Next (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Next
NextSnapshot.JPG
Nicolas Cage, Jessica Biel e Julianne Moore in una scena del film.
Titolo originale Next
Lingua originale Inglese
Paese di produzione Stati Uniti
Anno 2007
Durata 96 min
Colore Colore
Audio Sonoro
Rapporto 2,35:1
Genere fantascienza, thriller
Regia Lee Tamahori
Soggetto Philip K. Dick
Sceneggiatura Gary Goldman, Jonathan Hensleigh, Paul Bernbaum
Produttore Nicolas Cage, Todd Garner, Norman Golightly, Graham King, Arne Schmidt, Debra James
Produttore esecutivo Gary Goldman, Jason Koornick, Ben Waisbren
Casa di produzione Paramount Pictures, Revolution Studios, Initial Entertainment Group, Virtual Studios, Saturn Films, Broken Road Productions
Distribuzione (Italia) Medusa Distribuzione
Fotografia David Tattersall
Montaggio Christian Wagner
Musiche Mark Isham
Scenografia William Sandell
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Next è un film del 2007 diretto da Lee Tamahori, liberamente ispirato al racconto di fantascienza di Philip K. Dick Non saremo noi (The Golden Man, 1954).

Trama[modifica | modifica sorgente]

« Ecco qual è il problema col futuro, ogni volta che lo guardi cambia, perché lo hai guardato, e questo cambia tutto il resto »
(Cris Johnson "Frank Cadillac")

Cris Johnson, in arte "Frank Cadillac" (come raccontato da lui nel film questo nome è composto dai nomi dei suoi due soggetti preferiti: Frankenstein e le Cadillac) è una delle poche persone al mondo in grado di vedere il futuro, con un piccolo particolare: vede solo il proprio futuro, e solo due minuti in avanti, eccezion fatta per ciò che riguarda la ragazza di cui è innamorato, Elizabeth, per il quale il tempo in avanti non ha limite.

Cris non esita a usare il suo potere non solo per modificare il corso degli eventi, affermando che la conoscenza del futuro cambia il corso degli eventi interessati solo per il fatto stesso di averli guardati e conosciuti, ma anche per arrotondare i suoi guadagni lavorando come mago e medium in qualche squallido albergo di Las Vegas. Le cose cambiano per Cris quando l'agente dell'FBI Callie Ferris capisce che solo lui può aiutarla a sventare un terribile atto terroristico. Di conseguenza viene ricercato, e lui prevedendo ciò scappa. Finalmente incontra Elizabeth, di cui aveva previsto l'incontro in futuro senza conoscere però il giorno esatto. Trova quindi il modo di parlarle e i due partono in viaggio fino a soggiornare con lei in un motel. Quando i due si svegliano, lei esce di casa per una passeggiata e incontra la Ferris che le racconta la verità su Cris. La ragazza è però innamorata dell'uomo e lo aiuta a scappare dall'FBI. Dopo il rapimento di Elizabeth, la fuga dai terroristi di Cris e la successiva collaborazione con l'FBI per ritrovare la ragazza e la bomba, Cris si accorge (dopo aver salvato la ragazza) di aver commesso un errore di valutazione e che la bomba stava esplodendo proprio in quel momento.

Si sveglia la stessa mattina dopo aver dormito con la ragazza e si accorge che aveva nuovamente infranto il limite dei due minuti: le vicende che ha vissuto si sono rivelate dunque un flashforward. Siccome in ogni vecchio scenario possibile aveva notato che la donna amata sarebbe morta, questa volta è lui a uscire di casa la mattina dopo aver chiamato la Ferris, dicendo che avrebbe collaborato solo nel caso in cui Elizabeth non fosse stata coinvolta.

Cameo[modifica | modifica sorgente]

In un cameo di alcuni minuti compare anche Peter Falk, nel ruolo di Irv, anziano amico del protagonista. Tuttavia egli non modifica o influenza particolarmente lo svolgersi della trama. Dopo questa scena Peter Falk non ricompare più nel film.

Promozione[modifica | modifica sorgente]

« Solo se riesci a prevedere il futuro, puoi cambiare il presente »
(Tagline del film)

Critica[modifica | modifica sorgente]

Il film ha ricevuto durante l'edizione dei Razzie Awards 2007 due candidature: peggior attore per Nicolas Cage e peggiore attrice non protagonista per Jessica Biel.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]