Nick Bockwinkel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nick Bockwinkel
Nome Nicholas Warren Francis Bockwinkel
Ring name Nick Bockwinkel
The Sensational White Phantom
Dick Warren
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Nascita St. Paul, Minnesota, Minnesota
6 dicembre 1934
Residenza Las Vegas, Nevada
Altezza dichiarata 178 cm
Peso dichiarato 109 kg
Allenatore Warren Bockwinkel
Lou Thesz
Debutto 1955
Ritiro 1987
Progetto Wrestling

Nicholas Warren Francis "Nick" Bockwinkel (St. Louis, 6 dicembre 1934) è un ex wrestler e attore statunitense degli anni 60/70/80. Nel 2007 è stato introdotto nella WWE Hall of Fame. Fra i titoli maggiormente conosciuti che riuscì a vincere in carriera, figurano la cintura NWA World Tag Team Championship e la AWA World Heavyweight Championship.

Bockwinkel veniva considerato dagli addetti ai lavori un eccellente wrestler, sia sotto il profilo tecnico per la sua abilità sul ring, e sia per il notevole carisma dimostrato durante le interviste.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Inizi[modifica | modifica sorgente]

Bockwinkel iniziò la sua carriera da wrestler nel 1955, dopo un infortunio al ginocchio che gli precluse l'attività di giocatore di football americano. Dopo un periodo di allenamento svolto con il padre Warren, ex wrestler a livello regionale, e con il leggendario campione Lou Thesz, passò i primi anni di carriera lottando in coppia con il padre. All'età di 16 anni, ebbe il suo match di debutto contro Thesz. Vinse il primo titolo importante nel 1963, battendo Tony Borne per l'NWA Pacific Northwest Heavyweight Championship.

American Wrestling Association[modifica | modifica sorgente]

Nel 1970, Bockwinkel entrò nella American Wrestling Association (AWA), dove formò un tag team con Ray Stevens che aveva come manager Bobby Heenan. Insieme, vinsero le cinture AWA World Tag Team Championship per ben tre volte (la prima volta nel 1972). Soprattutto Heenan e Bockwinkel formarono in questi anni una delle accoppiate di heel più celebri di ogni tempo.

Bockwinkel vinse il suo primo titolo AWA World Heavyweight Championship all'età di 40 anni, ponendo fine al regno da campione di Verne Gagne durato sette anni. Da campione mondiale heel, Bockwinkel ebbe diversi feud con wrestler come Billy Robinson, Dick the Bruiser, The Crusher, Mad Dog Vachon, Jerry Lawler, Otto Wanz, Mr. Saito, Verne Gagne e Hulk Hogan. Il 25 marzo 1979, Bockwinkel disputò un match con Bob Backlund, il campione mondiale WWF, che si risolse in un doppio count-out. In palio c'era l'unificazione dei due titoli.

All'inizio degli anni ottanta, Bockwinkel rimase coinvolto in una grossa controversia (ennesimo episodio in una serie di discutibili decisioni a favore di Bockwinkel) conosciuta come lo "screwjob" ai danni di Hulk Hogan. Nel giugno 1982, Hulk Hogan sconfisse Nick Bockwinkel per schienamento aggiudicandosi il titolo AWA World Title. Immediatamente dopo la conclusione del match, il presidente AWA Stanley Blackburn ribaltò la decisione dell'arbitro e riassegnò la cintura a Bockwinkel senza dare particolari spiegazioni. A seguito di questo episodio, Hogan, in procinto di diventare una grossa star nel panorama mondiale del wrestling, lasciò definitivamente la AWA per entrare nella WWF di Vince McMahon.

Il 22 febbraio 1984, Jumbo Tsuruta sconfisse Bockwinkel strappandogli l'AWA World Heavyweight Championship. Il 16 gennaio 1986, Bockwinkel lottò contro il campione NWA World Champion Ric Flair durante l'ultimo show dell'AWA a Winnipeg, Manitoba, alla Winnipeg Arena prima che la regione venisse acquisita dalla WWF. L'ultimo regno da campione mondiale AWA di Bockwinkel ebbe luogo nel 1987, all'età di 52 anni, prima di cedere la cintura ad un giovane wrestler emergente, Curt Hennig, al ppv SuperClash. Bockwinkel si ritirò nel 1987, chiudendo una carriera di circa quarant'anni di attività.

Dopo il wrestling[modifica | modifica sorgente]

Dopo aver smesso di combattere, Bockwinkel lavorò come road agent per la World Wrestling Federation, e anche come commentatore TV in maniera occasionale. Il vecchio campione tornò sul ring nel 1993 durante il ppv Slamboree: A Legends' Reunion. Lo show era sponsorizzato dalla World Championship Wrestling (WCW) ma vedeva scontrarsi vecchie leggende del ring provenienti da tutto il Paese. Bockwinkel lottò contro l'ex World Champion Dory Funk Jr. in un match terminato in pareggio per limite di tempo. Nel 1994, Bockwinkel ricoprì il ruolo di commissario WCW.

Il 31 marzo 2007, è stato introdotto nella WWE Hall of Fame.

L'8 novembre 2009, Bockwinkel si è sottoposto ad un intervento chirurgico al cuore per l'impianto di un triplo bypass.

Altri media[modifica | modifica sorgente]

Nel 1969, Bockwinkel interpretò il ruolo di Harry nella puntata Savage Sunday dello show Hawaii Five-O (in Italia Hawaii Squadra Cinque Zero). Bockwinkel recitò anche nel ruolo di un wrestler in un episodio della serie televisiva degli anni sessanta The Monkees.

Finisher Mover[modifica | modifica sorgente]

Titoli e riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

  • World Wrestling Association (Los Angeles)
    • WWA International Television Tag Team Championship (2) - con Édouard Carpentier (1) e Lord James Blears (1)

Note[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]