Nigun

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Nigun (in ebraico: ניגון? significato: "aria" o "melodia", plur. nigunim) o niggun (plur. niggunim) è una forma di canzone o melodia religiosa ebraica cantata da gruppi ma in gran parte da un individuo. È una tecnica del canto, spesso con suoni ripetitivi come "bim-bum-bam" o "ai-ai-ai!" al posto di una lirica formale. A volte i versetti della Bibbia, o citazioni da altri testi ebraici classici, sono cantati ripetitivamente così da creare un nigun. Alcuni nigunim vengono intonati come preghiere di lamentazione, mentre altri possono essere gioiosi o vittoriosi.

I nigunim sono in gran parte accorgimenti musicali improptu, sebbene possano basarsi su passaggi tematici e siano stilizzati in forma, riflettendo gli insegnamenti ed il carisma delle guide spirituali di una data congregazione o movimento religioso. I nigunim sono specialmente importanti nella liturgia dell'Ebraismo chassidico, che ha sviluppato le sue proprie forme spirituali strutturate a riflettere la gioia mistica della preghiera profonda, espressa nel devekut.[1]

I Niggunim più "profondi" sono quelli sorti dalla meditazione, spesso mistica: rara la comunione in coro per quest'ultima forma d'espressione canora.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ DovBer Pinson, Inner Rhythms: The Kabbalah of Music, Jason Aronson, 2000. Contiene esaustivi capitoli sulla storia della musica ebraica e include i vari tipi e usi dei nigunim chassidici.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

(EN) www.chabad.org (sito-web "Chabad Lubavitch")

Ebraismo Portale Ebraismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Ebraismo