Nelson Acosta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nelson Acosta
Dati biografici
Nome Nelson Bonifacio Acosta López
Nazionalità Uruguay Uruguay
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore (ex calciatore)
Squadra CD Everton CD Everton
Ritirato 1984 - giocatore
Carriera
Squadre di club1
1969-1971 Huracan Buceo Huracán Buceo  ? (?)
1972-1976 Penarol Peñarol  ? (?)
1977 CD Everton CD Everton 10 (0)
1978-1981 O'Higgins O'Higgins 106 (3)
1982-1984 Fernandez Vial Fernández Vial  ? (?)
1984 Lota Schwager Lota Schwager  ? (?)
Nazionale
1971-1976 Uruguay Uruguay 5 (0)
Carriera da allenatore
1984-1988 Fernandez Vial Fernández Vial
1988-1991 O'Higgins O'Higgins
1992 Union Espanola Unión Española
1992 Cruz Azul Cruz Azul
1993 Cile Cile
1993-1996 Union Espanola Unión Española
1996-2000 Cile Cile
2003-2004 Bolivia Bolivia
2004-2005 Cobreloa Cobreloa
2005-2007 Cile Cile
2007- CD Everton CD Everton
Palmarès
Bandiera olimpica  Olimpiadi
Bronzo Sydney 2000
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Nelson Bonifacio Acosta López (Paso de los Toros, 12 giugno 1944) è un allenatore di calcio ed ex calciatore uruguaiano con passaporto cileno.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Calciatore[modifica | modifica sorgente]

Nel 1969 debutta nella squadra uruguaiana dell'Huracán Buceo. Nel 1971 passa al Peñarol dove passa anni di successo, vincendo 3 titoli nazionali in 5 stagioni. Nel 1977 si trasferisce in Cile, al CD Everton, poi all'O'Higgins e al Fernández Vial nel 1984, prima di ritirarsi nel Lota Schwager.

Allenatore[modifica | modifica sorgente]

La carriera da allenatore di Acosta parte in Cile, vincendo nel 1992 e nel 1993 la Coppa del Cile con l'Unión Española. Nel 1996 viene nominato allenatore della nazionale di calcio cilena al posto di Xabier Azkargorta, ottenendo la qualificazione a Francia 1998, tornando al mondiale dopo 16 anni. Nel 2000 vince la medaglia di bronzo ai Giochi della XXVI Olimpiade con il Cile Under-23. Il suo rendimento insoddisfacente nelle qualificazioni per Corea del Sud-Giappone 2002 causa il suo esonero. Ottenuti i titoli di Apertura 2003 e Clausura 2004 alla guida del Cobreloa, nel 2005, viene di nuovo chiamato in nazionale dopo l'esonero di Juvenal Olmos. Il 3 giugno il suo CD Everton vince a sorpresa il Campionato di Apertura 2008.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Giocatore[modifica | modifica sorgente]

1973, 1974, 1975

Allenatore[modifica | modifica sorgente]

1992, 1993
Apertura 2003, Clausura 2004, Apertura 2008

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]