Neil Kinnock

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Neil Kinnock
Kinnock, Neil.jpg

Commissario europeo per la Riforma Amministrativa
Durata mandato 16 settembre 1999 –
21 novembre 2004
Presidente Romano Prodi
Predecessore Erkki Liikanen (Bilancio, Personale e Amministrazione)
Successore Siim Kallas (Affari Amministrativi, Audit e Lotta Antifrode)

Commissario europeo per i Trasporti
Durata mandato 1995 –
15 settembre 1999
Presidente Jacques Santer
Predecessore Marcelino Oreja (Energia e Trasporti)
Successore Loyola de Palacio (Relazioni con il Parlamento, trasporti ed energia)

Neil Kinnock, Barone Kinnock (Tredegar, 28 marzo 1942) è un politico britannico, esponente di spicco del Partito Laburista.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È laureato in relazioni industriali e storia presso l'università di Cardiff ed è diplomato in scienze dell'educazione: sposato, ha due figli.

Terminati gli studi, inizia a lavorare come ricercatore presso la Workers' Educational Association.

Nel 1970 viene eletto per la prima volta alla Camera dei Comuni e rimane membro del parlamento britannico fino al 1995, occupandosi soprattutto di politica industriale ed integrazione europea: dal 1978 al 1994 ha fatto parte del comitato esecutivo nazionale del Partito Laburista, del quale è stato presidente nel 1988; è stato membro del Governo ombra laburista, del Privy Councl (Consiglio privato) della regina e del Consiglio consultivo della BBC.

È stato segretario del Partito Laburista e VicePresidente dell'Internazionale Socialista dal 1983 al 1992.

È entrato a far parte della Commissione Europea nel 1995 ed è rimasto in carica per due consiliature: è stato membro della Commissione Santer, con delega ai Trasporti, e Vice Presidente della Commissione Prodi (1999 - 2005), responsabile della riforma amministrativa.

Il 31 gennaio 2005 la regina Elisabetta II lo ha creato Barone Kinnock di Bedwellty, nella contea di Gwent, e lo ha nominato membro della Camera dei Lords.

Kinnock è suocero del primo ministro danese Helle Thorning-Schmidt, sposata con Stephen Kinnock, direttore del Forum Economico Mondiale di Ginevra[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La sinistra ha vinto le elezioni in Danimarca, Il Post, 16 settembre 2011. URL consultato il 16 settembre 2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Commissario europeo per i Trasporti Successore Flag of Europe.svg
Marcelino Oreja 1995 -15 settembre 1999 Loyola de Palacio
Predecessore Commissario europeo per la Riforma Amministrativa Successore Flag of Europe.svg
Erkki Liikanen 16 settembre 1999 - 21 novembre 2004 Siim Kallas
Predecessore Commissario europeo
del Regno Unito
Successore Flag of the United Kingdom.svg
Bruce Millan 1995-2004
con Leon Brittan fino al 1999, poi con Chris Patten
Peter Mandelson

Controllo di autorità VIAF: 108627769 LCCN: n84222024