Nicolás Castillo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nicolás Castillo
Nicolas Castillo Club Brugge.jpg
Dati biografici
Nome Nicolás Ignacio Castillo Mora
Nazionalità Cile Cile
Altezza 177[1] cm
Peso 76[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Attaccante
Squadra Univ. Catolica Univ. Católica
Carriera
Giovanili
2000-2011 Club Bruges Club Bruges
Squadre di club1
2011-2014 Univ. Catolica Univ. Católica 36 (11)
2014- Club Bruges Club Bruges 10 (1)
Nazionale
2012-
2013-
Cile Cile U-20
Cile Cile
11 (9)
1 (0)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 7 luglio 2013

Nicolás Ignacio Castillo Mora (Santiago del Cile, 14 febbraio 1993) è un calciatore cileno, attaccante dell'Universidad Católica.

In patria è stato accostato più volte, per le sue doti tecniche, a Zlatan Ibrahimović e a Santillana[2].

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Prima punta forte fisicamente, resistente, abile con entrambi i piedi e dotato di un'eccellente tecnica individuale[2].

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Le giovanili e l'esordio con la Católica[modifica | modifica sorgente]

Inizia a tirare i primi calci ad un pallone, militando per una squadra di calcio, nel 2000 quando viene acquistato dall'Universidad Católica dove, in undici anni, milita in tutte le divisioni giovanili prima di approdare in prima squadra. Nel 2007 entra a far parte dell'Under 14 differenziandosi immediatamente dagli altri;la sua potenza,tecnica e capacità di segnare lo hanno fatto subito risaltare.Castillo è un calciatore che si è sempre differenziato in tutte le categorie in cui ha giocato. Nel 2010 entra a far parte dell’Under17, dove nello stesso anno vince il campionato con indosso la fascia di capitano; partecipa, inoltre, con la medesima formazione alla Coppa del Cile Under-17, al termine della quale guadagna la vittoria del titolo, aggiudicandosi anche il titolo di capocannoniere del torneo[3]. Nel dicembre dello stesso anno si aggiudica il premio come miglior calciatore della formazione primavera del club di Santiago del Cile[4]. Debutta con la maglia dei Los Cruzados il 10 aprile 2011, in occasione del match di campionato contro l'Cobreloa, entrando a partita in corso sostituendo il suo compagno di squadra, Felipe Gutiérrez[5]. Firma la sua prima doppietta in carriera, da calciatore professionista, durante la partita di coppa giocata il 25 giugno a Santiago del Cile, tra l'altro sua città natìa, contro il Colo-Colo[6]. Rimedia la sua prima ammonizione, da quand'è diventato un calciatore professionista, il 22 dicembre in occasione del derby di campionato contro l'Universidad de Chile[7]. Il 9 luglio 2012, durante la partita giocata con il Palestino ottine la sua prima espulsione in carriera, ottenuta a causa di una doppia ammonizione rimediata durante il secondo tempo[8]. Da gennaio 2014 è passato nelle file del Club Brugge.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Nel 2013 debutta con l'Under-20 in occasione della partita, del Campionato sudamericano edizione 2013, contro i pari età del Argentina; durante il match sancisce il gol che assegna la vittoria alla formazione cilena[9]. Alla fine del torneo totalizzerà 5 reti, con la sua nazionale (Nazionale Under-20 di calcio del Cile) si classifica quarto nella classifica finale. Debutta, inoltre, nella nazionale adulta il 22 marzo 2013 in occasione della partita valida per le Classificazioni al mondiale 2014, contro il Peru', entrando al 69'. Viene anche convocato nella partita contro l'Uruguay. Partecipa ai Mondiali Under-20 di giugno dello stesso anno. Nella prima partita della fase a gironi, vinta per 2-1 contro i pari età dell'Egitto, gioca da titolare ed al 25' del primo tempo segna il gol del momentaneo 1-1, segna su rigore il goal contro l'Inghilterra e va a segno anche contro la Croazia negli ottavi di finale. Gioca da titolare nei quarti anche contro il Ghana annotando uno straordinario goal al minuto 23'. Questo goal è stato eletto come il secondo migliore del mondiale (su 152 goals) in un sondaggio della FIFA. In tutto il mondiale Nicolas Castillo realizzerà 4 reti in 4 partite.

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica sorgente]

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2011 Cile Universidad Católica PD 3 0 - - - CL 0 0 - - - 3 0
2012 PD 21 8 - - - CL 2 0 - - - 23 8
2013 PD 11 3 - - - CS 6 2 - - - 17 5
Totale carriera 35 11 8 2 43 13

Cronologia delle presenze e reti in nazionale[modifica | modifica sorgente]

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Competizioni giovanili[modifica | modifica sorgente]

Universidad Católica: 2010-2011
Universidad Católica: 2011

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Nicolás Castillo, worldfootball.net. URL consultato il 10 novembre 2012.
  2. ^ a b (IT) Arturo Minervini, VIDEO - Bigon pronto ad una nuova scommessa dal Cile: Il vice-Cavani potrebbe essere Nicolas Castillo!, tuttonapoli.net, 10 novembre 2012. URL consultato il 10 novembre 2012.
  3. ^ (IT) Redazione CalcioNapoli24.it, VIDEO - 'Viaggio in Sudamerica', alla scoperta dei nuovi fenomeni: Castillo, l'ultima idea di Bigon per il ruolo di Vice-Cavani, calcionapoli24.it, 13 novembre 2012. URL consultato il 15 novembre 2012.
  4. ^ (ES) Nicolás Castillo, el mejor de los mejores, cruzados.cl. URL consultato il 15 novembre 2012.
  5. ^ Universidad Católica vs Cobreloa 2 - 0, soccerway.com. URL consultato il 10 novembre 2012.
  6. ^ Colo Colo vs Universidad Catolica 0 - 3, soccerway.com. URL consultato il 10 novembre 2012.
  7. ^ Universidad Chile vs Universidad Católica 1 - 2, soccerway.com. URL consultato il 10 novembre 2012.
  8. ^ Universidad Católica vs Palestino 0 - 1, soccerway.com. URL consultato il 10 novembre 2012.
  9. ^ Argentina U20 vs. Chile U20 0 - 1, soccerway.com. URL consultato l'11 gennaio 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]