Nenè Geraci

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Antonio Geraci, conosciuto come Nenè o il vecchio (Partinico, 2 gennaio 1917Partinico, 6 febbraio 2007), è stato un criminale italiano, è il boss storico della mafia di Partinico, nella provincia di Palermo.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Geraci fece parte della Commissione a partire dalla metà degli anni '70 e apparteneva alla fazione alleata con i Corleonesi di Totò Riina e Bernardo Provenzano. Secondo il pentito Tommaso Buscetta, Geraci si occupava della latitanza di Riina quando egli risiedeva a Partinico.

Come componente della commissione, Geraci fu implicato in molte decisioni che coinvolsero l'omicidio di eminenti personalità antimafia, che furono chiamati cadaveri eccellenti.

È stato ritenuto, in quanto membro della Commissione, tra i responsabili dell'uccisione dei giudici antimafia Cesare Terranova, Rocco Chinnici, Giovanni Falcone, Paolo Borsellino, il senatore comunista Pio La Torre e il commissario Ninni Cassarà, nonché indicato tra i mandanti dell'omicidio del generale Dalla Chiesa anch'esso fra le morti eccellenti.

Aveva ricevuto una condanna a 12 ergastoli.

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie