Nemes

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Nemes (disambigua).

Il nemes era il copricapo indossato dai sovrani egizi

n T34 m s V6


nms

esistono anche le varianti:

n
T34 m
s S28

e

n m s


Consisteva in una cuffia di stoffa (spesso lino che avvolgeva il capo aprendosi lateralmente ad esso in due ampie ali per poi ricadere sul petto e sulle spalle. Il nemes simboleggiava la natura divina del faraone, figlio del dio sole Ra, venuto in terra a proteggere il suo popolo e la sua terra: l'Egitto.
Da varie pitture murali ed anche dal corredo della tomba di Tutankhamon sappiamo essere stato il nemes decorato a strisce alternativamente blu e oro.
Al centro del nemes spesso si trovava l'ureo, l'immagine del serpente, posta a protezione del sovrano.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Tosi, Mario - Dizionario enciclopedico delle Divinità dell'antico Egitto, Volume I - Ananke, Torino 2004 - ISBN 88-7325-064-5

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]