Nestore (Le avventure di Tintin)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nestore
Universo Le avventure di Tintin
Nome orig. Nestor
Lingua orig. Francese
Autore Hergé
Editore Casterman
1ª app. in Il segreto del Liocorno (1943)

Nestore è un personaggio immaginario in Le avventure di Tintin. Con il suo aspetto molto ordinato, con indosso una livrea è diventato l'archetipo del maggiordomo nella cultura francese, sempre gentile, discreto, paziente, devoto al suo padrone e sembra essere imperturbabile. Lui è il paziente cameriere del Castello di Moulinsart, che custodisce in assenza del padrone. Egli non partecipa mai alle avventure del suo padrone, a differenza di Passepartout ne Il giro del mondo in 80 giorni.

Personaggio[modifica | modifica sorgente]

Nestore appare per la prima volta ne Il segreto del Liocorno, dove è il maggiordomo dei fratelli Passeretti, proprietari del castello di Moulinsart. I Passeretti avevano rapito Tintin che era stato chiuso nella cantina di Moulinsart. Tintin riesce a fuggire e a chiamare il Capitano Haddock. Mentre è in linea, Nestore entra nella stanza e gli chiede chi è. Tintin sostiene di essere il nuovo segretario dei Passeretti e Nestore sembra credergli fino a quando i fratelli citofonano per avvertirlo della presenza di un intruso nel castello.

Segue poi una serie di inseguimenti nel castello tra Tintin, i Passeretti e Nestore che lealmente sostiene i suoi padroni. Gli amici arrivano appena in tempo per salvare Tintin e le attività criminali dei fratelli vengono scoperte. Il fatto che essi avevano detto a Nestore che Tintin era un ladro dimostra che egli non era a conoscenza delle loro nefande attività, ciò che alla fine l'inchiesta dimostra. Dupont e Dupond hanno qualche dubbio che Nestore fosse all'oscuro e lo sospettano varie volte di essere disonesto.

Nestore riprende il suo lavoro come maggiordomo di Moulinsart quando il Professor Trifone Girasole compra il castello per il Capitano Haddock. Diventa un personaggio ricorrente ne Le avventure di Tintin.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

fumetti Portale Fumetti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di fumetti