Nephesh

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

La parola Nephesh è una traslitterazione di una radice ebraica (נפש) che significa "anima" (come "principio vitale"), letteralmente il soffio del respiro. Dio modella la polvere per farne un' "anima vivente" (Genesi 2, 7). Si trova ad esempio anche in Ezechiele (24, 21), Giona (2, 6), Isaia (29. 8). Nel greco biblico viene sostituito dall'analogo psychè (ψυχὴ), con il medesimo connotato semantico[1].

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • R.K. Harrison, Biblical Hebrew, Hodder & Stoighton Ltd, Londra 1955.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ così come a ruah corrisponde pneuma.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]