Nazionale di calcio femminile dell'Australia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.


Australia Australia
Stemma
Uniformi di gara
Australia home kit 2008.svg Australia away kit 2008.svg
Sport Football pictogram.svg Calcio
Federazione Football Federation Australia
Codice FIFA AUS
Soprannome Matildas
Selezionatore Tom Sermanni
Record presenze Cheryl Salisbury (142)
Capocannoniere Cheryl Salisbury (36)
Esordio internazionale
Australia Australia 2 - 3 Thailandia Thailandia
Hong Kong, 25 agosto 1975
Migliore vittoria
Australia Australia 21 - 0 Samoa Americane Samoa Americane
Auckland (Nuova Zelanda), 9 ottobre 1998
Peggiore sconfitta
Stati Uniti Stati Uniti 9 - 1 Australia Australia
Ambler (USA), 5 giugno 1997
Campionato del mondo
Partecipazioni 4 (esordio: 1995)
Miglior risultato quarti di finale (2007)

La Nazionale di calcio femminile dell'Australia è la rappresentativa calcistica femminile dell'Australia. Le giocatrici sono soprannominate Matildas, con riferimento alla canzone Waltzing Matilda, una sorta di "inno nazionale non ufficiale" dell'Australia.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La nazionale di calcio femminile è stata formata nel 1975, con la partecipazione alla prima edizione del Campionato Asiatico, i ncui l'Australia conquistò il terzo posto.


Nel 1983 ha partecipato alla prima edizione del torneo continentale oceanico (OFC Women's Championship), classificandosi al secondo posto dietro la Nuova Zelanda. Dopo essere arrivata due volte seconda e una volta terza nelle tre successive edizioni, ha vinto i tre tornei seguenti (1995, 1998, 2003). Ha quindi abbandonato questa competizione per gareggiare, invece, nel torneo continentale asiatico (AFC Women's Asian Cup). Il loro ritorno risale al 2006, in un'edizione tenuta proprio in Australia e nella quale la squadra di casa ha conquistato il secondo posto, sconfitta in finale ai rigori dalla Cina. Nel torneo del 2008 l'Australia è arrivata quarta. Nel 2010 le MAtildas conquistano il loro primo titolo asiatico.

Nel 1995 per la prima volta le Matildas hanno partecipato alla fase finale dei Mondiali femminili. L'anno seguente hanno fatto la loro prima comparsa alle Olimpiadi.

Il calendario del 2000[modifica | modifica sorgente]

Le "Matildas" hanno guadagnato molta notorietà quando posarono nude per un calendario sexy del 2000, con Amy Taylor in copertina[1].

Giocatrici celebri[modifica | modifica sorgente]

Ex giocatrici[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Notizia sul Corriere della Sera

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]