Nenad Petrović

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Nenad Petrović (Zagabria, 7 settembre 1907Zagabria, 9 novembre 1989) è stato un compositore di scacchi croato, Grande Maestro della composizione (1976) e campione del mondo di soluzione problemi nel 1947..

Ha composto circa 700 problemi di tutti i generi, diretti in due, tre e più mosse, inversi e bizzarrie. Ha ricevuto circa 200 premiazioni, tra cui 60 primi premi. È stato presidente della PCCC (Permanent Commission of Chess Composition, sezione della FIDE per la composizione di problemi e studi) dal 1957 al 1964, e in seguito presidente onorario a vita. Nel 1958 ha organizzato a Pirano il primo congresso problemistico mondiale.

Ha diretto la rivista jugoslava « Problem » dalla fondazione (1951) fino alla morte, ed è stato il principale promotore e redattore di tredici edizioni degli Album FIDE, contenenti le migliori composizioni del periodo 1914-1982. La rivista « Problem » ha pubblicato una raccolta di 132 suoi problemi.

Petrović si è occupato anche della realizzazione di « task »[1]. Nel 1964 è riuscito a costruire una posizione legale nella quale il bianco può fare 218 diverse mosse. Nel 1969 compose un task di matto in 271 mosse, il problema diretto più lungo con una posizione iniziale legale[2]. Per i suoi risultati in questo campo, è stato chiamato « the man of tasks ».

Nel 1948 ha tentato di valutare il numero di diverse partite di scacchi teoricamente possibili, arrivando alla cifra iperbolica di 1010800. Per dare un'idea dell'enormità di questo numero, è stato valutato in "solo" 1079 il numero totale di elettroni, protoni e neutroni dell'universo osservabile[3]. Ha anche valutato in 1032 il numero di posizioni legali costruibili.[4]

Di professione Petrović era un ingegnere civile, specialista nella costruzione di ponti.

Problemi d'esempio[modifica | modifica wikitesto]

Schakhmatij v SSSR , 1959
2º Premio
a b c d e f g h
8
Chessboard480.svg
b7 donna del bianco
d7 re del bianco
h7 cavallo del nero
b6 alfiere del bianco
b5 re del nero
b2 pedone del bianco
8
7 7
6 6
5 5
4 4
3 3
2 2
1 1
a b c d e f g h
Matto in quattro mosse  (4 + 2)
Soluzione
1. Da6+!!  Rb4
se 1. ...Rxa6 2. Rc6! seguita da 3. b4
e 4. b5#
2. Dd3  Cf6+
3. Rc6  C~  4. Db5#
Ligue d'Alsace d'Échecs, 1973
1º Premio
a b c d e f g h
8
Chessboard480.svg
b8 cavallo del nero
e8 re del nero
f8 torre del nero
c7 re del bianco
e7 pedone del nero
g7 donna del bianco
h7 pedone del nero
a6 pedone del nero
d6 pedone del nero
e6 cavallo del bianco
g6 cavallo del nero
c5 pedone del nero
b4 pedone del nero
c4 torre del nero
f3 pedone del nero
a2 alfiere del bianco
f1 alfiere del nero
8
7 7
6 6
5 5
4 4
3 3
2 2
1 1
a b c d e f g h
Matto in tre mosse  (4 + 13)
Soluzione
1. Ab3!
1. ...Rc8? Ah3!
1. ...Tg4  2. Rc8  ~  3. Cc7#
1. ...T~ 2. Dx8+ Cxf8 3. Cg7#

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Un task è un problema che realizza un'idea al massimo delle sue possibilità. Può riguardare il massimo numero di mosse del bianco, il massimo numero di mosse del nero, il massimo numero di varianti tematiche, ecc.; nei task sono ammesse alcune eccezioni alle regole comuni, come per es. la possibilità di dare scacco o promuovere alla prima mossa o di avere il re sotto scacco nella posizione iniziale.
  2. ^ Articolo Chessbase con soluzione
  3. ^ Philip J. Davis, Il mondo dei grandi numeri, Zanichelli, 1965
  4. ^ Il matematico olandese Victor Allis ha fatto una valutazione molto superiore: 1050.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

A. Chicco, G. Porreca, Dizionario enciclopedico degli scacchi, Mursia 1971

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]