Nguyễn Văn Thiệu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Nguyễn Văn Thiệu
President Nguyen Van Thieu.jpg

IV° Presidente del
Vietnam del Sud
Durata mandato 25 febbraio 1965 –
21 aprile 1975
Predecessore Nguyen Khanh
Successore Duong Van Minh

Nguyễn Văn Thiệu (Phan Rang, 5 aprile 1923Boston, 29 settembre 2001) è stato un generale e politico vietnamita.

Nato in un villaggio costiero, nel Vietnam centrale, Thieu era il figlio di un piccolo proprietario terriero e da giovane si unì ai Viet Minh, guidati da Ho Chi Minh, il cui scopo era quello di liberare il Vietnam dal colonialismo francese; lasciò il movimento nel 1946. Thieu inizialmente frequentò l'Accademia della Marina Mercantile, ma qualche tempo dopo venne trasferito all'Accademia Militare Nazionale di Dalat nel 1949.

Nel 1951, dopo la laurea, riuscì a diventare tenente dell'Esercito Popolare Vietnamita che appoggiava l'imperatore Bảo Đại il quale aveva a sua volta accettato di collaborare con i francesi osteggiando di conseguenza i Viet Minh; a partire dal 1955, dopo il ritiro dei francesi, Thieu fu nominato tenente colonnello dell'esercito neonata Repubblica del Vietnam del Sud.

Nel 1963, Thieu partecipò al colpo di Stato che rovesciò il governo dell'allora capo di Stato Ngo Dinh Diem, e nel 1967 venne eletto Presidente del Vietnam del Sud con il 38% dei consensi, mantenendo questa carica fino a pochi giorni prima la caduta di Saigon avvenuta nel 1975. In poco tempo il neo-presidente impose al paese un duro regime: fu istituita la polizia segreta che perseguitò gli avversari politici, creò un partito politico che egemonizzò il potere esecutivo e svuotò il parlamento di ogni funzione e soprattutto, mise in posti chiave dell'esercito e del governo uomini a lui estremamente fedeli (molti di questi erano anche suoi parenti), in modo da scongiurare il pericolo di un golpe ai suoi danni. Il regime di Thieu si caratterizzò per nepotismo e corruzione, anche a discapito dell'efficienza militare e amministrativa, causando una forte opposizione, di destra e di sinistra non comunista (nota come terza forza). Il numero esatto dei prigionieri politici nel viet-nam durante gli anni '70 non è noto, secondo Amnesty International, su dati raccolti grazie ad organizzazioni caritatevoli cristiane e buddiste, doveva aggirarsi sulle 200.000 unità, di ui tra la metà e i due terzi comunisti.

Nel 1971, Thieu correva per la rielezione, ma la sua reputazione di tiranno e corrotto suscitò l'indignazione dei suoi avversari politici che cercarono di osteggiarlo rifiutandosi di partecipare al suffragio. Come candidato unico, Thieu in questo modo fu facilmente rieletto, beneficiando di un elevato (e sospetto) 94% delle preferenze.

Poco prima della vittoria dei comunisti del Vietnam del Nord, nel 1975, Thieu si dimise e lasciò il paese per Taiwan. Nel 1979 si stabilì nel Surrey, in Inghilterra e poi a Boston negli anni novanta. Morì nel 2001 all'Ospedale Beth Israel di Boston.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 293000277

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie