Nefelina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nefelina
Nepheline.jpg
Classificazione Strunz VIII/J.02-10
Formula chimica (Na,K)AlSiO4
Proprietà cristallografiche
Gruppo cristallino  
Sistema cristallino  
Classe di simmetria  
Parametri di cella  
Gruppo puntuale 6
Gruppo spaziale P 63
Proprietà fisiche
Densità   g/cm³
Durezza (Mohs)  
Sfaldatura  
Frattura  
Colore  
Lucentezza  
Opacità  
Striscio  
Diffusione  
Si invita a seguire lo schema di Modello di voce - Minerale

La nefelina è un minerale comune, appartenente al gruppo omonimo, si presenta in cristalli prismatici esagonali, di frequente geminati, e in masse compatte o individui granulari. È un feldspatoide. La nefelina può essere bianca, incolore, grigia, giallastra, verde scuro, rosso bruno. Ha stria bianca. È un minerale da trasparente a traslucido, con lucentezza da vitrea a grassa. Si trova in molte rocce ignee, alcaline e povere di silice, specie se di composizione intermedia. Si rinviene in sieniti (sieniti nefeliniche), in pegmatiti e, solo occasionalmente, in scisti e gneiss.

Abito cristallino[modifica | modifica sorgente]

I cristalli hanno un abito da prismatico a colonnare con sezione esagonale, di solito però la nefelina si presenta massiva o granulare.

Origine e giacitura[modifica | modifica sorgente]

La nefelina si ritrova in rocce plutoniche e vulcaniche ricche in alcali, tali rocce possono essere basalti, fonoliti, sieniti, monzoniti e nefeliniti

Forma in cui si presenta in natura[modifica | modifica sorgente]

Nefeliniti. GIACIMENTI: USA (Maine), Canada (Ontario), Russia (nella penisola di Kola), Germania (Sassonia), Italia (Monte Vesuvio, )

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

mineralogia Portale Mineralogia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mineralogia