Neil Buchanan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Neil Buchanan (Aintree, 11 ottobre 1961) è un conduttore televisivo e chitarrista britannico.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato ad Aintree, Neil Buchanan si è iscritto al Liverpool Art College, ma, poiché respinto, in seguito ha frequentato il Liverpool High School Institute.

Carriera musicale[modifica | modifica wikitesto]

Neil è chitarrista della band Marseille, con la quale ha inciso 4 album e 15 singoli, entrando sulla scena del N.W.O.B.H.M. Dopo essersi divisi, i componenti del gruppo tornano insieme nel 2008 ed attualmente stanno registrando il loro prossimo album.

Carriera televisiva[modifica | modifica wikitesto]

Neil Buchanan debutta in uno show televisivo chiamato "No. 73" (poi rinominato 7T3). In seguito ha presentato il programma per bambini "Motormouth" assieme a Gary Roslin, fino alla cancellazione del programma nel 1991.

Dal 1990 ha condotto sul canale per bambini CiTV, la versione britannica di Art Attack, un programma prodotto dalla Disney e trasmesso in Italia su Disney Channel, su Rai 2 e su Disney Junior.

Una delle sue caratteristiche principali è quella di realizzare scene o disegni con i più svariati materiali, che vanno da semplici stracci, a chicchi di sale o riso. Nella trasmissione sembra che riesca a realizzarli in pochi minuti, ma, in una sua recente intervista, ha dichiarato che all'interno di un capannone, aiutato dal suo valido staff, prova diverse soluzioni per ogni disegno, e per ultimarli ci vogliono dai 6 agli 8 giorni di lavoro. Sempre in Art Attack, Buchanan pronuncia la frase Try It Yourself! (Provaci tu!) ogni volta che porta a termine una sua opera. Nel 2000, Britt Allcroft, successivamente Gullane Entertainment ha acquisito i diritti del programma per £ 14.000.000 di sterline.[1]

Buchanan ha, inoltre, condotto altri programmi per ragazzi, come Finders Keepers, It's a Mystery e Zzzap! (in cui interpreta il personaggio Smarty Arty).

Nel 2001, il presentatore fu criticato per aver portato in scena al Philharmonic Hall di Liverpool uno spettacolo teatrale (in stile stand-up comedy) intitolato Neil Buchanan: Talking Politics dove, attraverso una satira sui politici di oggi, li criticava aspramente. Lo spettacolo fu cancellato dopo soli tre giorni a causa della scarsa affluenza ed egli ritornò a condurre programmi per ragazzi.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Neil Buchanan ha due figli, Mollie e Freddie.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 100311310 LCCN: n97101445