Nicezio di Lione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
San Nicezio di Lione

Arcivescovo

Nascita 513
Morte 573
Venerato da Chiesa cattolica
Ricorrenza 2 aprile

Nicezio di Lione, in francese Nizier de Lyon o Saint Nizier o Nicet, o in latino Nicetius o Nicetus (513Lione, 2 aprile 573), è stato un arcivescovo franco, venerato come santo dalla Chiesa cattolica.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Di famiglia senatoriale, successe al vescovo Sacerdos del quale era nipote, il 19 gennaio 553.

Era zio di San Gregorio di Tours, che ne descrisse la vita nella sua Vitae patrum. Dopo la sua morte gli furono attribuiti numerosi miracoli. Il vescovo Aetherius, che lo conosceva bene, contribuì alla diffusione del suo culto. Ricevette dal papa il titolo di Patriarca. Fu anche esorcista.

Culto[modifica | modifica wikitesto]

La sua salma fu probabilmente inumata nella chiesa di san Nicezio a Lione, già chiesa dei Santi Apostoli, dedicata a lui dopo la sua morte.

La sua Memoria liturgica cade il 2 aprile.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (FR) Patrice Béghain, Bruno Benoit, Gérard Corneloup, Bruno Thévenan, Dictionnaire historique de Lyon, Stéphane Bachès, Lyon, 2009, ISBN 978-2-915266-65-8.
  • Antoine Péricaud. Notice sur S. Nizier, évêque de Lyon au VIe siècle . Edition Barret, 1830, Lyon.
  • André Gouilloud. Saint Nizier, évêque de Lyon. Editions Delhomme et Briguet,1886, Lyon, Paris.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

San Nicezio di Lione in Santi, beati e testimoni - Enciclopedia dei santi, santiebeati.it.

Predecessore Arcivescovo di Lione Successore ArchbishopPallium PioM.svg
San Sacerdote
545 - 551
552 - 573 San Prisco
573 - 585