Nilpotente

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

In matematica, e in particolare in algebra, l'aggettivo nilpotente serve per caratterizzare vari tipi di entità.

Per elemento nilpotente di un anello si intende un elemento a non nullo tale che esiste un intero positivo n per il quale a^n=0.

Per gruppo nilpotente si intende un gruppo G tale che la catena di gruppi

 Z_0 \subseteq Z_1 \subseteq \cdots \subseteq Z_n = G,

con Z_{k+1}/Z_k centro di G/Z_k, termina finitamente.

Un gruppo di Lie nilpotente è un gruppo di Lie che possiede un gruppo ricoprente semplicemente connesso omeomorfo a uno spazio reale di dimensione finita interpretato come gruppo di Lie.

Una matrice quadrata si dice matrice nilpotente se ha tutti gli autovalori nulli; essa risulta anche elemento nilpotente dell'anello delle matrici quadrate.

Con il termine nilpotenza si intende la proprietà, di un elemento di un anello, di un gruppo, di una matrice, ecc. dell'essere nilpotente.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Michael Reed, Barry Simon, Methods of Modern Mathematical Physics, Vol. 1: Functional Analysis, 2ª ed., San Diego, California, Academic press inc., 1980, ISBN 0125850506.
  • Ralph Grimaldi, Discrete and Combinatorial Mathematics, ISBN 0-201-19912-2.
  • Gunther Schmidt, 2010. Relational Mathematics. Cambridge University Press, ISBN 978-0-521-76268-7.
  • Antonio Machì, Gruppi: Una introduzione a idee e metodi della Teoria dei Gruppi, Springer, 2010, ISBN 8847006228.
  • J.S. Milne, Group theory, 2012. URL consultato il 22 febbraio 2013.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]



matematica Portale Matematica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di matematica