Nina Alekseevna Lobkovskaja

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Nina Alekseevna Lobkovskaja (cir. Нина Алексеевна Лобковская; 1925 – ...) fu una militare sovietica, tiratrice scelta in forza all'Armata Rossa durante la Seconda guerra mondiale.

La prima di cinque figli di una famiglia siberiana, Lobkovskaja crebbe in Tagikistan, dove la sua famiglia si spostò per motivi di salute del padre Aleksej. Dopo la morte del padre, arruolatosi nell'esercito e caduto in battaglia a Voronezh, Lobkovskaja si arruolò e divenne una delle 300 tiratrici scelte inviate a Veshnjaki per l'addestramento.

Dal febbraio 1945 fino alla fine della guerra, ella comandò una compagnia di tiratrici che presero parte all'ultima spinta verso Berlino. Alla Lobkovskaya furono attribuite 309 perdite nemiche durante la guerra, lo stesso conteggio di Ljudmila Pavličenko.

Altri tiratori scelti sovietici[modifica | modifica sorgente]

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie