Nichijou

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Nichijou
manga
Titolo orig. 日常
(Nichijō)
Lingua orig. giapponese
Paese Giappone
Autore Keiichi Arawi
Editore Kadokawa Shoten
1ª edizione dicembre 2006 – in corso
Collanaed. Shōnen Ace, Comptiq
Tankōbon 7 (in corso)
Target seinen
Genere commedia surreale
Nichijou
serie TV anime
Le protagoniste dell'anime. Da sinistra Mai, Yuko, Nano e Mio.
Le protagoniste dell'anime. Da sinistra Mai, Yuko, Nano e Mio.
Titolo orig. 日常
(Nichijō)
Autore Keiichi Arawi
Regia Tatsuya Ishihara
Sceneggiatura Jukki Hanada
Character design Futoshi Nishiya
Studio Kyoto Animation
Musiche Yuuji Nomi
Reti Aichi Television Broadcasting, Chiba Television Broadcasting, Television Saitama, Kyoto Broadcasting System, Tokyo Metropolitan Television, Hokuriku Broadcasting Company, Fukui Broadcasting
1ª TV 3 aprile 2011 – 25 settembre 2011
Episodi 26 (completa)
Durata ep. 24 min
Doppiaggio orig.

Nichijou (日常 Nichijō?), anche noto con il titolo internazionale My Ordinary Life è un manga comico realizzato da Keiichi Arawi e serializzato a partire dal dicembre 2006 sulla rivista Shōnen Ace della Kadokawa Shoten, e dal marzo 2007 al luglio 2008 su Comptiq. Un adattamento animato della serie è stato prodotto dalla Kyoto Animation e trasmesso in Giappone fra aprile e settembre 2011. Ispirato alla serie, è stato prodotto anche un videogioco per PlayStation Portable pubblicato dalla Vridge e Kadokawa Games a luglio 2011. Inizialmente, i diritti sia del manga che dell'anime erano stati acquistati in America dalla Bandai Entertainment, ma entrambe le pubblicazioni sono state successivamente cancellate.[1]

Trama[modifica | modifica sorgente]

La serie segue le vicende di un gruppo di studentesse della classe 1-Q di un istituto superiore giapponese. Quotidianamente intorno a loro, ai loro compagni ed ai loro professori, accadono eventi bizzarri ed assurdi, come la presenza di una ragazza robot con un vistoso ingranaggio sulla schiena, il preside che fa wrestling con un cervo, un ragazzo che arriva a scuola cavalcando una capra o una ragazza in grado di tirare fuori dal nulla qualunque arma da fuoco. A queste vicende si alternano anche episodi di assoluta normalità, come le preoccupazioni per un compito in classe per il quale non si ha studiato o la realizzazione di un castello di carte.

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

Protagonisti[modifica | modifica sorgente]

Yūko Aioi (相生 祐子 Aioi Yūko?)
Doppiata da Mariko Honda
Yūko è una ragazza energica dai capelli castani corti. È sempre pronta a scherzare e giocare, ma può essere incredibilmente pigra quando deve studiare, finendo poi per copiare i compiti a Mio o Mai, le sue migliori amiche. È a conoscenza del fatto che Nano è un robot, ma oltre a non farci molto caso, non l'hai mai rivelato a nessuno. Il suo soprannome è Yukko (ゆっこ?).
Mio Naganohara (長野原 みお Naganohara Mio?)
Doppiata da Mai Aizawa
Mio è una ragazza socievole ed amichevole dai capelli blu corti raccolti in due codini. Nonostante all'apparenza sia la ragazza più normale del gruppo, è in grado di sprigionare un'incredibile forza fisica ed una grande tenacia quando si tratta di nascondere agli altri la sua passione per i manga yaoi. Ha una cotta per Kōjirō Sasahara, che è spesso oggetto dei suoi scabrosi disegni.
Mai Minakami (水上 麻衣 Minakami Mai?)
Doppiata da Misuzu Togashi
Mai è una apparentemente tranquilla ragazza dai lunghi capelli scuri e gli occhiali. In realtà è un personaggio estremamente eccentrico, dotato di un senso dell'umorismo grottesco e spesso di difficile comprensione. È dotata di molteplici talenti: è molto intelligente, sa utilizzare le armi da fuoco, sa pescare, scolpire il legno ed è brava persino a braccio di ferro. È la padrona di due cuccioli.
Nano Shinonome (東雲 なの Shinonome Nano?)
Doppiata da Shizuka Furuya
Nano è una ragazza androide costruita dal professore, dotata di un enorme ingranaggio che sporge dalla schiena. Questa caratteristica è fonte per lei di grande imbarazzo, dato che Nano vorrebbe nascondere al mondo la sua natura robotica e condurre una vita normale. A dispetto di ciò il professore continua ad installarle accessori di dubbia utilità (come un porta oggetti che fuoriesce dalla fronte o un braccio fucile) che saltano fuori al momento meno opportuno. Nano si prende cura del professore come una madre e si preoccupa anche delle faccende domestiche.
Il professore (はかせ Hakase?)
Doppiata da Hiromi Konno
Il professore è una bambina prodigio di otto anni che ha creato Nano, a cui continua ad aggiungere vari accessori di dubbia utilità, senza farlo presente alla diretta interessata. Nonostante il suo grande ingegno, il professore si comporta per la maggior parte del tempo come una normale bambina di otto anni, facendo capricci per il cibo e spaventandosi dei temporali. Il suo nome non viene mai rivelato, ma il suo cognome a giudicare dal laboratorio dovrebbe essere Shinonome.
Sakamoto (阪本?)
Doppiato da Minoru Shiraishi
Sakamoto è un gatto nero, che grazie ad una speciale sciarpa creata dal Professore è in grado di esprimersi nel linguaggio umano. Tenta di comportarsi da adulto e di essere responsabile nei confronti di Nano e del Professore, ma finisce spesso per soccombere alle proprie attitudini feline. Il suo vero nome era Taisho, ed un tempo era il gatto di Ms. Nakamura.

Insegnanti[modifica | modifica sorgente]

Izumi Sakurai (桜井 泉 Sakurai Izumi?)
Doppiato da Mami Kosuge
Izumi Sakurai è una giovane e poco risoluta insegnante, che finisce per essere spesso sopraffatta dai propri allievi. È la sorella maggiore di Sakurai Makoto.
Manabu Takasaki (高崎 学 Takasaki Manabu?)
Doppiato da Tetsu Inada
Manabu Takasaki è un giovane insegnante di inglese, innamorato della collega Izumi. Tuttavia è incapace di rivelarsi per via della sua tendenza a pensare troppo e per la propria inconfessabile timidezza.
Preside Shinonome (校長先生 (東雲) Kōchō-sensei (Shinonome)?)
Doppiato da Chō
Shinonome è l'anziano preside della scuola in cui è ambientata la serie. Conosciuto per i suoi scherzi ed i suoi giochi di parole poco divertenti, ha anche una segreta passione per il wrestling.
Vice preside Kōsuke Ōra (教頭先生 (邑楽 耕介) Kyōtō-sensei (Ōra Kōsuke)?)
Doppiato da Hiroshi Naka
Identificabile per gli occhiali e la cravatta gialla, odia il preside e non tenta neppure di nascondere tutte le crudeltà che progetta ai suoi danni.
Kana Nakamura (中村 かな?)
Doppiata da Kaoru Mizuhara
Insengnante di scienza, fissata con la natura robotica di Nano. Non fa altro che studiare piani per catturare Nano e studiarla, che puntualmente le si ritorcono contro.

Studenti[modifica | modifica sorgente]

Kōjirō Sasahara (笹原 幸治郎 Sasahara Kōjirō?)
Doppiato da Yoshihisa Kawahara
Un ragazzo ricco ed eccentrico che si comporta come un aristocratico nonostante i suoi genitori siano solo degli agricoltori. Arriva a scuola cavalcando la sua capra Kojirō Sasahara (笹原 コジロウ Sasahara Kojirō?) ed è spesso accompagnato da un maggiordomo.
Misato Tachibana (立花 みさと Tachibana Misato?)
Doppiata da Chika Horikawa
Una ragazza dai capelli castani innamorata di Kōjirō, ma incapace di ammettere i propri sentimenti, secondo gli stereotipi dei personaggi tsundere. Al contrario, li nasconde utilizzando contro il ragazzo un'incredibile serie di armi da fuoco che tira fuori dal nulla (e che lasciano Kojiro incredibilmente illeso).
Tsuyoshi Nakanojō (中之条 剛 Nakanojō Tsuyoshi?)
Doppiato da Kazutomi Yamamoto
Un ragazzo dotato di un mohawk naturale che lo fa passare per un delinquente e che lui detesta. Sogna di diventare uno scienziato.
Haruna Annaka (安中 榛名 Annaka Haruna?)
Doppiata da Kaori Sadonaka
Una ragazza bionda con un enorme fiocco rosso in testa. Amante dei manga, sembra incontrare unicamente personaggi folli e bizzarri.
Kenzaburō Daiku (大工 健三郎 Daiku Kenzaburō?)
Doppiato da Ryōta Yoshizaki
Ragazzo castano, svogliato presidente del club del misterioso sport del "calcio-go". Suo padre è il ricchissimo presidente delle industrie Daiku.
Yuria Sekiguchi (関口 ユリア Sekiguchi Yuria?)
Doppiata da Ai Hirosaka
Una silenziosa ragazza membro del club di "calcio-go", con una cotta per Daiku Kenzaburō, il presidente del club.
Makoto Sakurai (桜井 誠 Sakurai Makoto?)
Doppiato da Takahiro Hikami
Makoto è il fratello minore della professoressa Izumi. È il terzo membro del club di "calcio-go", ed è l'unico che sembra essere a conoscenza di come funziona tale sport.
Tanaka (田中?)
Doppiato da Kōta Yamaguchi
Un ragazzo caratterizzato da un'enorme acconciatura afro, amico di Tsuyoshi Nakanojō.
Weboshī (ウェボシー Weboshī?)
Doppiata da Yōko Tamaoki
Weboshī è l'amica e compagna di classe di Misato dai capelli verdi. Il suo vero nome non viene mai rivelato.
Fet-chan (フェっちゃん?)
Doppiata da Yumi Higuchi
Compagna di classe ed amica di Misato che termina ogni frase con "fe". Il suo vero nome non viene mai rivelato.
Mihoshi Tachibana (立花 みほし Tachibana Mihoshi?)
Doppiata da Manami Honda
Mihoshi è la sorella minore di Misato ed è una studentessa di kendo.

Altri personaggi[modifica | modifica sorgente]

Yoshino Naganohara (長野原 よしの Naganohara Yoshino?)
Doppiata da Motoko Kobayashi
Yoshino è la sorella di Mio, studentessa universitaria con una malsana tendenza a fare scherzi bizzarri, come indossare strane maschere e costumi per far spaventare la sorella. Anche lei come Misato e Mihoshi, è una studentessa di kendo, sport per la quale è naturalmente portata.

Media[modifica | modifica sorgente]

Manga[modifica | modifica sorgente]

Nichijou è iniziato come una serie manga scritta ed illustrata da Keiichi Arawi. Originariamente, il manga doveva essere una serie breve serializzata sulla rivista della Kadokawa Shoten Shōnen Ace fra maggio ed ottobre 2006. A partire da dicembre 2006, la serializzazione del manga è iniziata ad essere regolare su Shōnen Ace, oltre che sulla rivista Comptiq fra il marzo 2007 ed il luglio 2008. Il primo volume tankōbon è stato pubblicato in Giappone il 26 luglio 2007; ad ottobre 2011 sono stati pubblicati sette volumi. Il manga utilizza una particolare combinazione di vignette in sequenza normale ed altre nello stile dei manga yonkoma. La Bandai Entertainment aveva acquistato i diritti del manga, ma in seguito ha cancellato la sua pubblicazione.[2][3] Il manga è pubblicato in Finlandia dalla Punainen Jättiläinen.[4]

Anime[modifica | modifica sorgente]

Una serie televisiva anime di ventisei episodi, prodotta dalla Kyoto Animation e diretta da Tatsuya Ishihara è stata trasmessa in Giappone da TV Aichi dal 3 aprile al 25 settembre 2011, trasmessa in simulcast Crunchyroll con il titolo My Ordinary Life.[5][6] Prima della trasmissione della serie, un episodio OAV, intitolato Nichijou Episode 0, era stato pubblicato insieme al sesto volume del manga il 12 marzo 2011.[7] la serie include alcune sequenze tratte da un altro manga di Arawi, Helvetica Standard (ヘルベチカスタンダード Herubechika Sutandādo?), pubblicato sulla rivista Gekkan NewType della Kadokawa Shoten. La Bandai Entertainment aveva acquistato i diritti dell'anime[2], ma ha in seguito cancellato la pubblicazione.[8] La serie è stata rimontata in dodici episodi per essere replicata su NHK Educational TV nel gennaio 2012.[9]

Episodi[modifica | modifica sorgente]

I ventisei episodi di Nichijou hanno una struttura molto particolare del tutto dissimile a quella degli altri anime. Infatti ogni singolo episodio è suddiviso in ulteriori tre o quattro spezzoni autoconclusivi, per un totale di 113 parti, intitolate semplicemente con il numero progressivo (Nichijou parte 1, Nichijou parte 2 ecc...). Alle normali parti dell'anime, si alternano alcune brevi segmenti animati di vario titolo, di cui speso sono protagonisti personaggi non presenti nella serie regolare. Fra queste "serie nella serie" ci sono per esempio Helvetica Standard, tratta da un altro manga di Arawi, Like Love, Short Thoughts o Things we Think are Cool. Ogni episodio della serie si conclude anziché con la tradizionale anteprima dell'episodio successivo, con un breve commento da parte di un oggetto visto nel corso dell'episodio e doppiato da un seyuu ospite.

GiapponeseKanji」 - Rōmaji - Traduzione letterale In onda
Giappone
OVA 「日常の0話」 - Nichijou no Zero-wa  –  Nichijou Episodio 0 12 marzo 2011
01 「日常の第一話」 - Nichijou no Dai-ichi-wa  –  Nichijou Episodio 1 3 aprile 2011[10]
02 「日常の第二話」 - Nichijou no Dai-ni-wa  –  Nichijou Episodio 2 11 aprile 2011[11]
03 「日常の第三話」 - Nichijou no Dai-san-wa  –  Nichijou Episodio 3 18 aprile 2011[11]
04 「日常の第四話」 - Nichijou no Dai-yon-wa  –  Nichijou Episodio 4 25 aprile 2011[11]
05 「日常の第五話」 - Nichijou no Dai-go-wa  –  Nichijou Episodio 5 2 maggio 2011[11]
06 「日常の第六話」 - Nichijou no Dai-roku-wa  –  Nichijou Episodio 6 9 maggio 2011[11]
07 「日常の第七話」 - Nichijou no Dai-nana-wa  –  Nichijou Episodio 7 16 maggio 2011[12]
08 「日常の第八話」 - Nichijou no Dai-hachi-wa  –  Nichijou Episodio 8 23 maggio 2011[12]
09 「日常の第九話」 - Nichijou no Dai-kyū-wa  –  Nichijou Episodio 9 30 maggio 2011[12]
10 「日常の第十話」 - Nichijou no Dai-jū-wa  –  Nichijou Episodio 10 6 giugno 2011[12]
11 「日常の第十一話」 - Nichijou no Dai-jū-ichi-wa  –  Nichijou Episodio 11 13 giugno 2011[13]
12 「日常の第十二話」 - Nichijou no Dai-jū-ni-wa  –  Nichijou Episodio 12 20 giugno 2011[13]
13 「日常の第十三話」 - Nichijou no Dai-jū-san-wa  –  Nichijou Episodio 13 27 giugno 2011[13]
14 「日常の第十四話」 - Nichijou no Dai-jū-yon-wa  –  Nichijou Episodio 14 4 luglio 2011[13]
15 「日常の第十五話」 - Nichijou no Dai-jū-go-wa  –  Nichijou Episodio 15 11 luglio 2011[14]
16 「日常の第十六話」 - Nichijou no Dai-jū-roku-wa  –  Nichijou Episodio 16 18 luglio 2011[14]
17 「日常の第十七話」 - Nichijou no Dai-jū-nana-wa  –  Nichijou Episodio 17 25 luglio 2011[14]
18 「日常の第十八話」 - Nichijou no Dai-jū-hachi-wa  –  Nichijou Episodio 18 1º agosto 2011[14]
19 「日常の第十九話」 - Nichijou no Dai-jū-kyū-wa  –  Nichijou Episodio 19 8 agosto 2011[14]
20 「日常の第二十話」 - Nichijou no Dai-ni-jū-wa  –  Nichijou Episodio 20 15 agosto 2011[15]
21 「日常の第二十一話」 - Nichijou no Dai-ni-jū-ichi-wa  –  Nichijou Episodio 21 22 agosto 2011[15]
22 「日常の第二十二話」 - Nichijou no Dai-ni-jū-ni-wa  –  Nichijou Episodio 22 29 agosto 2011[15]
23 「日常の第二十三話」 - Nichijou no Dai-ni-jū-san-wa  –  Nichijou Episodio 23 5 settembre 2011[15]
24 「日常の第二十四話」 - Nichijou no Dai-ni-jū-yon-wa  –  Nichijou Episodio 24 12 settembre 2011[16]
25 「日常の第二十五話」 - Nichijou no Dai-ni-jū-go-wa  –  Nichijou Episodio 25 19 settembre 2011[16]
26 「日常の第二十六話」 - Nichijou no Dai-ni-jū-roku-wa  –  Nichijou Episodio 26 26 settembre 2011[16]

Colonna sonora[modifica | modifica sorgente]

Sigle di apertura
  • Hyadain no Kakakata kataomoi-C (ヒャダインのカカカタ☆カタオモイ-C?) cantata da Hyadain
  • Hyadain no Jōjō Yūjō (ヒャダインのじょーじょーゆーじょー?) cantata da Hyadain
Sigle di chiusura
  • Zzz by Sayaka Sasaki (eps 1-6)
  • Zzz (A cappella)" by Sayaka Sasaki (eps 7-9)
  • Zzz (Bossa Nova)" by Sayaka Sasaki (eps 10-13)
  • Tsubasa o Kudasai (翼をください?) cantata da Sayaka Sasaki (ep 14)
  • Kikyū ni Notte Doko made mo (気球にのってどこまでも?) cantata da Nano Shinonome, Hakase, Sakamoto-san (ep 15)
  • My Ballad (マイ バラード?) cantata da Sayaka Sasaki (ep 16)
  • Kaijyuu no Ballad (怪獣のバラード?) cantata da Yuuko, Mio, Mai (ep 17)
  • Green Green cantata da Sayaka Sasaki (ep 18)
  • Yasei no Uma (野生の馬?) cantata da Mr. Takasaki, Ms. Sakurai, Ms. Nakamura, Makoto Sakurai, Yuria Sekiguchi, Annaka e Ogi (ep 19)
  • Ano Subarashii Ai o Mō Ichi Do (あの素晴しい愛をもう一度?) cantata da Sayaka Sasaki (ep 20)
  • Sudachi no Uta (巣立ちの歌?) cantata da Sasahara, Misato, Nakanojō, Weboshi e Fecchan (ep 21)
  • Aogeba Tōtoshi (仰げば尊し?) cantata da Sayaka Sasaki (ep 22)
  • Sora ga Konna ni Aoi to wa (空がこんなに青いとは?) cantata da Professore e Mai (ep 23)
  • Yūki Hitotsu o Tomo ni Shite (勇気一つを友にして?) cantata da Sayaka Sakaki (ep 24)
  • Let's search for Tomorrow cantata da Yukko, Mio e Mai (ep 25)
  • Tabidachi no Hi ni (旅立ちの日に?) cantata da Yukko, Mio, Mai, Nano, Professore e Sakamoto (ep 26)

Videogioco[modifica | modifica sorgente]

Un videogioco per PlayStation Portable intitolato Nichijou: Uchuujin (日常(宇宙人)?) è stato sviluppato da Vridge e pubblicato da Kadokawa Shoten il 28 luglio 2011.[17]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Ken Iyadomi on Bandai Entertainment's Downsizing, Anime News Network, 3 gennaio 2012. URL consultato il 3 gennaio 2012.
  2. ^ a b Bandai Entertainment Adds Nichijou, Gosick Anime, Anime News Network, 30 luglio 2011. URL consultato il 31 luglio 2011.
  3. ^ Bandai Entertainment Will Not Release Nichijō Manga Also, Anime News Network, 3 gennaio 2012. URL consultato il 3 gennaio 2012.
  4. ^ (FI) Nichijou Punaiselta Jättiläiseltä [Nichijou to be published by Punainen Jättiläinen], Anime (Finnish Magazine), 14 ottobre 2011. URL consultato il 1º febbraio 2012.
  5. ^ Nichijou Manga Gets Anime by Kyoto Animation, Anime News Network, 22 maggio 2010. URL consultato il 22 maggio 2010.
  6. ^ Crunchyroll Simulcasts Nichijou/My Ordinary Life Anime, Anime News Network, 29 marzo 2011. URL consultato il 29 marzo 2011.
  7. ^ Nichijou Manga's 6th Volume to Bundle Anime Episode 0, Anime News Network, 23 maggio 2010. URL consultato il 23 maggio 2010.
  8. ^ Bandai Entertainment to Stop Releasing New DVDs, BDs, Manga, Anime News Network, 2 gennaio 2012. URL consultato il 2 gennaio 2012.
  9. ^ NHK's ETV to Air Re-edited Version of "Nichijou", Crunchyroll, 25 novembre 2011. URL consultato il 6 dicembre 2011.
  10. ^ (JA) 日常, Web Newtype. URL consultato l'11 marzo 2011 (archiviato dall'url originale l'11 marzo 2011).
  11. ^ a b c d e (JA) 日常, Web Newtype. URL consultato il 4 maggio 2011 (archiviato dall'url originale il 4 maggio 2011).
  12. ^ a b c d (JA) 日常, Web Newtype. URL consultato il 12 maggio 2011 (archiviato dall'url originale il 12 maggio 2011).
  13. ^ a b c d (JA) 日常, Web Newtype. URL consultato il 10 giugno 2011 (archiviato dall'url originale il 10 giugno 2011).
  14. ^ a b c d e (JA) 日常, Web Newtype. URL consultato il 9 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 9 luglio 2011).
  15. ^ a b c d (JA) 日常, Web Newtype. URL consultato il 10 agosto 2011 (archiviato dall'url originale il 10 agosto 2011).
  16. ^ a b c (JA) 日常, Web Newtype. URL consultato il 1 ottobre 2011 (archiviato dall'url originale il 1 ottobre 2011).
  17. ^ (JA) アニメ化も決定している人気コミック『日常』がPSPでゲーム化される。 [The Popular Comic Nichijou That's Been Made Into an Anime Has Been Made Into a Game], Famitsū, 5 aprile 2011. URL consultato il 5 aprile 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Anime e manga