Nicolas Levasseur

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Nicolas-Prosper Levasseur (Bresle, 9 marzo 1791Parigi, 7 dicembre 1871) è stato un basso francese, particolarmente specializzato nei ruoli delle opere di Gioachino Rossini.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Studiò al Conservatorio di Parigi, dal 1807 al 1811, con Pierre-Jean Garat. Fece il suo debutto all'Opéra di Parigi nel 1813, nel ruolo di Osman Pacha, in La caravane du Caire di André Grétry. Cantò a Londra al King's Theatre dal 1815 al 1817, principalmente nel ruolo del Conte nell'opera Le nozze di Figaro di Mozart. Cantò anche al Teatro alla Scala dal 1820 al 1822, dove contribuì alla messa in scena dell'opera di Meyerbeer Margherita d'Anjou.

I suoi grandi successi, comunque, li ottenne al Théâtre-Italien a Parigi, dove cantò dal 1819 al 1828. Qui il suo nome fu associato a quello delle opere di Rossini. Egli cantò nella prima esecuzione parigina in Mosè in Egitto, Ricciardo e Zoraide, La Cenerentola, La donna del lago e partecipò alla creazione di Il viaggio a Reims.

Ritornò a cantare all'Opéra di Parigi nel 1827 e vi rimase fino al 1853, dove interpretò tutti i grandi ruoli di basso, particolarmente nelle opere Le comte Ory, Guillaume Tell, Robert le diable, La Juive, Les Huguenots, La Favorite, Dom Sébastien, Le prophète e altre ancora.

Levasseur fu considerato senza rivali durante tutto l'arco della sua carriera, per la possanza, grandiosità e bellezza della sua voce. Insegnò al Conservatorio di Parigi dal 1841 al 1870.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • John Warrack, Harold Rosenthal in Roland Mancini, Jean-Jacques Rouveroux (a cura di), Guide de l'opéra, Fayard, 1995. ISBN 978-2-213-59567-2.

Controllo di autorità VIAF: 7651117