Neverball

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Neverball
Neverball-penma-cages.png
Un'immagine tratta dalla versione 1.5.4 di Neverball
Sviluppo Robert Kooima
Data di pubblicazione 2 aprile 2004
Genere Videogioco d'abilità
Modalità di gioco Giocatore singolo
Piattaforma Linux, Mac OS X, Microsoft Windows
Supporto Download
Periferiche di input Tastiera, mouse, joystick, Wii Remote

Neverball è un videogioco di abilità tridimensionale che si ispira alle meccaniche di gioco di Marble Madness e di Super Monkey Ball, creato nel 2006 da Roberto Kooima.

È un software libero, rilasciato sotto licenza GNU General Public License per Linux, FreeBSD, Windows, Mac OS X, Sega Dreamcast e iOS, si adatta dunque a molti sistemi operativi, sono in fase di sviluppo le versioni per Android e Nokia N900.

Il motore grafico e quello fisico di Neverball sono utilizzati anche dal videogioco di minigolf Neverputt.

Gameplay[modifica | modifica sorgente]

La versione 1.5.4, l'ultima rilasciata del gioco, contiene 141 livelli ufficiali, suddivisi in sei gruppi chiamati Neverball Easy, Neverball Medium, Neverball Hard (questi tre mappati da Robert Kooima, Tour De Force, Retour De Force (di Mehdi Yousfi-Monod) e Nevermania (di Florian Priester). In ogni versione sono comparsi nuovi livelli o migliorie grafiche ai livelli preesistenti.

Lo scopo del gioco è principalmente quello di portare a destinazione una pallina, evitando di farla precipitare nel vuoto e cercando di superare tutti gli ostacoli presenti. Per superare un livello è necessario raccogliere abbastanza punti facendo passare la pallina sopra le monete presenti nel gioco. Ve ne sono tre tipi: gialle, che valgono un punto, rosse, che ne valgono cinque, e blu, che valgono dieci punti. Il motore fisico non prevede una "linea di terra" quindi tutto fluttua nell'aria. È quindi legittimo, in una mappa, posizionare oggetti in qualsiasi punto nello spazio.

Al contrario di altri giochi simili, il giocatore che utilizza il mouse non controlla direttamente la palla, ma il campo di gioco: piegandolo nelle varie direzioni la palla tenderà a muoversi per la forza di gravità. Il giocatore deve tenere conto dell'inerzia della pallina, evitando quindi movimenti troppo bruschi o inclinazioni troppo ripide. In realtà, l'uso tastiera permette maggiore controllo della pallina poiché quest'ultima viene controllata direttamente permettendo così un movimento minore e più facilmente controllabile. A seconda del giocatore si può preferire indistintamente l'uno o l'altro.

Esistono due modalità di gioco alternative al normale progresso. La "Modalità Challenge" che permette di sbloccare livelli bonus presenti nel set corrispondente, dove l'utente guadagna una vita ogni 100 punti e ogni punto equivale a una moneta gialla. Se si cade nel vuoto, si perde una vita. per ogni set da 25 livelli ci sono in genere 5 livelli bonus (più venti regolari) ma in proposito non esiste nessun limite: un mapper può specificare nella lista quali livelli sono considerati come bonus. La "Cheat Mode", dove nel gioco è possibile scavalcare l'obbligo di superare un livello prima di sbloccare il successivo cliccando semplicemente i tasti "C", "H", "E", "A", "T" con il blocco maiuscole attivato all'interno del menù principale. La voce "Gioca" si trasformerà automaticamente in "Imbroglia". Naturalmente è immorale usare un Cheat ma neverball è un gioco di abilità e non di avventura quindi è giusto fornire la possibilità di giocare tutti i livelli.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Neverball è nato il 4 agosto 2004, sotto lo sviluppo di Robert Kooima. Lo stesso Kooima si assume il ruolo di mapper, developer e artista. Nelle prime versione, prima della differenziazione fra set, Kooima aveva assegnato un numero di versione in base al numero di livelli. Successivamente al Neverball Team si è aggiunto Mehdi Yousfi-Monod, allora laureando in informatica all'università di Montpellier. A partire dalla versione 1.6.0 del gioco, saranno disponibili i Rotating Objects e il gioco verrà rilasciato nativamente con dle traduzioni in italiano, in ungherese e in polacco.

Neverball utilizza GNU Gettext per la traduzione automatica del gioco. Quest'ultimo conta numerose traduzioni. Il gioco è stato tradotto nella lingua italiana a giugno 2011 (rendendo la traduzione disponibile come download separatp) da Andrea Del Santo e Giacomo Frate. Come già sottolineato, per Windows e Linux in lingua italiana Neverball sarà rilasciato automaticamente tradotto dalla release 1.6.

  • Spagnolo: Miguel Diago
  • Galiziano: Adrián Chaves Fernández
  • Tedesco: Florial Priester, George Watcher
  • Francese: Jean Privat, Mehdi Yousfi-Monod
  • Italiano: Andrea Del Santo, Giacomo Frate
  • Norvegese: Karl Ove Hufthammer
  • Lettone: Jānis Rūcis
  • Portoghese: Anonimo (kaito57)
  • Finlandese: Pasi Kallinen
  • Cinese (semplificato): Jie Luo
  • Ungherese: Gergő Nagy

La Community[modifica | modifica sorgente]

Neverball è un gioco completamente community-driven. Da qualche anno esiste un forum ufficiale per la Comunità di Neverball. Esistono, come per Quake III Arena, numerosi livelli personalizzati riuniti in Set.

Nuncabola (che in spagnolo significa "Mai palla", proprio come "Never Ball") è una versione del gioco scritta in Java. Neverball è scritto interamente in C e usa openGL che limita l'uso del gioco sui PC, escludendo sistemi Embedded di vario tipo. Ora è disponibile una versione su Java attraverso Nuncabola, originariamente scritto da Florian Priester, traduttore tedesco, che, come già detto, è interamente scritto in Java AWT. Neverball è disponibile anche sotto il nome di Neverball ME per Android e iPhone.

Core[modifica | modifica sorgente]

NeverBall Replay (*.nbr) è un formato di file sviluppato da Robert Kooima, e distribuito con la licenza GNU General Public License, esattamente come Neverball e Neverputt. Un NeverBall Replay File è un insieme di istruzioni che consentono di riprodurre la partita salvata, e include un header di informazioni, che contiene il Reference al file SOL che contiene informazioni sulla mappa.

Solid Format File (*.sol) è il formato compilato, versione alleggerita dei file BSP di Quake III. Esso è un insieme statico di strutture geometriche ed entità del gioco. Come il NBR, è rilasciato sotto GPL. Per ottenere Solid File, i file Mapcode (*.map) devono essere compilati con Map Compiler (mapc), un'utility compresa in Neverball.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Il Livello II del Retour de force e il livello III del Tour de force sono piste di Super mario kart, più precisamente sono la ghost valley e la rainbow road.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]