Nicopoli d'Epiro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Nicopoli è un'antica città dell'Epiro, sul promontorio settentrionale del golfo di Ambracia.

Venne fondata nel 31 a.C. da Augusto, dopo la vittoria riportata ad Azio su Marco Antonio e Cleopatra,[1] e dal 28 a.C. divenne sede delle solenni feste aziache, celebrate ogni quattro anni nell'anniversario della battaglia.

« [...] per meglio ricordare la vittoria di Azio, fondò nelle vicinanze la città di Nicopoli, dove vennero istituiti dei giochi quinquennali; fece ingrandire l'antico tempio di Apollo e consacrò a Nettuno e a Marte dove aveva posto gli accampamenti, adornandoli con le spoglie navali. »
(SvetonioAugustus, 18.)

La città era, infatti, divisa in due quartieri: nella parte superiore sorgeva il tempio di Apollo dove, secondo la tradizione, Augusto si accampò prima della battaglia di Azio.[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b SvetonioAugustus, 18.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]