Niccolò Beni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Niccolò Beni
BeniBudapest.jpg
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 184 cm
Peso 78 kg
Nuoto Swimming pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità farfalla e dorso
Record
200 m farfalla 1.53"72 RI (vasca corta)costume gomma
200 m farfalla 1.56"99 RI (vasca lunga)costume tessuto
Squadra Esercito Esercito
Fiorentina Nuoto
Carriera
Giovanili
Rari Nantes Florentia
Fiorentina Nuoto
Palmarès
Giochi del Mediterraneo 0 0 1
Giochi mondiali militari 3 1 1
Campionati italiani assoluti 12 7 5
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Niccolò Beni (Firenze, 9 luglio 1986) è un nuotatore italiano.

Niccolò Beni
9 Luglio 1986
Nato a Firenze
Dati militari
Paese servito Flag of Italy.svg Repubblica Italiana
Forza armata Esercito Italiano
Corpo Bersaglieri
Grado Rank insignia of primo caporalmaggiore of the Army of Italy (1973).svg 1° Caporal Maggiore

[senza fonte]

voci di militari presenti su Wikipedia

Tra i migliori delfinisti italiani attuali, ha come gare preferite i 200 metri farfalla e i 50 metri dorso: ha partecipato ai Giochi Olimpici di Pechino 2008. Il suo allenatore è Fabrizio Verniani, ma nel 2012 si trasferisce alla corte di Corrado Rosso.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

A livello internazionale ha preso parte per la prima volta con la nazionale italiana al Trofeo Coppa Carnevale nel 2002, dopodichè nei diversi anni è stato le convocazioni a vari "3 Nazioni", "5 Nazioni", "6 Nazioni", infine a Campionati Europei Juniores di Lisbona nel 2004, nello stesso anno ha partecipato alla coppa latina in Argentina, dove ha conquistato l'argento nei 200 farfalla. Nell'inverno 2005 è arrivata la prima convocazione nella Nazionale Assoluta, agli Europei in vasca corta di Trieste.

Nel 2006, ultimo anno in categoria "Cadetti", è riuscito per la seconda volta a far parte della rosa per la Coppa Latina in Brasile, a San Paolo del Brasile, conquistando nella finale dei 200 farfalla l'Oro e per la prima volta sentire l'Inno Italiano. Nel 2008 al Trofeo Internazione del Sette Colli di Roma, nella finale dei 200 farfalla, ha fatto cadere il primato Italiano Assoluto in 1'56"99, primo Italiano a scendere sotto la barriera dell'1'57"; questo risultato gli è valsa la chiamata più importante, i Giochi olimpici di Pechino, dove nelle batterie ha uguagliato il primato italiano ma non è riuscito a passare alle semifinali, in totale si classificò ventesimo.

Nell'inverno del 2008 ai Campionati Italiani di Genova di vasca corta, nei 200 farfalla ha realizzato il nuovo primato italiano in 1'54"20, nella finale dei 50 Dorso si classificò secondo, con il tempo dei 200 farfalla e 50 Dorso si è qualifica per gli Europei di Fiume di vasca corta, dove con il suo compagno di nazionale Mirco Di Tora è entrato nella semifinale dei 50 m dorso, ma si è fermato lì con un 10º posto; anche nei 200 m farfalla è stato eliminato, 11º in batteria con 1'54"91 per poco eguagliando il record Italiano.

Nel 2009 si è messo in luce ai Giochi del Mediterraneo arrivando terzo, sempre nei 200 farfalla. Non ha fatto parte della spedizione ai mondiali di Roma 2009 essendo il secondo Italiano nei 200 m farfalla, ma viene convocato agli U.S. Open di Seattle negli Stati Uniti d'America dove arriva 4º nella finale dei 200 farfalla. Nel dicembre del 2009 ai Campionati di Riccione in vasca corta, nella finale dei 200 farfalla, ha abbassato il suo primato italiano in 1'53"72 che è ancora rimasto inbattuto. Si è presentato in questa gara ai Campionati Europei di Istanbul, dove, 10º in batteria in 1'53"73 a pari merito con l'ungherese Bence Pulai, ma nello spareggio per entrare in finale disputato dopo 10 minuti non riesce a battere l'ungherese e rimane fuori anche se realizza uno straordinario 1"54"13 che però che non gli vale la finale.

Nella primavera del 2010 Niccolò si è confermato Campione Italiano dei 200 m delfino con 1'59"21, risultato che gli è valsa la convocazione automatica per gli Europei di Budapest di Agosto, riesce a passare le batterie, la cosa più bella succede in semifinale, dove la vince, disputa per prima volta la finale, giunge settimo migliorandosi sensibilmente il tempo. Nell'inverno si qualifica di diritto per gli Europei di vasca corta in Olanda, ma non è riusce ad entrare in finale Eindhoven. Nell'estate vince il suo primo titolo Italiano nei 50 m dorso ai Campionati Italiani Estivi 2011 di Ostia. Nella stessa estate partecipa ai Campionati Mondiali Militari Rio de Janeiro conquistando ben 3 medaglie d'Oro, una d'Argento e una di Bronzo, in meno di un mese vola alle Universiadi Cinesi di Shenzhen dove disputa le batterie dei 200 farfalla, ma anche se con un ottimo 1"58"99 però non riesce a entrare in semifinale.

Nel settembre 2011 Niccolò si trasferisce a Livorno alla corte di Corrado Rosso, per provare a qualificarsi per la sua seconda olimpiade. Nell'inverno partecipa agli Europei di Stettino in Polonia gareggia sia nei 200 farfaalla e 50 dorso. Lo stesso anno ai Campionati invernali si impone nei 200 delfino e conquista l'oro, sfiorando il tempo per gli Europei di Debrecen. Al Trofeo Internazionale del Settecolli di Roma 2012, in finale non riesce a ripetersi come quattro anni prima, a bissare per la seconda volta il sogno di riandare alle Olimpiadi di Londra.

Finita l'esperienza Livornese, torna a Firenze, dove disputa l'ultima stagione della sua carriera da agonista professionista, anche con qualche acciacco e con molto meno allenamento ai Campionati Italiani Invernali si classifica terzo, fa meglio ai Campionati Italiani Primaverili di Riccione dove si classifica secondo. Al trofeo Internazionale del Settecolli di Roma, da dove tutto è iniziato, entra in finale con il primo tempo, questa è l'ultima apparizione in una competizione di calibro Internazionale. Nel 2014, precisamente il 4 Maggio al Trofeo Swim 4 Life, Niccolò gareggia per la ultima volta in una staffetta con tutti i suoi amici delfinisti, compagni di Nazionale dei vari anni, una festa del nuoto con i migliori delfinisti di sempre, realizza anche un discreto tempo, con questa manifestazione, attacca il costume al chiodo e termina la sua carriera da nuotartore agonista professionista.

Vita imprenditoriale[modifica | modifica sorgente]

Nel 2008 apre un negozio specializzato di nuoto, con il nome Nuoto Extremo by Nicco, situato a Firenze, su idea di Niccolò dove a tutt'oggi presta la sua immagine , per soddisfare ogni esigenza del nuotatore e dopo poco per ogni sport acquatico. Nel giro di pochi anni Nuoto Extremo diventa un punto fondamentale per ogni nuotatore di qualsiasi livello, la clientela è variegata si compone da nuotatori Italiani e stranieri di ogni livello dai campioni Mondiali e medagliati Olimpici agli atleti amatoriali. Nel 2014 l'azienda si espande all'estero con molte partenership, e incrementa giorno dopo giorno con spedizioni in tutto il Mondo.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Nel 2014 insieme al compagno di stanza delle Olimpiadi di Pechino, Mirco Di Tora, fondono una associazione, NESC, che ha come scopo di condividere le loro conoscenze e la loro esperienza con giovani e ragazzi che amano la piscina ed il nuoto, che desiderano migliorare ed apprendere nuove cose. Il motto Nuota con noi è reale e vero, perchè i ragazzi che parteciperanno ai vari Camp saranno in acqua con i due pluricampioni.

Premi e Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

- 1 Fiorino d'oro per le 1000 medaglie Fiorentina Nuoto 2005 - 1 Premio “Le velò” 2006 - 11 riconoscimenti Pegaso per lo sport - 5 riconoscimenti Giornata Olimpica Regione Toscana - Testimonial Firenze città europea per lo sport 2012 - 1 Premio discobolo per lo sport Italiano, Premiazione dal Capo di Stato Maggiore della Difesa e dal Ministro della Difesa La Russa 2011 - Master in Project Management Sportivo CONI - Luiss 2011 - Professore della Scuola Dello Sport del CONI

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Distintivo dello Sport Militare con Stella d'Oro - nastrino per uniforme ordinaria Distintivo dello Sport Militare con Stella d'Oro
— Roma, 5 agosto 2011. Di iniziativa del Ministero della Difesa
Distintivo dello Sport Militare con Stella d'Argento - nastrino per uniforme ordinaria Distintivo dello Sport Militare con Stella d'Argento
— Roma, 2 luglio 2009. Di iniziativa del Ministero della Difesa

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Giochi Olimpici --- --- --- 200 m farfalla
2008 Pechino
Cina Cina
--- --- --- 20º in batteria
1'56"99
Campionati europei --- --- --- 200 m farfalla
2010 Budapest
Ungheria Ungheria
--- --- ---
1'58"67
Europei in vasca corta 50 m dorso 50 m farfalla 100 m farfalla 200 m farfalla
2005 Trieste
Italia Italia
--- --- --- 18º in batteria
1'57"73
2008 Fiume
Croazia Croazia
10º in semifinale
24"11
--- --- 11º in batteria
1'54"91
2009 Istanbul
Turchia Turchia
27º in batteria
24"58
58º in batteria
24"46
--- 10º in batteria
1'53"73[1]
2010 Eindhoven
Paesi Bassi Paesi Bassi
--- --- 22º in batteria
53"71
12º in batteria
1'57"00
Giochi del Mediterraneo --- --- --- 200 m farfalla
2009 Pescara
Italia Italia
--- --- --- Bronzo
1'57"92
Universiadi 50 m dorso --- --- 200 m farfalla
2011 Shenzhen
Cina Cina
23º in batteria
26"92
--- --- 18º in batteria
1'59"94
Europei giovanili --- --- 100 m farfalla 200 m farfalla
2004 Lisbona
Portogallo Portogallo
--- --- 14º in batteria
56"28

2'02"22

Altri risultati[modifica | modifica sorgente]

Giochi mondiali militari
4×200 m stile libero: oro, 7'26"79
4×100 m mista: oro, 3'43"70
4x100 m stile libero: bronzo 3'13"70
200 m delfino: argento, 1'59"89

Campionati italiani[modifica | modifica sorgente]

10 titoli individuali e 2 in staffetta, così ripartiti:

  • 1 nei 50 m dorso
  • 9 nei 200 m farfalla
  • 2 nella staffetta 4×50 m mista

nd = non disputata

Anno
Edizione
dorso
50 m
farfalla
200 m
mista
4×50 m
mista
4×100 m
2005 Estivi - 3 nd -
2006 Primaverili - 3 nd -
2007 Estivi 2 1 nd -
2007 Invernali 3 2 nd -
2008 Primaverili - 1 nd -
2008 Estivi - 1 nd -
2008 Invernali 2 1 nd -
2009 Primaverili - 2 nd -
2009 Estivi - 3 nd -
2009 Invernali - 1 nd -
2010 Primaverili - 1 nd -
2010 Estivi - 2 nd -
2010 Invernali 2 1 1 nd
2011 Primaverili - 1 nd -
2011 Estivi 1 3 1 -
2011 Invernali - 1 nd 2
Altri risultati

*11 titoli italiani giovanili[senza fonte]

  • 10 presenze nella nazionale maggiore

*6 presenze nella nazionale giovanile[senza fonte]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Ha perso lo spareggio per entrare in finale.
  2. ^ Programação e Resultados

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]