Niccolò Beni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Niccolò Beni
BeniBudapest.jpg
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 184 cm
Peso 78 kg
Nuoto Swimming pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità farfalla e dorso
Record
200 m farfalla 1.53"72 RI (vasca corta)costume gomma
200 m farfalla 1.56"99 RI (vasca lunga)costume tessuto
Squadra Esercito
Fiorentina Nuoto
Ritirato 2014
Carriera
Giovanili
Rari Nantes Florentia
Fiorentina Nuoto
Palmarès
Giochi del Mediterraneo 0 0 1
Giochi mondiali militari 3 1 1
Campionati italiani assoluti 12 7 5
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Niccolò Beni (Firenze, 9 luglio 1986) è un ex nuotatore italiano. Tra i migliori delfinisti italiani di sempre, è stato specialista dei 200 metri farfalla e dei 50 metri dorso. Ha partecipato ai Giochi della XXIX Olimpiade.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

A livello internazionale ha debuttato nel giro della nazionale italiana al Trofeo Coppa Carnevale nel 2002, dopodiché è stato convocato a varie edizioni dei tornei "3 Nazioni", "5 Nazioni", "6 Nazioni", e poi ai campionati europei juniores di Lisbona nel 2004. Nello stesso anno ha partecipato alla coppa latina in Argentina, dove ha conquistato l'argento nei 200 farfalla. Nell'inverno 2005 è arrivata la prima convocazione nella nazionale assoluta, per gli Europei in vasca corta di Trieste. Ha militato nel Centro Sportivo Esercito.

Nel 2006, ultimo anno in categoria "Cadetti", è riuscito per la seconda volta a far parte della rosa per la Coppa Latina in Brasile, a San Paolo del Brasile, conquistando l'oro nella finale dei 200 farfalla. Nel 2008 al Trofeo Sette Colli di Roma, nella finale dei 200 farfalla, ha abbassato il record italiano a 1'56"99, divenenod il primo italiano a scendere sotto la barriera dell'1'57"; questo risultato gli è valso la chiamata ai Giochi olimpici di Pechino, dove nelle batterie ha uguagliato il primato italiano, senza bensì riuscire a passare alle semifinali.

Nell'inverno del 2008 ai campionati italiani in vasca corta, ha abbassato il record italiano dei 200 farfalla a 1'54"20, piazzandosi poi secondo nella finale dei 50 dorso; grazie a questi risultati prese parte agli europei di Fiume in vasca corta, ove entrò nella semifinale dei 50 m dorso, ma non riuscì a passare in finale, chiudendo al 10º posto. Anche nei 200 m farfalla venne eliminato, risultando 11º in batteria col tempo di 1'54"91.

Nel 2009 prese parte ai Giochi del Mediterraneo, arrivando terzo nei 200 farfalla. Non fu convocato per i mondiali di Roma 2009, ma prese parte agli U.S. Open di Seattle negli Stati Uniti d'America, dove arrivò 4º nella finale dei 200 farfalla. Nel dicembre del 2009, ai campionati italiani di Riccione in vasca corta, ridusse il suo primato italiano sui 200 m farfalla a 1'53"72. Indi prese parte all'europeo di Istanbul, dove si piazzò 10º in batteria, in 1'53"73, a pari merito con l'ungherese Bence Pulai; nello spareggio che ne seguì non riuscì a battere l'ungherese e rimase fuori dalla finale.

Nella primavera del 2010 si confermò campione nazionale sui 200 m farfalla in 1'59"21, risultato che gli valse la convocazione automatica per gli europei di Budapest; nella capitale magiara riuscì a passare le batterie della medesima gara, vincendo poi la semifinale e piazzandosi infine settimo in finale. In inverno si qualificò di diritto per gli europei di vasca corta di Eindhoven, ma mancò la finale sui 200 farfanna. Nell'estate 2011 vinse il suo primo titolo italiano nei 50 m dorso ai campionati di Ostia, per poi partecipare ai campionati mondiali militari di Rio de Janeiro, ove vinse tre ori, un argento e un bronzo. Un mese dopo fu al via delle Universiadi di Shenzhen, disputando le batterie dei 200 farfalla; il tempo marcato, 1"58"99, non vale la semifinale.

Nel settembre 2011 Niccolò si trasferisce a Livorno per allenarsi con Corrado Rosso. Nell'inverno dello stesso anno partecipa agli europei in vasca corta di Stettino, sia sui 200 farfalla che sui 50 dorso. In seguito, ai campionati italiani invernali, si impone nei 200 farfalla.

Finita l'esperienza livornese con la mancata qualificazione per la sua seconda olimpiade, Beni torna a Firenze, dove disputa l'ultima stagione della sua carriera da agonista professionista: ai campionati italiani invernali si classifica terzo sui 200 farfalla, per poi piazzarsi secondo ai primaverili. Al trofeo internazionale Settecolli di Roma, sulla medesima distanza, entra in finale con il primo tempo; questa è la sua ultima apparizione in una competizione internazionale. Nel 2014, precisamente il 4 maggio, al Trofeo Swim 4 Life, Niccolò gareggia per la ultima volta in una, terminando ufficialmente in questa occasione la sua carriera professionistica.

Attività non agonistiche[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2008 ha aperto un negozio di articoli per il nuoto a Firenze. Nel 2014, insieme al compagno di nazionale Mirco Di Tora,ha fondato l'associazione NESC, avente come scopo il favorire la pratica natatoria per i giovani.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giochi Olimpici --- --- --- 200 m farfalla
2008 Pechino
Cina Cina
--- --- --- 20º in batteria
1'56"99
Campionati europei --- --- --- 200 m farfalla
2010 Budapest
Ungheria Ungheria
--- --- ---
1'58"67
Europei in vasca corta 50 m dorso 50 m farfalla 100 m farfalla 200 m farfalla
2005 Trieste
Italia Italia
--- --- --- 18º in batteria
1'57"73
2008 Fiume
Croazia Croazia
10º in semifinale
24"11
--- --- 11º in batteria
1'54"91
2009 Istanbul
Turchia Turchia
27º in batteria
24"58
58º in batteria
24"46
--- 10º in batteria
1'53"73[1]
2010 Eindhoven
Paesi Bassi Paesi Bassi
--- --- 22º in batteria
53"71
12º in batteria
1'57"00
Giochi del Mediterraneo --- --- --- 200 m farfalla
2009 Pescara
Italia Italia
--- --- --- Bronzo
1'57"92
Universiadi 50 m dorso --- --- 200 m farfalla
2011 Shenzhen
Cina Cina
23º in batteria
26"92
--- --- 18º in batteria
1'59"94
Europei giovanili --- --- 100 m farfalla 200 m farfalla
2004 Lisbona
Portogallo Portogallo
--- --- 14º in batteria
56"28

2'02"22

Altri risultati[modifica | modifica wikitesto]

Giochi mondiali militari
4×200 m stile libero: oro, 7'26"79
4×100 m mista: oro, 3'43"70
4x100 m stile libero: bronzo 3'13"70
200 m delfino: argento, 1'59"89

Campionati italiani[modifica | modifica wikitesto]

10 titoli individuali e 2 in staffetta, così ripartiti:

  • 1 nei 50 m dorso
  • 9 nei 200 m farfalla
  • 2 nella staffetta 4×50 m mista

nd = non disputata

Anno
Edizione
dorso
50 m
farfalla
200 m
mista
4×50 m
mista
4×100 m
2005 Estivi - 3 nd -
2006 Primaverili - 3 nd -
2007 Estivi 2 1 nd -
2007 Invernali 3 2 nd -
2008 Primaverili - 1 nd -
2008 Estivi - 1 nd -
2008 Invernali 2 1 nd -
2009 Primaverili - 2 nd -
2009 Estivi - 3 nd -
2009 Invernali - 1 nd -
2010 Primaverili - 1 nd -
2010 Estivi - 2 nd -
2010 Invernali 2 1 1 nd
2011 Primaverili - 1 nd -
2011 Estivi 1 3 1 -
2011 Invernali - 1 nd 2
Altri risultati

*11 titoli italiani giovanili[senza fonte]

  • 10 presenze nella nazionale maggiore

*6 presenze nella nazionale giovanile[senza fonte]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Foto con Matteo Renzi
  • 1 Fiorino d'oro per le 1000 medaglie Fiorentina Nuoto 2005
  • 1 Premio “Le velò” 2006
  • 11 riconoscimenti Pegaso per lo sport
  • 5 riconoscimenti Giornata Olimpica Regione Toscana
  • Testimonial Firenze città europea per lo sport 2012
  • 1 Premio discobolo per lo sport Italiano, Premiazione dal Capo di Stato Maggiore della Difesa e dal Ministro della Difesa La Russa 2011
  • Master in Project Management Sportivo CONI - Luiss 2011
  • Professore della Scuola Dello Sport del CONI

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Distintivo dello Sport Militare con Stella d'Oro - nastrino per uniforme ordinaria Distintivo dello Sport Militare con Stella d'Oro
— Roma, 5 agosto 2011. Di iniziativa del Ministero della Difesa
Distintivo dello Sport Militare con Stella d'Argento - nastrino per uniforme ordinaria Distintivo dello Sport Militare con Stella d'Argento
— Roma, 2 luglio 2009. Di iniziativa del Ministero della Difesa

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ha perso lo spareggio per entrare in finale.
  2. ^ Programação e Resultados

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]