Nazionale di calcio dell'Eritrea

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Eritrea Eritrea
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Sport Football pictogram.svg Calcio
Federazione Eritrean National Football Federation
Codice FIFA ERI
Soprannome Red Sea Boys (i ragazzi del mar rosso)
Selezionatore Paesi Bassi René Feller
Record presenze  ?
Capocannoniere  ?
Esordio internazionale
Eritrea Eritrea 1 - 1 Sudan Sudan
Khartum, Sudan; 26 giugno 1992
Migliore vittoria
Eritrea Eritrea 3 - 1 Somalia Somalia
Nairobi, Kenya; 5 dicembre 2009
Peggiore sconfitta
Ghana Ghana 5 - 0 Eritrea Eritrea
Dakar, Senegal; 28 febbraio 1999
Angola Angola 6 - 1 Eritrea Eritrea
Luanda, Angola; 25 marzo 2007

La nazionale di calcio dell'Eritrea (in arabo منتخب إرتيريا لكرة القدم) è la rappresentativa calcistica nazionale dell'omonima nazione africana ed è posta sotto il controllo della Eritrean National Football Federation (E.N.F.F.). I giocatori sono soprannominati i "ragazzi del Mar Rosso". La federazione è stata fondata abbastanza recentemente (nel 1992) ed è affiliata alla FIFA dal 1998. Nella sua breve storia non ha mai preso parte alla fase finale né della Coppa d'Africa né della Coppa del Mondo. Attualmente occupa la 161ª posizione nel Ranking mondiale FIFA.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La squadra ufficiale dell'Eritrea è stata inventata per un torneo amichevole svoltosi nel 1992 in Sudan; l'anno precedente l'Eritrea aveva ottenuto l'indipendenza.

L'Eritrea ha partecipato alla CECAFA Cup 1994, organizzata dalle nazioni dell'Africa centro orientale, l'anno in cui ha aderito alla CAF, fondata due anni dopo. Il primo impegno internazionale ufficiale dell'Eritrea fu la CECAFA Cup 1998, l'anno in cui la ENFF aderì alla FIFA. L' ENFF ha partecipato alle qualificazioni per la Coppa d'Africa dal 2000 al 2008 e alle qualificazioni per la Coppa del Mondo del 2002 e del 2006. Ha partecipato sovente anche alla CECAFA Cup.

Eritrea: Coppa del Mondo[modifica | modifica sorgente]

Nel primo girone della Coppa del Mondo 2002, l'ENFF venne sorteggiata contro la Nigeria e fu sconfitta con un risultato totale di 4-0 (andata in casa 0-0 e ritorno 4-0 in trasferta). Il capitano di quella squadra era Debesai Ghierghis Ogbazghi, mentre l'allenatore era Yilmaz Yuceturk. Nel primo turno di qualificazione della Coppa del Mondo 2006, l'ENFF fu sorteggiata contro il Sudan e furono sconfitti in totale per 3-0 (andata in trasferta 3-0 e ritorno 0-0 in casa). Il capitano rimaneva Debesai Ghierghis Ogbazghi, mentre l'allenatore nel 2006 era Tekie Abraha.

Eritrea: Coppa d'Africa[modifica | modifica sorgente]

Nell'Africa Cup 2008, l'ENFF lottò per la qualificazione nel gruppo 6 ed arrivò seconda dietro l'angola, battendo due volte il Kenya e pareggiando contro la stessa Angola la partita di casa, non riuscendosi a qualificare per la fase finale della coppa. L'allenatore in quella occasione era Dorian Marin.

Eventi recenti[modifica | modifica sorgente]

Nel 2010 sono stati registrati dati riguardanti l'emigrazioni molto preoccupanti; tra gli emigrati figurano anche molti giocatori, alcuni anche della nazionale maggiore, che hanno tentato la fortuna in campionati europei minori.

L'Eritrea si ritirò dalla CECAFA Cup 2008, dal torneo di qualificazione della Coppa del Mondo 2010 e della Coppa Africana 2010.

Dato il numero di giocatori in cerca di asilo, il governo eritreo ha iniziato a chiedere agli atleti eritrei una garanzia di 100.000 Nacfa per i viaggi internazionali, vista la paura dello stato di perdere atleti importanti.

L'Eritrea tornò alla CECAFA Cup 2009 a Nairobi, con una squadra giovane che è stata assemblata in appena 12 giorni. Nel Gruppo B, hanno ottenuto un pareggio a sorpresa con lo Zimbabwe, hanno perso per 1-0 contro il Ruanda, ed hanno battuto la Somalia 3-1. Sono stati battuti con facilità dalla Tanzania 4-0 nei quarti di finale. Dodici membri della squadra non si sono presentati per il volo di ritorno ed hanno cercato l'assistenza del Consorzio dei rifugiati del Kenya. Si pensa che siano nascosti in Eastleigh, un sobborgo orientale di Nairobi, casa di molti immigrati. Nicola Musonye, il segretario generale della CECAFA, temeva che il governo potesse reagire rifiutando di lasciar partire in futuro la nazionale per impegni esteri. Ai dodici giocatori fu poi concesso l'asilo provvisorio da parte del Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati in Kenya. Undici di questi giocatori sono andati ad Adelaide in Australia.

Risultati in Coppa del Mondo[modifica | modifica sorgente]

  • Dal 1930 al 1998 - Non partecipante
  • 2002 - Non qualificata
  • 2006 - Non qualificata
  • 2010 - Non qualificata
  • 2014 - Non qualificata

Risultati in Coppa d'Africa[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio