Nerosubianco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nerosubianco
Titolo originale Nerosubianco
Paese di produzione Italia
Anno 1969
Durata 85 min
Colore Eastmancolor
Audio Mono
Genere Erotico
Regia Tinto Brass
Soggetto Tinto Brass
Sceneggiatura Tinto Brass, Francesco Longo, Giancarlo Fusco
Produttore Dino De Laurentiis
Casa di produzione Lion Film
Fotografia Silvano Ippoliti
Montaggio Tinto Brass
Musiche Freedom
Scenografia Peter Murray
Costumi Giuliana Serano, Piero Gherardi
Interpreti e personaggi

Nerosubianco, è un film del 1969 diretto da Tinto Brass.

Nel titolo Brass gioca sulle dimensioni dei caratteri, permettendoci una doppia lettura (come diverrà consuetudine nei suoi successivi lavori): nEROSubianco.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Barbara, ragazza italiana sessualmente repressa, è nella capitale britannica col marito. Mentre si svaga per la città la mente è un turbinio di pensieri erotici, fomentati ulteriormente da un uomo di colore che la pedina costantemente.

Barbara decide di emanciparsi e avere un'avventura con l'uomo, per ritornare pienamente appagata dal marito.

Musiche[modifica | modifica sorgente]

Per l'occasione Tinto Brass chiese la colonna sonora ad una giovane band inglese. I Freedom debuttarono quindi con Black on White, album omonimo del film (letteralmente Nero su Bianco).
Lungo tutto il film, durante lo svolgersi della trama, la band esegue i pezzi della colonna sonora durante le riprese.

Cameo[modifica | modifica sorgente]

Tinto Brass appare come ginecologo; inoltre ci regala un'anticipazione di Action, con la variante che la troupe che giocosamente compare davanti alla macchina da presa e il regista, totalmente fuori di sé, che li richiama all'ordine.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]