Nesolagus timminsi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Coniglio striato annamita[1]
Immagine di Nesolagus timminsi mancante
Stato di conservazione
Status none DD.svg
Dati insufficienti[2]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Lagomorpha
Famiglia Leporidae
Genere Nesolagus
Specie N. timminsi
Nomenclatura binomiale
Nesolagus timminsi
Averianov, Abramov & Tikhonov, 2000

Il coniglio striato annamita (Nesolagus timminsi Averianov, Abramov & Tikhonov, 2000 è un mammifero lagomorfo della famiglia dei Leporidi, scoperto solo recentemente[3].

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Questa specie di coniglio è endemica delle foreste della catena montuosa annamita, al confine tra Laos e Vietnam.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Dimensioni[modifica | modifica sorgente]

Misura poco meno di mezzo metro di lunghezza, per un peso che si aggira attorno ai 300 g.

Aspetto[modifica | modifica sorgente]

La costituzione del corpo è tozza, e molto simile a quella del comune coniglio, con grandi occhi ed orecchie e coda piccoli.

Il pelo è grigio su fianchi e guance, mentre presenta sfumature bruno-rossicce su dorso, fronte e quarto posteriore, in particolare su quest'ultima parte il colore vira decisamente verso il rosso porpora: caratteristica di questo animale è quella di possedere da tre a cinque striature longitudinali nere su dorso e testa. Una striscia nera taglia trasversalmente il collo, mentre un'altra obliqua va dal quarto posteriore all'inguine. Il ventre è biancastro, mentre tutti i peli presentano una leggera brizzolatura nera.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Poco o niente si sa di questo animale, scoperto solo fortuitamente nel 2000 grazie all'osservazione di alcuni esemplari in vendita in un mercato laotiano: in seguito, la specie è stata fotografata con l'utilizzo di apposite trappole fotografiche.
Si ritiene che non differisca di molto in termini di stile di vita dal congenere e piuttosto simile coniglio striato di Sumatra (Nesolagus netscheri), dal quale (in base a quanto osservato dai risultati di analisi del DNA) ha cominciato a separarsi geneticamente circa otto milioni di anni fa.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Nesolagus timminsi in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  2. ^ (EN) Smith, A.T. (2002), Nesolagus timminsi in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.1, IUCN, 2014.
  3. ^ Averianov, A.O., Abramov, A.V., and Tikhonov, A.N.: A new species of Nesolagus (Lagomorpha, Leporidae) from Vietnam with osteological description. Contributions from the Zoological Institute, St. Petersburg 3, 2000: pagg. 1-24.)

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]