Nightmare (album Avenged Sevenfold)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nightmare
Artista Avenged Sevenfold
Tipo album Studio
Pubblicazione 27 luglio 2010
Durata 66 min : 46 s
Dischi 1
Tracce 11
Genere Alternative metal[1]
Alternative rock[1]
Post-hardcore[1]
Etichetta Warner Bros.
Produttore Mike Elizondo
Registrazione novembre 2009–21 aprile 2010 ai The Pass di Los Angeles e ai Phantom Studios di Westlake Village
Formati CD, LP, download digitale
Certificazioni
Dischi d'oro 2
Avenged Sevenfold - cronologia
Album successivo
(2013)
Singoli
  1. Nightmare
    Pubblicato: 18 maggio 2010
  2. Welcome to the Family
    Pubblicato: 19 ottobre 2010
  3. So Far Away
    Pubblicato: 5 aprile 2011
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
411mania.com 9.0/10[2]
Allmusic 3/5 stelle[1]
The A.V. Club C-[3]
CraveOnline 1/10[4]
Evigshed Magazine 10/10[5]
Kerrang! 4/5 stelle[6]
Metal Hammer 8/10[7]
Rock Sound 7/10[8]
Sputnikmusic 3.0/5[9]

Nightmare è il quinto album in studio del gruppo musicale statunitense Avenged Sevenfold, pubblicato il 27 luglio 2010 dalla Warner Bros Records.

Si tratta del primo album registrato senza il batterista James "The Rev" Sullivan, morto nel dicembre 2009; tuttavia, prima della morte, quest'ultimo aveva scritto quasi tutte le parti di batteria per l'album;[10] nelle tracce dell'album sono anche presenti le tracce vocali registrate da Rev, usate come tributo alla sua memoria.[11] Le parti di batteria dell'album sono registrate da Mike Portnoy, batterista storico dei Dream Theater; l'artista ha anche accompagnato la band durante il tour di supporto all'album.

Ideazione e registrazione[modifica | modifica sorgente]

Verso la fine del 2009 (a due anni di distanza dalla pubblicazione del loro album omonimo), il gruppo cominciò a lavorare al nuovo album, descritto come il loro "più personale ed epico, che ti porterà definitivamente in un viaggio misterioso".[12] Tuttavia, il 28 dicembre dello stesso anno il corpo senza vita di James "The Rev" Sullivan fu ritrovato nella sua casa, causando la momentanea sospensione della registrazione dell'album.[13][14]

Nei mesi successivi, venne annunciato che Mike Portnoy, ex-batterista dei Dream Theater (gruppo che influenzò moltissimo The Rev e gli altri componenti del gruppo) aveva accettato di finire la registrazione delle parti di batteria dell'album:

« Anche in circostanze normali, sarei stato felice di aiutare i ragazzi in qualunque modo, poiché penso che gli Avenged Sevenfold siano una grande band; ma a causa di queste tragiche circostanze, sono veramente onorato di essere stato scelto per suonare con loro e non ho dovuto pensare due volte prima di dire . [...] Questi ragazzi sono una vera e propria famiglia ed è un'esperienza incredibilmente emozionante essere qui con loro per la prima volta dopo che hanno perso loro fratello. Ma mi hanno accolto nella famiglia a braccia aperte e c'è una grande eccitazione nel registrare quest'album che hanno deciso di fare. Sto facendo la mia parte nell'album nel più totale rispetto della memoria di Jimmy e rimanendo il più aderente possibile alle parti di batteria che lui aveva scritto per le canzoni dell'album che voleva fare. [...] Purtroppo, vorrei poter restare con gli Avenged Sevenfold in un ruolo permanente; devo ricominciare il lavoro con i Dream Theater per registrare un nuovo album nel 2011. Tuttavia, potrò unirmi ai miei fratelli degli Avenged Sevenfold almeno per tutto il tour durante il 2010, e spero che questo li aiuterà a ristabilirsi e a rimettersi il prima possibile in strada.[15] »

Un paio di mesi dopo, nuove notizie sull'album vennero divulgate; un breve messaggio di Zacky Vengeance venne postato sul profilo Twitter della band il 17 aprile 2010:

« Le tracce sono complete. Non ci sono parole che potrebbero descrivere ciò che si sente ascoltando quest'album guidando da solo verso casa alle 4 del mattino. »

Johnny Christ, durante un'intervista a Ultimate Guitar, disse, riguardo al processo di scrittura di Nightmare:

« Abbiamo definitivamente preso la decisione che sarebbe stato un concept album. Volevamo avere un dark concept album, una cosa tipo The Wall o Operation: Mindcrime. Allo stesso tempo, volevamo incorporare qualcosa di ciò che avevamo fatto nel passato con i lavori di chitarra. Volevamo farlo più pesante, in generale. Nonostante tutto questo, le canzoni che sono uscite erano musicalmente già abbastanza dark, come volevamo che fossero. Poi, i testi hanno preso una piega differente quando Jimmy morì. I testi per lo più - non al 100% - ma per lo più hanno a che fare con la sua morte e la sua vita.[16] »

M. Shadows e Synyster Gates, in un'intervista di The Pulse of Radio hanno confermato la presenza di The Rev nell'album. Secondo i membri della band, aveva lasciato un paio di tracce vocali (fortunatamente chiare e intonate) prima della sua morte, che sono state usate per l'album. Con le sue parti di batteria e le tracce vocali intatte, il disco si dimostra come l'ultimo album della band con il loro batterista.[11] Gli stessi membri della band hanno rivelato alcuni dettagli riguardo al nuovo album:

« [...] Il nuovo album, Nightmare, è dedicato alla memoria di The Rev e, sebbene non si tratti esattamente di un concept album, è incentrato su The Rev. La cosa più inquietante è che c'è una canzone nell'album, intitolata "Fiction" (nomignolo che The Rev si era dato) che aveva come titolo iniziale "Death". Ed è l'ultima canzone che The Rev scrisse per l'album e quando l'ha presa in mano, ha detto 'Ecco, questa è l'ultima canzone per questo album'. E poi, 3 giorni dopo, è morto. »
(Avenged Sevenfold, intervista a Hard Drive radio[17])

Pubblicazione e promozione[modifica | modifica sorgente]

Il primo singolo Nightmare fu distribuito digitalmente il 18 maggio 2010.[18] Una preview della canzone venne pubblicata il 6 maggio 2010 su Amazon.com, ma venne rimossa subito dopo per ragioni sconosciute; tuttavia, il 10 maggio 2010, venne pubblicata un'altra preview di 30 secondi, non censurata, su SoundCloud e sul sito ufficiale della band. Inoltre, sul profilo YouTube della band, venne caricato un lyric video per la canzone, che ricevette 275.000 visite in 24 ore.

Il 3 giugno 2010 gli Avenged Sevenfold un'edizione limitata dell'album, pre-ordinabile attraverso il sito ufficiale del gruppo.[19][20][21]

Dal 27 maggio 2010 il gruppo cominciò a rivelare la nuova copertina dell'album sotto forma di puzzle in cui i pezzi venivano aggiunti giorno per giorno fino al 15 giugno, quando venne rivelata l'intera copertina e le tracce dell'album.[22][23]

Il 29 giugno 2010 venne resa disponibile per il pre-ordine sull'iTunes Store la versione Deluxe dell'album, contenente anche la bonus track Lost It All, il videoclip della title track con il relativo dietro le quinte e la stesura della sceneggiatura dello stesso, alcune foto promozionali, una video intervista col produttore dell'album, Mike Elizondo, i testi delle canzoni scritti a mano (compreso quello di Lost It All) e le bozze per i disegni della copertina.[24]

Il brano Buried Alive venne postata sulla pagina Facebook del gruppo il 14 luglio 2010, ma, a causa dei troppi utenti che tentavano di guardarla, i server si intasarono e la canzone venne, momentaneamente, tolta dalla pagina. Il giorno seguente, il problema venne aggirato caricando la canzone su YouTube, sotto forma di lyric video con animazioni.[25]

Il 21 luglio 2010, KROQ radio pubblicò la canzone So Far Away in esclusiva per un giorno mentre il 19 ottobre venne pubblicato il singolo Welcome to the Family, e il 5 aprile 2011 venne pubblicata ufficialmente So Far Away, insieme al video ufficiale della canzone.

A settembre 2011, il gruppo annunciò la pubblicazione del video per il brano Buried Alive. La band chiese a Rob Zombie di dirigere il video, ma lui rifiutò, poiché si stava concentrando su un altro progetto.[26]

Tracce[modifica | modifica sorgente]

  1. Nightmare – 6:16
  2. Welcome to the Family – 4:05
  3. Danger Line – 5:28
  4. Buried Alive – 6:44
  5. Natural Born Killer – 5:15
  6. So Far Away – 5:26
  7. God Hates Us – 5:19
  8. Victim – 7:29
  9. Tonight The World Dies – 4:41
  10. Fiction – 5:07
  11. Save Me – 10:56
Traccia bonus nella versione giapponese e su iTunes
  1. Lost It All – 4:07

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Altri musicisti
  • Mike Portnoybatteria
  • Brian Haner, Sr. – assolo di chitarra in Tonight the World Dies, chitarra aggiuntiva in So Far Away
  • Sharlotte Gibson – cori in Victim
  • Jessi Collins – cori in Fiction
  • David Palmer – pianoforte, tastiera, B3 in Nightmare, Danger Line, Tonight the World Dies, Fiction e Save Me
  • Stevie Blacke – arrangiamenti orchestrali in Nightmare, Danger Line, Buried Alive, So Far Away, Fiction e Save Me
  • Stewart Cole – tromba in Danger Line
  • Mike Elizondo – tastiera in Fiction
  • The Whistler – fischiettio in Danger Line

Premi[modifica | modifica sorgente]

Anno Nomitaion Premio Risultato
2011 Mike Portnoy in Nightmare Golden God Awards: Best Drummer[27] Vinto
Zacky Vengeance & Synyster Gates in Nightmare Golden God Awards: Best Guitarists[27] Vinto
M. Shadows in Nightmare Golden God Awards: Best Vocalist[27] Vinto
Nightmare Golden God Awards: Album of the Year[27] Vinto
"Buried Alive" Revolver Magazine's Song of the Year 2011[28] Nomination

Date di pubblicazione[modifica | modifica sorgente]

Stato Data
Austria, Svizzera 23 luglio 2010
Nuova Zelanda, Regno Unito, Svezia 26 luglio 2010
USA, Canada, Francia 27 luglio 2010
Malesia, Giappone 28 luglio 2010
Australia 30 luglio 2010
Italia, Spagna 1º agosto 2010
Taiwan 17 agosto 2010
Germania, Brasile 27 agosto 2010

Note[modifica | modifica sorgente]