Nikolaj Jakovlevic Danilevskij

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Nikolaj Jakovlevic Danilevskij (18221885) è stato un politico e saggista russo.

Danilevskij è ricordato soprattutto come esponente delle teorie panslavistiche e filoslave esposte nel suo scritto Russia ed Europa (1869), nel quale sostenne la sostituzione della civiltà slava alla civiltà occidentale. Fu fautore di una federazione slava con a capo la Russia e Costantinopoli per capitale. Esercitò la sua influenza su molti letterati dell'epoca, in particolare su Dostoevskij.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 69176225 · LCCN: no92002509 · GND: 119557479 · BNF: cb14581872j (data)
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie