Nazionale di hockey su ghiaccio maschile della Mongolia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mongolia Mongolia
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Trasferta
Sport Ice hockey pictogram.svg Hockey su ghiaccio
Federazione Mongolian Hockey Federation
Codice CIO MGL
Colori blu, bianco, rosso, giallo
Selezionatore Shinebayar Enkhbayar
Record presenze Namjil Mishigsuren (16)
Record punti Namjil Mishigsuren (17)
Ranking IIHF 46°
Miglior ranking 45° (2008)
Peggior ranking 46° (2007)
Esordio internazionale
Corea del Sud Corea del Sud 14 - 1 Mongolia Mongolia
Gangneung, Corea del Sud; 30 gennaio 1999
Migliore vittoria
Mongolia Mongolia 21 - 1 Bahrein Bahrein
Astana, Kazakhstan; 1º febbraio 2011
Peggiore sconfitta
Kazakistan Kazakistan 40 - 0 Mongolia Mongolia
Gangneung, Corea del Sud; 2 febbraio 1999
Campionato del mondo
Partecipazioni 3 (esordio: 2007)
Miglior risultato 44° (2007)
Giochi olimpici
Partecipazioni 0
Record internazionale (V-N-P)
8-0-31
Statistiche aggiornate al maggio 2012

La Nazionale di hockey su ghiaccio della Mongolia è controllato dalla Federazione di hockey su ghiaccio della Mongolia. Ha fatto il suo esordio internazionale ai mondiali 2007 di III divisione (il gradino più basso della competizione), perdendo tutti e quattro gli incontri disputati. In precedenza aveva disputato due edizioni (1998 e 2003) dei Giochi Asiatici Invernali.

Nel world ranking della IIHF 2007 occupa il 46esimo ed ultimo posto[1], mentre nel 2008 è arrivata 45esima[2].

Nel 2009 avrebbe dovuto partecipare ai suoi terzi mondiali di III divisione. Regolarmente iscritta, la squadra tuttavia non ottenne in tempo il visto dalle autorità neozelandesi. La squadra non fu estromessa del tutto, perché parve che l'autorizzazione potesse arrivare a torneo in corso.[3] Così non avvenne e alla squadra furono assegnate cinque sconfitte a tavolino per 5-0.[4]

Nel 2010 partecipò regolarmente al Campionato del mondo di hockey su ghiaccio di Terza Divisione nel Gruppo B, perdendo però contro tutte le avversarie e giungendo all'ultimo posto del girone.

Mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Edizione Sede Piazzamento
1992 n/d  
1993 n/d  
1994 n/d  
1995 n/d  
1996 n/d  
1997 n/d  
1998 n/d  
1999 n/d  
2000 n/d  
2001 n/d  
2002 n/d  
2003 n/d  
2004 n/d  
2005 n/d  
2006 n/d  
2007 Irlanda Dundalk 44º posto (5º posto nella III divisione) roster
2008 Lussemburgo Lussemburgo 46º posto (6º posto nella III divisione) roster
2009 Nuova Zelanda Dunedin 46º posto (6º posto nella III divisione) roster
2010 Armenia Yerevan 48º posto (4º posto nella III divisione - Gruppo B) roster
2011 Sudafrica Città del Capo 46º posto (6º posto nella III divisione) roster
2012 Turchia Erzurum 46º posto (6º posto nella III divisione) roster
2013 Svezia Stoccolma e Finlandia HelsinkiUngheria BudapestUcraina Donec'kCroazia ZagabriaTurchia IzmitSudafrica Città del Capo[[File:Template:Naz/EAU|class=noviewer|Template:Naz/EAU|20x16px]] Abu Dhabi n/d{{{2013}}}º posto{{{2013}}}º posto ({{{p2013}}}º posto nella I divisione - Gruppo A){{{2013}}}º posto ({{{p2013}}}º posto nella I divisione - Gruppo B){{{2013}}}º posto ({{{p2013}}}º posto nella II divisione - Gruppo A){{{2013}}}º posto ({{{p2013}}}º posto nella II divisione - Gruppo B){{{2013}}}º posto ({{{p2013}}}º posto nella III divisione){{{2013}}}º posto ({{{p2013}}}º posto alle qualificazioni alla III divisione) Gold medal blank.svg Silver medal blank.svg Bronze medal blank.svg  
2014 Bielorussia MinskCorea del Sud GoyangLituania VilniusSerbia BelgradoSpagna JacaLussemburgo Lussemburgo n/d{{{2014}}}º posto{{{2014}}}º posto ({{{p2014}}}º posto nella I divisione - Gruppo A){{{2014}}}º posto ({{{p2014}}}º posto nella I divisione - Gruppo B){{{2014}}}º posto ({{{p2014}}}º posto nella II divisione - Gruppo A){{{2014}}}º posto ({{{p2014}}}º posto nella II divisione - Gruppo B){{{2014}}}º posto ({{{p2014}}}º posto nella III divisione) Gold medal blank.svg Silver medal blank.svg Bronze medal blank.svg  

Olimpiadi[modifica | modifica wikitesto]

Edizione Sede Piazzamento
1920 Belgio Anversa n/d  
1924 Francia Chamonix n/d  
1928 Svizzera Sankt Moritz n/d  
1932 Stati Uniti Lake Placid n/d  
1936 Germania Garmisch-Partenkirchen n/d  
1948 Svizzera Sankt Moritz n/d  
1952 Norvegia Oslo n/d  
1956 Italia Cortina d'Ampezzo n/d  
1960 Stati Uniti Squaw Valley n/d  
1964 Austria Innsbruck n/d  
1968 Francia Grenoble n/d  
1972 Giappone Sapporo n/d  
1976 Austria Innsbruck n/d  
1980 Stati Uniti Lake Placid n/d  
1984 Jugoslavia Sarajevo n/d  
1988 Canada Calgary n/d  
1992 Francia Albertville n/d  
1994 Norvegia Lillehammer n/d  
1998 Giappone Nagano n/d  
2002 Stati Uniti Salt Lake City n/d  
2006 Italia Torino n/d  
2010 Canada Vancouver n/d  

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ranking 2007 men (HTML), IIHF. URL consultato il 23-03-2009.
  2. ^ Ranking 2008 men (HTML), IIHF. URL consultato il 23-03-2009.
  3. ^ (EN) Adrian Seconi, Ice hockey: NZ opens campaign with win, Odago Daily Times, 11-04-2009. URL consultato il 18-04-2009.
  4. ^ (EN) Ice hockey IIHF world championship DIV III Round Robin Tournament Progress (PDF), 16-04-2009. URL consultato il 18-04-2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

hockey su ghiaccio Portale Hockey su ghiaccio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di hockey su ghiaccio