning Musume, gruppo Jpop tutto al femminile in cui per l'appunto ragazze del tutto normali diventano di colpo famose, proprio quello che i due ragazzi protagonisti vogliono far diventare l'amica Nobuta.

La storia segue la vita di tre studenti delle superiori: Shūji e Akira sono due adolescenti che frequentano il locale liceo cittadino, non potrebbero essere tra loro più differenti (sia nel carattere che nell'esteriorità), ma dovranno collaborare per cercare di trasformare la nuova compagna di classe Nobuko da timida, chiusa in sé stessa ed impaurita qual è, nella ragazza più popolare della scuola. L'impresa è irta di difficoltà ma loro non demordono tanto facilmente dall'intento che si sono prefissati.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

« Per quella ragazza che riservava rancore per tutto ciò ch'esisteva al mondo; e per questo stupido ragazzo convinto che tutto ciò che c'è in questo mondo esista solo per lui... a causa loro, i miei pacifici giorni di scuola, lentamente, iniziarono a complicarsi. Ma a quel tempo non me ne rendevo ancora conto. Non mi va di parlare... della mia vita dopo questo punto. Shuji »

La vicenda viene raccontata in prima persona attraverso gli occhi del protagonista, come fosse tutto un lontano ricordo riguardante la sua giovinezza ma grazie al quale riuscì a cambiare la direzione della propria vita.

Shuji è tra i ragazzi più popolari del suo liceo, sempre pronto e disponibile, affabile con tutti e desideroso di compiacere il prossimo (forse anche troppo per esser completamente sincero). Ufficialmente fidanzato con Mariko, una delle ragazze più ammirate e stimate, che però sembra non amare veramente.

Akira invece, suo compagno di classe, è un tipo stravagante e senza alcun amico, in definitiva un solitario, anche se un espansivo ed estroverso di carattere: ciò è attribuibile al fatto che non riesce a legare immerso com'è in un ambiente di pura superficialità, con gente che sembra basarsi solo sulle apparenze e nient'altro.

Un bel giorno una ragazza, timidissima e spaurita, Nobuko, si trasferisce nella loro scuola: viene subito presa di mira, (com'era facile da prevedere) da un gruppetto di ragazze. Lei subisce passivamente, non sembrando aver né la forza né il coraggio d'opporsi alla prevaricazione e al bullismo. Shuji ed Akira, stranamente incrociatisi, decidono assieme di provar a far qualcosa per aiutare Nobuko: la vogliono far diventare popolare, la migliore e la più bella, a dispetto di tutte quelle altre che la trattano male. Da Nobuko riusciranno a produrre Nobuta, realizzeranno il "Nobuta Power!".

I vari episodi si snodano lungo gli avvenimenti quotidiani dei 3, ed hanno a che fare coi tentativi dei 2 ragazzi per render Nobuko più attraente agli occhi dei compagni. Nel frattempo, un misterioso ed inquietante personaggio tenta subdolamente di vanificare tutti gli sforzi da loro intrapresi. Ma il terzetto non molla e tira via diritto per la sua strada, superando sempre con ingegno le varie prove che gli vengono messe davanti (dal destino e dagli umani), per intralciar loro il cammino.

Shuji si troverà da un certo momento in poi a dover fare anche i conti con la sua perdita di popolarità, dopo esser stato colto in fallo a mentire a Mariko, e poi per non aver assistito un compagno di classe mentre questi veniva picchiato per strada da alcuni teppisti. Nonostante ciò oramai Shuji ha preso coscienza che, qualunque cosa possa mai accadergli, avrà sempre al suo fianco e non perderà mai gli unici e soli veri amici che abbia mai avuto, e cioè Akira e Nobuko. Rimarranno sempre lì per lui pronti a sostenerlo.

Si verrà infine a sapere che la misteriosa persona che li sabotava altri non era che Aoi, la prima amica che Nobuta avesse mai avuto: e qui si aprirà un altro dilemma per i 2, riguardante l'amicizia e la sincerità.

Nell'episodio finale, Shuji viene a sapere che la sua famiglia si dovrà spostare in un'altra città per motivi inerenti al lavoro del padre: sarà costretto quindi a lasciare Tokyo e trasferirsi ma Akira lo segue trasferendosi anche lui nell'identica scuola di Shuji. Nel frattempo Nobuko, divenuta ormai Nobuta, è lasciata sola a Tokyo: ma ormai ha risolto i suoi problemi di timidezza e può anche fare a meno dei suoi "cavalieri". È finalmente in grado di sorridere al cielo e al mondo intero. Divenuta anche molto popolare tra gli altri studenti, non è più vittima di scherzi e prese in giro.

Il finale mostra come i nostri 3 protagonisti siano in grado, ognuno nel proprio contesto e col proprio peculiare carattere, di vivere sinceramente ed apertamente alla luce del sole senza compromessi sociali ipocriti e fasulli. Questo dopo aver appreso l'autentico significato delle parole amicizia e amore.

Differenze col romanzo[modifica | modifica wikitesto]

"La vita è noiosa e tutto nel mondo è come un semplice gioco": questo è quello che finora ha sempre pensato dentro sé Shūji, tipico studente modello al 2º anno di liceo, bravo sia negli studi che nello sport. Intimamente arrogante, insulta e disprezza col pensiero tutti i suoi superficiali e finti amici; tutte le persone con cui è in contatto e che ha intorno le considera inferiori a sé, puerili e stupide. Ma esteriormente la sua ipocrisia gli ha permesso di essere benvoluto

Nel libro, diversamente da quanto accade nella serie televisiva, Shinta è un ragazzino cicciottello; appena trasferitosi nello stesso liceo di Shūji, proprio per questo suo accenno di pinguedine diviene ben presto vittima predestinata di prese in giro e scherzi crudeli e soprannominato "Shinoda-cinghiale selvatico", giungendo infine a subire violenze anche gravi e vero e proprio bullismo. Shūji, accortosi del fatto, lo salva in un'occasione e da quel momento diventa per Shinta il proprio benefattore: s'impegnerà (inizialmente non molto seriamente, come passatempo, non provando granché interesse in quel che fa) per farlo accettare dagli altri.

Inizia così la 'produzione del maialino' coi capelli lunghi e dall'apparenza sporca in un ragazzo popolare e dalla vita sociale accettabile, il tutto all'interno d'un rapporto umano tra i due coetanei a volte comico, altre più serio e profondo. Il bello e favorito da tutti Shūji comincerà a provare anche un accenno di gelosia nei confronti del 'maialino' inizialmente rifiutato dal mondo, per quel suo carattere fondamentalmente buono, onesto e gentile che lui non è mai riuscito ad essere. Alla fine si lasceranno quando Shūji sarà costretto a cambiare scuola: lascerà dietro di sé l'amico oramai quasi perfettamente integrato, il suo compito ha avuto successo e il 'maialino' è stato prodotto.

Nella nuova città e in mezzo ad altre persone mai viste prima, Shūji divenuto più forte e sicuro di sé proverà ad impegnarsi questa volta a 'produrre se stesso' cancellando le sue parti più negative. Inoltre il personaggio di Akira è stato aggiunto appositamente per la trasposizione in fiction.

Protagonisti[modifica | modifica wikitesto]

« Anche oggi, anche se è dura, dovrò fingere d'essere il Kiritani Shuji amichevole e servizievole che tutti conoscono e pretendono che io sia »
Tratta ogni cosa nella vita proprio come fosse un gioco senza importanza, quindi la vive in definitiva come una grossa bugia. Egli ritiene inizialmente che, mantenendo intatta la sua facciata "cool", abbia più possibilità di passar indenne lungo le avversità ed imposizioni della vita; sceglie così di nascondere interamente la propria reale personalità, ma nell'interiorità di se stesso è sempre stato una persona sola ed isolata nell'Anima che si tiene tutto dentro.
Pur non amando la bella e gentile Mariko, continua però a pranzare con lei ogni giorno, scambiandosi anche i bento a volte. Schiavo delle apparenze, segue quel proprio 'tran tran' di finzione accuratamente deciso e voluto; questo almeno fino al giorno in cui non si troverà coinvolto nelle vite di Akira e Nobuka: sarà costretto a gettar definitivamente la maschera indossata fino ad allora, vivendo onestamente con se stesso.
Comprende col tempo sempre più che riesce ad esser e sentirsi pienamente se stesso solo quando si trova in compagnia dei suoi due eccentrici compagni di classe; arriva a considerare i due come gli unici amici veri che abbia mai avuto. Mettendo le aspettative altrui sempre davanti alle proprie, come finora ha fatto, non ha mai avuto il potere di dir di no (cosicché la sua autentica natura è rimasta celata); d'ora in poi invece imparerà a ribellarsi alla situazione in cui si trova, se ciò lo richiede.
« Sono un ragazzo che non vuole fare niente »
Trova sempre qualche modo per urtar "amichevolmente" i nervi a Shuji, per la sua goffaggine e indecisione; nonostante ciò si troveranno ben presto ad aver un obiettivo in comune. Il suo forte senso di giustizia a volte si contrappone con l'amico preoccupato per le apparenze e desideroso di mantener sopra ogni altra cosa l'equilibrio con l'ambiente circostante.
Egli non ha la minima intenzione di seguir le orme del padre, presidente di una grande società e, proprio per vivere libero dalle imposizioni, s'è trasferito in casa d'un vecchio amico di famiglia, Ippei, il quale possiede una bancarella che vende tofu. Egli è di fatto ed essenzialmente uno Spirito libero, di quelli rappresentati da Nietzsche (che si trova anche a citare proprio nel 1º episodio) che sceglie di vivere la propria esistenza come "100Yen gettati per strada" (come lui dice) e goder pienamente della propria giovinezza, fino a che questa c'è, anche a costo di ribellarsi ai desideri paterni.
Segretamente è innamorato di Nobuka, ma la sua amicizia con Shuji oltrepasserà anche l'amore; non persegue i suoi sentimenti d'affetto nei confronti della ragazza ben sapendo che non sarà in grado di renderla felice. Di buon carattere, pronto a dimenticare e perdonare, fintanto che conserva la sua amicizia con Shuji e Nobuko. Il suo "kon-kon" imita il verso di Lamù.
  • Nobuko Kotani (小谷 信子 Kotani Nobuko?), interpretata da Maki Horikita
« Non cambierà mai nulla. Qualsiasi cosa io faccia non ha alcuna importanza, il mondo non cambierà e continuerà a girare allo stesso modo. Un mondo in cui io non posso e non riesco a vivere, e sarà così per sempre »
Una ragazza terribilmente timida, dopo esser stata rifiutata dal patrigno quand'era ancora una bambina. A seguito di questo trauma affettivo, prova difficoltà a relazionarsi col prossimo ed è stata costantemente vittima d'esclusione. Anche per questo motivo sembra esser diventata cinica e nichilista. Lei crede inizialmente che non importi poi molto dove ci si trovi o quanta volontà si abbia ché, alla fine il mondo troverà sempre il modo di rifiutarti.
Taciturna, non si considera per nulla attraente ma, con l'aiuto e l'incoraggiamento di Shuji ed Akira (fino ad arrivar a considerarli come le 2 persone più importanti che abbia mai avuto), comincerà un po' alla volta ad aprirsi maggiormente agli altri. Alla fine avrà raccolto abbastanza fiducia in sé stessa per riprendere a sorridere, anche senza di loro.
  • Mariko Uehara (上原 まり子 Uehara Mariko?), interpretata da Erika Toda
Studentessa di successo della 2-A e battitrice della squadra di basket femminile dell'istituto di cui è capitano; porta il pranzo a Shūji ogni giorno, il che dimostra la sua determinazione nell'ottener il suo amore. Sebbene delusa quando viene a scoprire che in realtà egli non ricambia affatto i suoi sentimenti, inizia ad accettarlo così per com'è, non per quello che in precedenza voleva far vedere.
Anche se ufficialmente non appartiene al "team" impegnato a produrre Nobuta risulterà indispensabile nel contribuire alla sua realizzazione: al termine della serie avrà sviluppato una sincera e solida amicizia con Nobuko.

Familiari[modifica | modifica wikitesto]

  • Satoru Kiritani (桐谷 悟 Kiritani Satoru?), interpretato da Takashi Ukaji
Padre di Shūji, dipendente d'azienda. Marito devoto, si occupa dei figli e della casa mentre la moglie è in viaggio.
  • Nobuko Kiritani (桐谷 伸子 Kiritani Nobuko?), interpretata da Kanako Fukaura
Madre di Shūji. È una donna in carriera sempre in viaggio in giro per il mondo.
  • Kōji Kiritani (桐谷 浩二 Kiritani Kōji?), interpretato da Yuto Nakajima
Fratello minore di Shūji.
Nuovo marito della madre di Nobuko e quindi suo patrigno.
Padre di Akira, un importante uomo d'affari presidente d'una grande società e miglior amico di Ippei. Ha un rapporto complicato e non sereno col figlio.

Insegnanti del liceo Sumida[modifica | modifica wikitesto]

  • Takeshi Yokoyama (横山 武士 Yokoyama Takeshi?), interpretato da Yoshinori Okada
Professore di lettere. Ha il tic di tirarsi sempre sù la cinta dei pantaloni e in gioventù ha scritto dei libri di poesia.
Professore di ginnastica. Corpulento, tozzo e calvo, non riesce mai a "leggere prima di comprare" al Goyokudang. Non accetta di sposarsi per poter continuare ad accudir l'anziana madre.
  • Yoko Sada/Catherine (佐田 杳子/キャサリン Sada Yoko/Catherine?), interpretata da Mari Natsuki
La vice preside ed insegnante d'arte. Entra a scuola scavalcando i tetti, Nobuko la soprannomina "lo spirito di un corvo"; ha un'apparenza un po' stregonesca..
Il preside.
Insegnante di matematica.

Altri[modifica | modifica wikitesto]

Gestisce una tavola calda che vende tofu. Ospita Akira in casa sua; è un tipo sempre allegro ed ottimista e fa da "zio" al ragazzo.
Ha un negozio di libri usati nei pressi della scuola a cui permette di "leggere prima di compre" solo alle persone di bell'aspetto, come dice il cartello in bella mostra all'ingresso. È anche uno scrittore che ha già pubblicato in proprio vari romanzi.

Classe 2B[modifica | modifica wikitesto]

Quella che si rivelerà col tempo esser lantagonista principale della storia, anche se verrà in seguito smascherata.
Fa parte del duo chiamato "I Destiny".
  • Kozue Bandō (坂東 梢 Bandō Kozue?), interpretata da Fumiko Mizuta
Si trucca pesantemente e crede pertanto di essere la più bella della scuola, ma il proprietario del Goyokudang non è d'accordo. Prende di mira Nobuko fin dal primo giorno.
  • Misa Inoue (井上 美咲 Inoue Misa?), interpretata da Honami Tajima
Congeniale a tutti per la sua personalità delicatamente luminosa, ha la passione per il karaoke.
Appartiene al duo comico Destiny
Un tipo alquanto strano, soprannominato "lo scarabeo".
  • Hiroshi Yoshida (吉田 浩 Yoshida Hiroshi?), interpretato da Ishii Tomoya
È nel gruppo di amici di Shūji.
Ad un certo punto sembrerà provar una certa attrazione per Nobuta.
Uno dei leader della classe. Porta costantemente i csapelli rasati ed è bravo a far acrobazie

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

La serie è composta in totale da 10 episodi, più uno di presentazione che ha introdotto la 1ª puntata in cui i principali interpreti vengono intervistati e partecipano a vari giochi da 'talk show'.

Stagione Episodi Prima TV Giappone Prima TV Italia
Prima stagione 10 2005 inedita

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Il tema musicale della serie è il brano Seishun Amigo di Shūji to Akira, uno speciale duo formato da Kazuya Kamenashi dei KAT-TUN e Tomohisa Yamashita dei NEWS, il cui nome deriva da quello dei personaggi che interpretano nella serie.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Dorama del sabato su Nippon Television Successore
Joō no kyōshitsu, 2 luglio-17 settembre 15 ottobre-17 dicembre Kuitan, 14 gennaio-11 marzo
televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione