Nazionale di calcio dell'Islanda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Islanda Islanda
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Sport Football pictogram.svg Calcio
Federazione KSÍ
Karlalandslið Íslands í knattspyrnu
Codice FIFA ISL
Soprannome Strákarnir okkar
Selezionatore Lars Lagerbäck
Record presenze Rúnar Kristinsson (104)
Capocannoniere Eiður Guðjohnsen (24)
Ranking FIFA 46°
Esordio internazionale
Islanda Islanda 0 - 3 Danimarca Danimarca
Reykjavík, Islanda; 17 luglio 1946
Migliore vittoria
Islanda Islanda 5 - 0 Malta Malta
Reykjavík, Islanda; 27 luglio 2000
Peggiore sconfitta
Danimarca Danimarca 14 - 2 Islanda Islanda
Copenaghen, Danimarca; 23 agosto 1967

La Nazionale di calcio islandese (in islandese Karlalandslið Íslands í knattspyrnu) è la squadra di calcio che rappresenta l'Islanda ed è posta sotto l'egida della Federazione calcistica dell'Islanda.

Rappresenta il paese in tutte le competizioni internazionali dal 1946. Non si è mai qualificata per la fase finale né dei Mondiali né degli Europei.

La sua migliore posizione nella classifica FIFA delle nazionali è il 37º posto, raggiunto per la prima volta nel settembre 1994, mentre la peggiore è il 131º posto, toccato a giugno 2012. Occupa attualmente il 46º posto.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Dagli esordi agli anni Duemila[modifica | modifica sorgente]

Per molti anni la Nazionale islandese restò nell'anonimato calcistico, rimanendo sempre lontana dalle qualificazioni per le competizioni internazionali e racimolando poche vittorie. Questo fatto fu dovuto alla scarsa popolarità dello sport in Islanda e, seppur in misura minore, alle condizioni climatiche del paese, inospitali e inadatte per il calcio.

Tra i più eclatanti risultati precedenti agli anni Duemila ricordiamo una vittoria contro la Germania Est per 2 reti a 1 nel 1976 e due contro la Norvegia nel 1988.

Il 24 aprile 1996 Eiður Guðjohnsen debuttò in Nazionale sostituendo il padre Arnór nel secondo tempo di un'amichevole tra Islanda ed Estonia, entrando nella storia del calcio dato che mai prima di allora un padre e un figlio avevano giocato entrambi in una partita internazionale.[1]

Gli anni Duemila[modifica | modifica sorgente]

Le cose migliorano durante le qualificazioni per l'europeo 2000. Gli islandesi, con Guðjón Þórðarson, raggiungono il quarto posto nel girone a sei squadre, con 15 punti (cinque in meno rispetto all'Ucraina, che può partecipare ai play-off): un successo rispetto agli scarsi risultati ottenuti in precedenza. Da ricordare il pareggio strappato alla Francia, allora campione del mondo, e la vittoria sulla Russia per 1 a 0.

Prima del 2013, il risultato migliore in una competizione internazionale avvenne alle qualificazioni per l'europeo del 2004, quando la nazionale, guidata da Ásgeir Sigurvinsson, sfiorò per un punto il secondo posto nel girone preliminare: questo piazzamento avrebbe condotto la squadra ai play-off per la fase finale.

Il 18 agosto 2004 batté per 2-0 l'Italia in occasione dell'esordio del commissario tecnico azzurro Marcello Lippi. Fu una partita da record anche perché allo stadio Laugardalsvöllur di Reykjavík accorsero 20.034 spettatori, mai così tanti per una partita in Islanda.

L'Islanda non è riuscita a qualificarsi per gli Europei del 2008, nonostante la doppia vittoria con l'Irlanda del Nord, con cui gli islandesi hanno ottenuto un 3-2 in casa e un netto 3-0 fuori casa.

Nemmeno nel 2010 riuscì a qualificarsi per i Mondiali in Sudafrica terminando il proprio girone di qualificazione all'ultimo posto con 5 punti.

Riesce però a conquistare i play-off per le qualificazioni mondiali del 2014 chiudendo al secondo posto il suo girone, miglior risultato a livello internazionale. Nella partita di andata del play off, disputatasi il 15 novembre 2013, pareggia in casa 0-0 contro la Croazia. Al ritorno,invece,disputatisi il 19 novembre, la nazionale perde per 2-0 fallendo così una storica qualificazione a un Mondiale.

Partecipazioni ai tornei internazionali[modifica | modifica sorgente]

Campionato del mondo
Edizione Risultato
1950 Non partecipante
1954 Non partecipante
1958 Non qualificata
1962 Non partecipante
1966 Non partecipante
1970 Non partecipante
1974 Non qualificata
1978 Non qualificata
1982 Non qualificata
1986 Non qualificata
1990 Non qualificata
1994 Non qualificata
1998 Non qualificata
2002 Non qualificata
2006 Non qualificata
2010 Non qualificata
2014 Non qualificata
Campionato europeo
Edizione Risultato
1960 Non partecipante
1964 Non qualificata
1968 Non partecipante
1972 Non partecipante
1976 Non qualificata
1980 Non qualificata
1984 Non qualificata
1988 Non qualificata
1992 Non qualificata
1996 Non qualificata
2000 Non qualificata
2004 Non qualificata
2008 Non qualificata
2012 Non qualificata
Giochi olimpici[2]
Edizione Risultato
1948 Non partecipante
Confederations Cup
Edizione Risultato
1992 Non invitata
1995 Non invitata
1997 Non qualificata
1999 Non qualificata
2001 Non qualificata
2003 Non qualificata
2005 Non qualificata
2009 Non qualificata
2013 Non qualificata


Legenda: Grassetto: Risultato migliore, Corsivo: Mancate partecipazioni


Rosa[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Calciatori della Nazionale islandese.

Questi sono i giocatori convocati per la partita contro la Slovenia in programma per il 22 marzo 2013.

Le presenze e i goal sono aggiornati al 22 marzo 2013

N. Pos. Giocatore Data nascita (età) Pres. Gol Squadra
1 P Gunnleifur Vignir Gunnleifsson 14 giugno 1975 (39 anni) 24 0 Islanda Breiðablik
12 P Hannes Þór Halldórsson 27 aprile 1984 (30 anni) 11 0 Islanda KR
20 P Ögmundur Kristinsson 19 giugno 1989 (25 anni) 1 0 Islanda Fram
2 D Birkir Már Sævarsson 11 novembre 1984 (29 anni) 34 0 Norvegia Brann
3 D Hallgrímur Jónasson 4 maggio 1986 (28 anni) 6 3 Danimarca SønderjyskE
4 D Arnór Sveinn Aðalsteinsson 26 gennaio 1986 (28 anni) 12 0 Norvegia Hønefoss
5 D Sölvi Geir Ottesen Jónsson 18 febbraio 1984 (30 anni) 21 0 Danimarca Copenhagen
13 D Hólmar Örn Eyjólfsson 6 agosto 1990 (24 anni) 1 0 Germania VfL Bochum
16 D Ragnar Sigurðsson 19 giugno 1986 (28 anni) 26 0 Danimarca Copenhagen
23 D Ari Freyr Skúlason 14 maggio 1987 (27 anni) 10 0 Svezia GIF Sundsvall
6 C Steinþór Freyr Þorsteinsson 29 luglio 1985 (29 anni) 7 0 Norvegia Sandnes Ulf
7 C Jóhann Berg Guðmundsson 27 ottobre 1990 (23 anni) 24 1 Paesi Bassi AZ
8 C Birkir Bjarnason 27 maggio 1988 (26 anni) 20 2 Italia Pescara
10 C Gylfi Þór Sigurðsson 8 settembre 1989 (24 anni) 16 4 Inghilterra Tottenham Hotspur
14 C Ólafur Ingi Skúlason 1º aprile 1983 (31 anni) 17 1 Belgio Zulte Waregem
15 C Helgi Valur Daníelsson 13 luglio 1981 (33 anni) 26 0 Svezia AIK
17 C Aron Einar Gunnarsson 22 aprile 1989 (25 anni) 34 0 Galles Cardiff City
21 C Emil Hallfreðsson 29 giugno 1984 (30 anni) 36 1 Italia Hellas Verona
9 A Kolbeinn Sigþórsson 14 marzo 1990 (24 anni) 13 8 Paesi Bassi Ajax
11 A Alfreð Finnbogason 1º febbraio 1989 (25 anni) 14 3 Paesi Bassi SC Heerenveen
22 A Eiður Smári Guðjohnsen 15 settembre 1978 (35 anni) 70 24 Belgio Club Brugge

Record[modifica | modifica sorgente]

Record individuali[modifica | modifica sorgente]

Tabella delle presenza aggiornata al 16 ottobre 2013. L'asterisco indica giocatori ancora in attività.

Record presenze

# Giocatore Periodo Presenze  Reti 
1 Rúnar Kristinsson 1987-2004 104 3
2 Hermann Hreiðarsson 1996-2011 89 5
3 Guðni Bergsson 1984-2003 80 1
4 Eiður Guðjohnsen* 1996-2013 78 24
5 Brynjar Gunnarsson 1997-2009 74 4
5 Birkir Kristinsson 1988-2004 74 0
6 Arnór Guðjohnsen 1979-1997 73 14
7 Ólafur Þórðarson 1984-1996 72 5
8 Arnar Grétarsson 1991-2004 71 2
8 Árni Gautur Arason 1998-2010 71 0

Record reti

# Giocatore Periodo    Reti  Presenze Reti/pr.
1 Eiður Guðjohnsen* 1996-2013 24 78 0,31
2 Ríkharður Jónsson 1947-1965 17 33 0,52
3 Ríkharður Daðason 1991-2004 14 44 0,32
3 Arnór Guðjohnsen 1979-1997 14 73 0,19
5 Þórður Guðjónsson 1993-2004 13 58 0,22
6 Tryggvi Guðmundsson 1997-2008 12 42 0,29
6 Heiðar Helguson 1999-2011 12 55 0,22
8 Pétur Pétursson 1978-1990 11 41 0,27
8 Matthías Hallgrímsson 1968-1977 11 45 0,24
10 Helgi Sigurðsson 1993-2003 10 56 0,18

Commissari tecnici[modifica | modifica sorgente]

I primi quattro allenatori furono alla guida della Nazionale per una sola partita.

 

Confronti con altre Nazionali[modifica | modifica sorgente]

Tra gli avversari nazionali contro cui sono stati disputati almeno 10 incontri, la Islanda presenta i seguenti saldi:

Saldo positivo[modifica | modifica sorgente]

Nazionale Giocate Vinte Nulle Perse Reti Fatte Reti Subite Differenza Ultima vittoria Ultimo pari Ultima sconfitta
Malta Malta 14 10 1 3 31 10 +21 19 novembre 2008 9 ottobre 2004 4 febbraio 2008
Fær Øer Fær Øer 12 11 0 1 23 8 +15 15 agosto 2012 22 marzo 2009

Saldo negativo[modifica | modifica sorgente]

Nazionale Giocate Vinte Nulle Perse Reti Fatte Reti Subite Differenza Ultima vittoria Ultimo pari Ultima sconfitta
Norvegia Norvegia 26 7 4 15 25 50 –25 7 settembre 2012 5 settembre 2009 3 settembre 2010
Danimarca Danimarca 19 0 3 16 10 63 –53 4 settembre 1991 4 giugno 2011
Svezia Svezia 13 2 2 9 13 30 –17 16 agosto 2000 1º giugno 1995 6 giugno 2007
Germania Est Germania Est 11 1 1 9 5 26 –21 5 giugno 1975 12 ottobre 1974 6 settembre 1989
Finlandia Finlandia 10 2 2 6 10 17 –7 2 febbraio 2000 25 giugno 1980 30 aprile 2003
Francia Francia 10 0 3 7 6 27 –21 5 settembre 1998 9 ottobre 1999
Paesi Bassi Paesi Bassi 10 0 1 9 4 33 –29 1º settembre 1982 6 giugno 2009

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Padre e figlio in nazionale nella stessa partita di calcio Sportvintage.it
  2. ^ Come da regolamento FIFA vengono considerate le sole edizioni comprese tra il 1908 ed il 1948 in quanto sono le uniche ad essere state disputate dalle Nazionali maggiori. Per maggiori informazioni si invita a visionare questa pagina.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio