Nikolaj Nikolaevič Zinin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nikolaj Nikolaevič Zinin

Nikolaj Nikolaevič Zinin in russo: Николай Николаевич Зинин? (Šuša, 25 agosto 1812San Pietroburgo, 18 febbraio 1880) è stato un chimico russo.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nonostante avesse conseguito una laurea in matematica all'Università di Kazan, insegnò chimica, dal 1835. Per migliorare le proprie conoscenze decise di studiare in Europa, tra il 1838 e il 1841. A Giessen incontra Justus Liebig, con cui completa i suoi studi sulla condensazione benzoinica, scoperta dallo stesso Liebig parecchi anni prima.[1][2] Presentò i suoi risultati all'Università di San Pietroburgo dove ricevette il suo Ph.D. Divenne Professore di Chimica nello stesso anno all'Università di Kazan che lasciò per l'Università di San Pietroburgo nel 1847, dove diventò anche membro dell'Accademia delle Scienze di San Pietroburgo. Fu il primo presidente della Società Russa per la Fisica e la Chimica (1868-1877).[3] A San Pietroburgo, Zenin fu l'insegnante privato di chimica del giovane Alfred Nobel.

Attività[modifica | modifica sorgente]

È anche conosciuto per la reazione di Zinin o riduzione di Zinin, che da lui prende il nome.[4][5] Nel 1842 ebbe un ruolo importante nell'identificazione dell'anilina.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ N. Zinin, Beiträge zur Kenntniss einiger Verbindungen aus der Benzoylreihe in Annalen der Pharmacie, vol. 31, nº 3, 1839, pp. 329–332, DOI:10.1002/jlac.18390310312.
  2. ^ N. Zinin, Ueber einige Zersetzungsprodukte des Bittermandelöls in Annalen der Pharmacie, vol. 34, nº 2, 1840, pp. 186–192, DOI:10.1002/jlac.18400340205.
  3. ^ S. N. Vinogradov, Chemistry at Kazan University in the Nineteenth Century: A Case History of Intellectual Lineage in Isise, vol. 56, nº 2, 1965, pp. 168–173, DOI:10.1086/349954.
  4. ^ N. Zinin, Beschreibung einiger neuer organischer Basen, dargestellt durch die Einwirkung des Schwefelwasserstoffes auf Verbindungen der Kohlenwasserstoffe mit Untersalpetersäure in Journal für Praktische Chemie, vol. 27, nº 1, 1842, pp. 140–153, DOI:10.1002/prac.18420270125.
  5. ^ Richard Willstätter, Heinrich Kubli, Über die Reduktion von Nitroverbindungen nach der Methode von Zinin in Berichte der deutschen chemischen Gesellschaft, vol. 41, nº 2, 1908, pp. 1936–1940, DOI:10.1002/cber.19080410273.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 42603925 LCCN: n82037286