Nicola Moscona

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Nicola Moscona, nato Nicolai Moscona (Atene, 23 settembre 1907Filadelfia, 17 settembre 1975), è stato un basso greco naturalizzato statunitense, attivo dagli anni trenta ai cinquanta del novecento.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Debuttò nel 1931 ad Atene nel Barbiere di Siviglia e si esibì negli anni successivi in Grecia e Italia, dove era stato inviato dal governo greco per un perfezionamento. Nel 1937, a Milano, venne scritturato dal direttore del teatro Metropolitan[1], dove debuttò nello stesso anno come Ramfis nell'Aida, dando inizio a una lunga collaborazione con il massimo teatro americano durata 25 anni.

Nel 1938 fece ritorno in Europa, esibendosi alla Scala, al Maggio Musicale Fiorentino, Bologna e Londra, dove, nella Messa di requiem di Verdi, cantò per la prima volta con la direzione di Arturo Toscanini (gli altri interpreti erano Zinka Milanov, Helge Roswaenge e Kerstin Thorborg), con il quale collaborò poi frequentemente negli Stati Uniti. Fu ancora presente negli anni successivi in Italia, alla Scala e al Teatro dell'Opera di Roma.

Nel 1945 acquisì la cittadinanza statunitense[2] e successivamente dedicò l'attività quasi esclusivamente al Met, dove apparve in ben 485 rappresentazioni che abbracciarono un vasto repertorio, comprendente l'Ottocento italiano e francese e alcuni titoli wagneriani. I ruoli più frequentati furono Raimondo, Sparafucile, Ramfis, Ferrando, Colline, Mefistofele.

Nel 1949 ritornò per un'unica stagione all'Opera di Atene, cantando in 14 recite, ed esibendosi in un recital allo stadio alla presenza di 35000 spettatori.

Dopo il ritiro dalle scene insegnò presso l'università di Filadelfia.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Incisioni in studio[modifica | modifica wikitesto]

Registrazioni dal vivo[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Metropolitan Opera Archives. Moscona, Nicola (Bass)
  2. ^ Eriksson, Erik. AMG AllMusic Guide to Classical Music: Nicola Moscona. All Media Guide