Nicolae Labiș

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Nicolae Labiş (Mălini, 2 dicembre 1935Bucarest, 22 dicembre 1956) è stato un poeta rumeno. Controllo di autorità VIAF: 36947039

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie

Nicolae Labiş[modifica | modifica sorgente]

Nicolae Labiş (nato il 2 dicembre 1935, Poiana Mărului, villaggio Mălini, contea di Suceava - d. 22 dicembre 1956, Bucarest) è stato un poeta rumeno di notevole talento, soprannominato dal critico Eugen Simion la "clava" della generazione degli anni Sessanta.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Figlio di insegnanti (Eugenio e Anna-Profira), Nicolae Labiṣ impara a leggere a cinque anni. Tra le sue prime letture c'è "La capra con i tre bambini " di Ion Creanga. Inizia anche a disegnare.

La scuola primaria inizia in un villaggio natale (in classe di sua madre), poi a causa della seconda guerra mondiale, continuando un rifugio nel villaggio Mihăeşti, villaggio Vacarea (vicino a Câmpulung-Muscel), che seguirà il grado III Egli, segnando solo 9 e 10 note. I colleghi ricordano quando scrisse poesie e commedie e amava apparire in pubblico come voce recitante. Nel maggio del 1945, la casa di famiglia torna e si stabilisce a Mãlini.

Componendo poesie e racconti fin dall'infanzia, e la prima pubblicazione non ha posto in 15 anni, il quotidiano Zori noi nel mese di novembre - Suceava (1950) e Viaṭa Românească (1951). Ha frequentato il liceo "Nicu Gane" in Fălticeni (1947 - 1951) e ha continuato a Iaṣi.

Poi arriva la scuola di letteratura "Mihai Eminescu, Bucarest. Dopo la laurea, divenne redattore del "Contemporaneo" e poi "Literary Gazette". Nel 1954 mentre frequentava la Facoltà di Filologia semestre a Bucarest.

Debutto editoriale porta una nuova ispirazione e di grande speranza: il (primo volume nel 1956 sembra amare prepararsi per volumi di stampa apparse inerzia Fighting postumo nel 1958.), ma muore stupido, intorno a Natale 1956, a seguito di un incidente tram , in circostanze ancora non completamente chiariti.

Visita la "Capsa" per una degustazione, che voleva prendere il tram per incontrare Maria Polevoi la sua ragazza. Labis era sbilanciato, è stato catturato dalla griglia di auto, cadde con la testa sul marciapiede. Il midollo spinale è stato loro sezionato (in pratica, è stato decapitato e il suo corpo paralizzato). In ospedale era cosciente, ma i chirurghi non poteva salvarlo. Alcuni contemporanei e testimoni oculari affermano che potrebbe trattarsi di un assassinio politico perché a quel tempo non era rapporti cordiali con la "Sicurezza". Poesia cervo Death ispirato da un evento reale, è diventato famoso tra diverse generazioni di adolescenti. Eugen Simion noto critico di utilizzare una metafora delle fiabe, "la mazza di una generazione", come il suo debutto è stato quello di annunciare la sua generazione Nichita Stanescu, conosciuta come la "Generazione anni Sessanta"