Nervo grande petroso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Nervo grande petroso
Gray789.png
Si osserva il nervo grande petroso
Anatomia del Gray subject #202 903

Nell'anatomia umana il nervo grande petroso (o nervo petroso superficiale) è un nervo presente nel cranio. È una diramazione del nervo faciale (settimo paio di nervi cranici) posta all'interno della rocca petrosa dell'osso temporale. Stacca a livello del ganglio genicolato del nervo faciale portando con sé fibre motorie e parasimpatiche (rispettivamente dal nucleo del nervo faciale e dal nucleo muco-lacrimatorio); lungo il suo tragitto contrae anastomosi con il nervo petroso profondo (originatosi dal plesso carotico interno, prevalentemente simpatico) dando così origine al nervo del canale pterigoideo (o nervo vidiano). Tale nervo arriva così al ganglio pterigo-palatino, dal quale tali fibre, divenute postgangliari, si uniranno al nervo zigomatico (ramo del nervo mascellare, seconda branca del nervo trigemino) portandosi prima al nervo zigomaticotemporale, ramo terminale dello zigomatico, e poi, per via di un'anastomosi, al nervo lacrimale, giungendo infine alla ghiandola lacrimale.

Patologia[modifica | modifica wikitesto]

Con il termine nevralgia del nervo grande petroso si indicava la cefalea a grappolo


Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Frank H. Netter, Atlante di anatomia umana, terza edizione, Elsevier Masson, 2007, ISBN 978-88-214-2976-7.