Neotopografia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La Neotopografia è un tipo di fotografia consacrata in una mostra del 1975 presso la George Eastman House di New York nella quale furono esposte opere di Robert Adams, Lewis Baltz, Joe Deal, Frank Gohlke, Nicholas Nixon, John Schott, Stephen Shore, and Henry Wessel Jr. ed i tedeschi Bernd e Hilla Becher.[senza fonte]

Il titolo della mostra spiega ciò che la neotopografia è: "New Topographics: Photographs of a Man-Altered Landscape" (Nuova Topografia: Fotografie di un paesaggio modificato dall'uomo). Il territorio modificato dall'uomo in ogni sua accezione, dove l'uomo non compare come soggetto principale: il neotopografo si limita a registrare (senza alterare, senza "imbellettare" e senza ricorrere a inutili artifici fotografici) ciò che appare raro come ciò che appare banale. La banalità del quotidiano, insomma, e che si tratti di paesaggio urbano o meno poco importa. Così come poco importa se a prima vista il risultato può apparire casuale o poco curato: il neotopografo compone con la massima attenzione e precisione, ma lo fa scientificamente e senza curarsi dell'aspetto commerciale o edonistico. [senza fonte]

fotografia Portale Fotografia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di fotografia