Nicolaes Verkolje

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ritratto di Nicolaes Verkolje

Nicolaes o Nicolaas Verkolje (Delft, 11 aprile 1673 (battezzato) – Amsterdam, 21 gennaio 1746) è stato un incisore, pittore, disegnatore e decoratore d'interni olandese.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Ritratto di Bernard Picart da Jean-Marc Nattier

Figlio di Judith Verheul[1] e di Jan Verkolje, ricevette da questi l'istruzione nell'arte della pittura e dell'incisione[2] e ne continuò l'attività e la fine maniera[3]. Oltre ad essere un versatile pittore, fu anche un abile incisore, in particolare nella tecnica della mezzatinta[4].

Operò ad Amsterdam tra il 1700 ed il 1746 rappresentando principalmente soggetti mitologici, ritratti e scene di genere[2]. Eseguì inoltre decorazioni di soffitti[4] e di salotti di grandi dimensioni, e quadri per studiolo generalmente di soggetti mitologici[1]. Nel 1731 gli fu commissionata la riproduzione per incisione di 7 dipinti di Gérard de Lairesse per il municipio dell'Aia[4].

Le sue composizioni rivelano l'influenza di Frans van Bossuit[2] e di Adriaen van der Werff, soprattutto nelle scene mitologico-storiche come in Proserpina e le sue compagne raccolgono fiori nei prati d'Enna[3].

Lo stile delle sue opere, in particolare La toilette dell'amore, presenta, nella sobrietà con cui tratta il soggetto, anticipazioni del Neoclassicismo della fine del secolo[3].

Occasionalmente collaborò con Isaac de Moucheron inserendo le figure nei suoi paesaggi[4].

Furono suoi allievi Arnout Bentinck, Jan Matthias Kok, Jan Maurits Quinkhard e Arnout Rentinck[2].

Opere[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 95316863