Nazionale B di calcio dell'Inghilterra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Inghilterra Inghilterra B
Stemma
Uniformi di gara
England home kit 2007.svg England away kit 2008.svg
Sport Football pictogram.svg Calcio
Federazione The FA
The Football Association
Codice FIFA ENG
Soprannome Three Lions
(Tre leoni)
Selezionatore Inghilterra Roy Hodgson
Esordio internazionale
Svizzera Svizzera B 0 - 0 Inghilterra B Inghilterra
(Ginevra, Svizzera, 21 febbraio 1947)
Migliore vittoria
Singapore Singapore 0 - 8 Inghilterra B Inghilterra
(Singapore, 18 giugno 1978)
Peggiore sconfitta
Francia Francia Speranze[1] 7 - 1 Inghilterra B Inghilterra
(Le Havre, Francia, 22 maggio 1952)

La Nazionale B di calcio dell'Inghilterra è la seconda squadra della nazionale di calcio inglese che occasionalmente funge da supporto e sviluppo per la prima squadra. Nel tempo, la formazione ha affrontato le squadre di altre nazioni e giocato partite contro altre formazioni B delle rispettive nazionali. Fin dalla creazione della squadra nel 1947, sono state giocate 54 partite ufficiali[2] e 3 non ufficiali[3].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'inglese Middleton para un tiro dell'azzurro Cappello durante l'incontro tra Italia B e Inghilterra B, giocato allo stadio San Siro di Milano l'11 maggio 1950.

La squadra B fu proposta per la prima volta dall'allora C.T. Walter Winterbottom come metodo per far fare esperienza ai giocatori in vista della convocazione nella nazionale maggiore (l'Under-21 verrà infatti creata solo nel 1976[2][4]). Fu lui ad organizzare la prima partita non ufficiale, usando il nome "Inghilterra B", che si giocò a Ginevra il 21 febbraio 1947 contro la Svizzera B, che terminò 0-0[3]. Le partite si rivelarono, come previsto, un'utile introduzione alla squadra principale: fu così che la formazione B venne riconosciuta dalla Football Association. Il primo match ufficiale si giocò nel 1949 e vide la vittoria degli inglesi per 4-0 contro la nazionale di calcio finlandese[2].

La frequenza delle gare dipende essenzialmente dall'allenatore della nazionale[2]. Per esempio, la squadra B non disputò alcun incontro internazionale tra il 1957 e il 1958, e non fu organizzata né sotto la guida di Alf Ramsey né di Don Revie. La squadra B tornò ad essere utilizzata con Ron Greenwood[2], mentre tra gli utilizzatori più frequenti ci fu Bobby Robson: sotto la sua guida la squadra B disputò 9 partite tra il 1989 e il 1990. Questo periodo vide l'ingresso in prima squadra di Paul Gascoigne dopo aver giocato diverse partite con la squadra B[2]. Sven-Göran Eriksson fece disputare solo un incontro durante il suo incarico come allenatore dell'Inghilterra: la partita si tenne il 25 maggio 2006 contro la Bielorussia e fu organizzata in preparazione al Campionato mondiale di calcio 2006 tenutosi in Germania. L'Inghilterra venne sconfitta per 2-1, nonostante il gol di Jermaine Jenas. Il match vide anche l'esordio di Theo Walcott come più giovane giocatore della storia della squadra ma, trattandosi di un incontro non ufficiale, il record non venne riconosciuto come valido. Il giovane dovette aspettare la vittoria per 3-1 nell'amichevole contro l'Ungheria per sancire il suo esordio ufficiale, a 17 anni e 75 giorni, diventando il più giovane giocatore ad aver vestito la maglia dell'Inghilterra.

Il successore di Eriksson, Steve McClaren, fece disputare un'unica partita contro l'Albania il 25 maggio 2007 al Turf Moor di Burnley, vinta per 3-1[5]: la gara fu giocata in preparazione della partita di qualificazione per il Campionato europeo di calcio 2008, che la nazionale giocò il 6 giugno 2007 contro l'Estonia[6]. La squadra includeva un rientrante Michael Owen, che fu nominato capitano della squadra[7], e sette esordienti, cinque dei quali furono successivamente convocati nella Nazionale A[7]. Durante la guida di Fabio Capello come C.T. dell'Inghilterra la squadra B non ha disputato alcuna gara.

Popolarità e scopo[modifica | modifica wikitesto]

Michael Owen, ultimo capitano della Nazionale B.

Le partite sono generalmente viste come un modo di far fare esperienza ai giovani giocatori, in modo da prepararli all'esordio con la nazionale maggiore senza però dare loro una presenza diretta[8]. Le gare sono spesso organizzate prima di tornei importanti o prima del Campionato mondiale di calcio per dare l'opportunità ad alcuni giocatori, infortunati o riserve, di giocare una partita contro un avversario importante o per tornare in forma oppure per mettersi in mostra e conquistare così un posto in prima squadra[2].

Allo stesso tempo, una frangia di tifosi e alcuni giocatori non vedono l'utilità di questo genere di partite, come indicano i pochi spettatori presenti alle partite giocate negli anni '80 e '90 (circa 4.000 persone presenti alle partite giocate in casa). In merito ai giocatori, famoso è l'esempio di Chris Sutton che, convocato per l'Inghilterra B prima del Campionato mondiale di calcio 1998, rifiutò di giocare dichiarando che fosse una perdita di tempo e che avrebbero dovuto convocarlo direttamente in prima squadra[9]. Questa reazione, tuttavia, pregiudicò le sue possibilità di giocare con la Nazionale A nel futuro. Per di più Matt Le Tissier, che nella stessa partita rifiutata da Sutton segnò una tripletta contro la Russia B, non venne a sorpresa convocato per la Coppa del Mondo successiva[8]. D'altra parte, Darren Anderton riuscì a rientrare nel giro della prima squadra dopo un infortunio occorsogli proprio nel 1998, mentre altri giocatori (come il già citato Gascoigne) sfruttarono la squadra B come trampolino di lancio per l'ingresso nella Nazionale A[2].

Nel 2006, le partite dell'Inghilterra B erano viste come utili, per dare un'occasione a futuri potenziali giocatori per la Nazionale[10]. In particolare, le gare servirono a Aaron Lennon e Peter Crouch per conquistare un posto per il Campionato mondiale di calcio 2006[10] e servirono a Michael Owen e Sol Campbell, entrambi reduci da infortunio, per recuperare la forma. In totale, 12 giocatori della squadra B del 2006[11] furono poi convocati per la partecipazione alla Coppa del Mondo 2006[12]. Nella partita della squadra B contro la Bielorussia precedente al Mondiale, il portiere Robert Green subì però un infortunio che pregiudicò la sua partecipazione al Campionato del Mondo[13].

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Le convocazioni più recenti dell'Inghilterra B risalgono al 25 maggio 2007, in occasione della partita contro l'Albania. L'indicazione della squadra di club è relativa al momento della convocazione, mentre le presenze sono quelle già ottenute con la prima squadra.

N. Pos. Giocatore Data nascita (età) Pres. Gol Squadra
P Paul Robinson 15 ottobre 1979 (35 anni) 34 0 Inghilterra Tottenham Hotspur
P Robert Green 18 gennaio 1980 (34 anni) 1 0 Inghilterra West Ham United
P Scott Carson 3 settembre 1985 (29 anni) 0 0 Inghilterra Aston Villa
D Phil Neville 21 gennaio 1977 (37 anni) 56 0 Inghilterra Everton
D Ledley King 12 ottobre 1980 (34 anni) 17 1 Inghilterra Tottenham Hostpur
D Michael Dawson 18 novembre 1983 (31 anni) 0 0 Inghilterra Tottenham Hotspur
D Nicky Shorey 19 febbraio 1981 (33 anni) 0 0 Inghilterra Reading
D Phil Jagielka 17 agosto 1982 (32 anni) 0 0 Inghilterra Sheffield United
D Joleon Lescott 16 agosto 1982 (32 anni) 0 0 Inghilterra Everton
D Steven Taylor 23 gennaio 1986 (28 anni) 0 0 Inghilterra Newcastle United
C Owen Hargreaves 20 gennaio 1981 (33 anni) 39 0 Germania Bayern Monaco
C Gareth Barry 23 febbraio 1981 (33 anni) 9 0 Inghilterra Aston Villa
C Aaron Lennon 16 aprile 1987 (27 anni) 7 0 Inghilterra Tottenham Hotspur
C Jermaine Jenas 18 febbraio 1983 (31 anni) 15 0 Inghilterra Tottenham Hotspur
C Stewart Downing 22 luglio 1984 (30 anni) 12 0 Inghilterra Middlesbrough
C Scott Parker 1º ottobre 1980 (34 anni) 3 0 Inghilterra Newcastle United
C David Bentley 27 agosto 1984 (30 anni) 0 0 Inghilterra Blackburn Rovers
A Michael Owen 14 dicembre 1979 (35 anni) 80 36 Inghilterra Newcastle United (capitano)
A Jermain Defoe 7 ottobre 1982 (32 anni) 24 3 Inghilterra Tottenham Hotspur
A Alan Smith 28 ottobre 1980 (34 anni) 16 1 Inghilterra Manchester United
A David Nugent 2 maggio 1985 (29 anni) 1 1 Inghilterra Preston North End

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Risultati recenti[modifica | modifica wikitesto]

Inghilterra Inghilterra B 3 - 1 Albania Albania - giocata a Turf Moor, Burnley, il 25 maggio 2007.

Inghilterra Inghilterra B 1 - 2 Bielorussia Bielorussia - giocata al Madejski Stadium, Reading, il 25 maggio 2006.

Statistiche generali e record[modifica | modifica wikitesto]

Giocate Vinte Pareggiate Perse Abbandonate
Contro altre nazionali 19 15 2 2 0
Contro altre nazionali B 36 22 7 6 1
Contro altre squadre 2 1 0 1 0
Totale 57 38 9 9 1

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Futura Francia Under-21
  2. ^ a b c d e f g h (EN) 'B' International at Reading, TheFA.com, 06-04-2006. URL consultato il 28-02-2009.
  3. ^ a b (EN) England B Team Matches, EnglandFootballOnline.com, 20-03-2009. URL consultato il 28-02-2010.
  4. ^ (EN) England's Under 21 Matches, EnglandFootballOnline.com, 27-02-2007. URL consultato il 28-02-2010.
  5. ^ (EN) England B 3-1 Albania, Bbc.co.uk, 26-05-2007. URL consultato il 28-02-2010.
  6. ^ (EN) England B to face Albania match, Bbc.co.uk, 03-05-2007. URL consultato il 28-02-2010.
  7. ^ a b (EN) Owen is given England B captaincy, Bbc.co.uk, 24-05-2007. URL consultato il 28-02-2010.
  8. ^ a b (EN) Taylor wants return of B team, Bbc.co.uk, 10-11-2006. URL consultato il 28-02-2010.
  9. ^ (EN) Chris Sutton, Ex-canaries.co.uk. URL consultato il 28-02-2010.
  10. ^ a b (EN) World Cup scouting for England, Bbc.co.uk, 26-05-2006. URL consultato il 28-02-2010.
  11. ^ (EN) Skipper Owen to start for England, Bbc.co.uk, 24 maggio 2006. URL consultato il 28-02-2010.
  12. ^ (EN) England's World Cup Squad, TheFa.com. URL consultato il 28-02-2010.
  13. ^ (EN) Keeper Green set to miss finals, Bbc.co.uk, 25-06-2007. URL consultato il 28-02-2010.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Calcio