Nettunalia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Neptunalia
Tipo di festa religiosa
Data 23 luglio
Celebrata a Roma
Religione Religione romana
Oggetto della celebrazione Festività romana della Religione romana, celebrata in onore di Nettuno come dio delle acque e dell'irrigazione

I Nettunalia (latino: Neptunalia) erano una festività della Religione romana, celebrata in onore di Nettuno come dio delle acque e dell'irrigazione, il 23 luglio.[1]

Questo giorno, uno dei dies comitiales in cui i cittadini si riunivano in comizi per votare, era segnato sugli antichi calendari come Nept. ludi et feriae o Nept. ludi, indicando che la festa era celebrata con dei giochi.[2]

Le celebrazioni non sono note in dettaglio: venivano costruite delle capanne con rami (dette umbrae)[3] nelle quali avvenivano probabilmente le feste.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Marco Terenzio Varrone, De lingua latina, vi.19.
  2. ^ Smith, William, Dictionary of Greek and Roman Antiquities, 1875.
  3. ^ Festo, "Umbrae".
  4. ^ Orazio, Carmina, iii.28; Tertulliano, De Spectaculis, 6.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]