Niccolò Papadopoli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
sen. Niccolò Papadopoli
Stemma del Regno d'Italia Parlamento del Regno d'Italia
Senato del Regno d'Italia
Luogo nascita Venezia
Data nascita 23 maggio 1841
Luogo morte Roma
Data morte 17 febbraio 1922
Legislatura XVII
Pagina istituzionale

Niccolò Papadopoli, dal 1905 Papadopoli Aldobrandini (Venezia, 23 maggio 1841Roma, 17 febbraio 1922), è stato un politico e numismatico italiano. Fu senatore del Regno d'Italia nella XVII legislatura.

Proveniente da una nobile famiglia di origine greca, nel 1905 ottenne di aggiungere al proprio cognome quello della madre Maddalena Aldobrandini[1].

Come numismatico ha pubblicato diversi studi, in particolare sulla monetazione della repubblica di Venezia e dei possedimenti.

Pubblicazioni[modifica | modifica sorgente]

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Commendatore dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro
Commendatore dell'Ordine della Corona d'Italia - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine della Corona d'Italia
Medaglia commemorativa delle campagne delle Guerre d'Indipendenza (1 barretta) - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia commemorativa delle campagne delle Guerre d'Indipendenza (1 barretta)
Medaglia a ricordo dell'Unità d'Italia - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia a ricordo dell'Unità d'Italia

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Papadòpoli in Enciclopedia Italiana di scienze, lettere ed arti, Treccani. URL consultato il 3 aprile 2012.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie